Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Italia | Raul Esteban Calderon | L’incredibile storia del sicario argentino caduto in Italia travestito da corridore | Argentina | Descrizione | Storie della CE | Il mondo

Di solito quando si tratta di giornali Ci sono notizie dall’Argentina, che riguardano calciatori o modelli. Nonostante le eccezioni allo stato di diritto, Lazio Barrabravas ha commesso un crimine a sangue freddo, come è successo con l’argentino Raúl Esteban Calderón, entrato oggi sui media locali dopo essere stato arrestato con l’accusa di essere il “killer” del leader. Due anni fa non era ancora chiaro.

Calderon, 52 anni, con alle spalle una storia criminale avvincente e soprannominato “Argentina” nell’atmosfera romana “Malvida”, ha ringraziato la luce per essere uscito. Video del momento con la statua dei tifosi laziali e il soprannome “Diabolico” di Fabricio Picidelli, soprannominato il “Re” del narcotraffico della Capitale.

Il delitto è avvenuto in pieno giorno il 7 agosto 2019, in un bellissimo parco acquatico famoso per i resti di antiche condutture dell’acqua romane. Le foto, scattate con una fotocamera posta in un edificio vicino, sono state successivamente analizzate dalla polizia Il “killer”, il sicario, vestito da runner, si è seduto su una panchina, in attesa di un appuntamento con qualcuno ed è stato immortalato mentre veniva colpito al collo da Picidelli.. Il pilota è stato colpito da un proiettile e un motociclista è corso nell’area di attesa per lui.

Se questo delitto, che all’epoca ebbe un forte impatto, viene chiarito quasi due anni e mezzo dopo, è legato a un altro con le stesse dinamiche che hanno provocato il grande clamore verificatosi il 20 settembre 2020. Così, in pieno giorno, un albanese di nome Shehaj Selavti, membro di una banda di trafficanti di droga, è stato colpito alla schiena sulla spiaggia di Dorvayanika a sud della capitale. Il delinquente era vestito da corridore e poi è fuggito su una moto con un complice.

READ  La carenza di energia minaccia 370.000 posti di lavoro in Italia entro giugno 2023

Come nel caso precedente, il movente del delitto Salda i conti tra bande criminali che trafficano droga E Carbinieri concluse che il colpevole era “Argentina”, cioè Calderon. Non era solo una “modalità operativa” uniforme, era lo stesso modo di correre senza testimonianze e registrazioni, senza dubbio e si spera chiuso.

Secondo il giornale, è nato nel 1969 a Buenos Aires AmbasciatoreCalderon è arrivato in Italia negli anni ’90 e ha subito cominciato a farsi una reputazione di “duro” negli ambienti criminali. Era associato a ex membri della famosa banda della Mafia della Magliana a Roma, che ha dominato e terrorizzato la capitale negli anni ’70. Soprannominato “Francisco”, avvenuto nel 2003, è stato beccato mentre cercava di rapinare una Fiat Panda a Formia, località balneare a sud di Roma, con un altro argentino. Quando l’auto della pattuglia è arrivata, Calderon è fuggito rapidamente, ma gli agenti lo hanno trovato e in seguito lo hanno trovato nascosto sotto un camion parcheggiato al molo.

Dopo quel tentativo di rapina, ottenne il suo primo arresto e si trasferì nella capitale Calderon. Zona di caccia, nella quale iniziò a commettere non solo furti d’auto ma anche rapine, dove si unì subito alla criminalità organizzata locale.. Così, è diventato uno dei pilastri del gruppo “7 Golden Men”, che ha interpretato una serie di trame tra il 2006 e il 2008, tutti travestiti da postini. Pertanto, “Argentina” è stata nuovamente arrestata il 20 gennaio 2008, che è stata in grado di prevenire un attacco a una banca nelle vicinanze dell’Europa. Calderon è stato successivamente descritto dagli investigatori. “Atleta, cattivo, determinato”, Così come “un colpevole in futuro”. E non hanno fallito.

READ  Nuove normative aumentano le vaccinazioni in Italia per chi non è vaccinato

Nonostante le sue tracce si siano perse da anni, di Calderon si è parlato di nuovo nel 2016 dopo un incredibile attentato a una gioielleria a Crosseto, in Toscana. E in questo caso, La mafia di “Argentina” e i suoi criminali si sono travestiti, indossando una parrucca e portando un passeggino, che conteneva una pistola e due pistole.. Avvertita dai titoli dei giornali, la polizia è arrivata giusto in tempo per fermare il colpo alla gioielleria, e ancora “Argentina”, fuggita da lì, è stata questa volta in carcere per tentata rapina e appropriazione indebita di armi.

Dopo che quella sentenza fu commutata, Calderon scomparve nuovamente fino all’agosto 2019, quando Biscitelli, detto anche “Diabolic”, il leader della Lazio Barapravas, fu impiccato da un corridore, che riapparve sulla spiaggia di Dorvayanica nel settembre dell’anno successivo. Uccidere un albanese. Secondo lui Corriere della sera, “Argentina”, che è stato finalmente arrestato ieri per due omicidi, a L’uomo è stato picchiato dall’industria. La testimonianza di una donna che ha accusato Calderon di aver ucciso Diabolic con la sua pistola ha chiuso il cerchio, e in seguito “l’Argentina” ha confessato l’omicidio, dicendo che è stato sicuramente fatto per soldi.

Video consigliato

Classifica come WHO "Preoccupante" La nuova variante del virus corona e la chiamerà Omigron
La nuova variante di Covit-19, scoperta per la prima volta in Sud Africa, è stata classificata come “Preoccupata” dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) venerdì, B.1.1.529, e si chiamerà “Omigron”.

Questo potrebbe interessarti