Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Italia: formato il primo governo di estrema destra dopo Mussolini | Georgia Maloney potrebbe prestare giuramento come Primo Ministro il 18 o 19 ottobre

Da Roma

L’alleanza di estrema destra e di estrema destra (Fratelli d’Italia, Liga, Forza Italia) che ha vinto le elezioni parlamentari italiane del 25 settembre sta ancora discutendo sui ministri che si adatteranno a ciascun partner nel prossimo governo, ma no, non lo stiamo ancora parlando di un elenco specifico. Ciò che è innegabile è che, per la prima volta nella storia italiana, una donna, Georgia MeloneyPresidente Fratelli d’Italia (FDI), partito di estrema destra Il Primo Ministro è la prima persona che ottiene il 26% dei voti alle elezioni.

Ma non solo. Per la prima volta da allora seconda guerra mondiale L’Italia, che ha sconfitto l’estrema destra Benito Mussolini, era composta da FDI e dalla Lega di Matteo Salvini, ma da Forza Italia (FI) di centrodestra di Silvio Berlusconi. In molti paesi europei la destra è in ascesa. A cominciare dall’Ungheria, governata dalla destra Viktor Orbán. Ma è andata avanti anche in altri paesi dove Meloni ha buoni rapporti con il partito Vox, come la Spagna. La Francia con i sostenitori di Marine Le Pen.

Sebbene gli ultimi ministri non siano noti, si dice che Maloney presterà giuramento come Primo Ministro il 18 o 19 ottobre.

Raggiungere questo livello è complicato in Italia, dove l’elezione del presidente del Consiglio non è diretta, ma attende la prima riunione dei rappresentanti e del senato (13 e 15 ottobre), e poi si consulta con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Fatti un’idea più precisa della situazione con le parti. Mattarella potrebbe nominare Meloni per formare un nuovo governo -Poiché appartiene al partito con più voti- presentalo prima al Presidente e poi al Parlamento. Con la sua coalizione a maggioranza assoluta in parlamento (235 su 400 rappresentanti, 112 su 200 senatori) il nuovo governo potrebbe essere approvato dal parlamento in breve tempo.

Intanto continuano gli incontri tra i leader di destra Meloni, Salvini e Berlusconi. In essi non si parla solo dei nomi dei potenziali ministri, ma di loro Principali obiettivi del nuovo governoSi distingue L’Italia subirà una crisi energetica il prossimo inverno a causa della guerra in Ucraina, la maggior parte del gas è stata acquistata dalla Russia. Nell’ambito della crisi energetica, sono aumentati i prezzi elevati delle bollette di gas ed elettricità ricevute dai cittadini italiani.

READ  L'Italia favorita apre 16 turni contro l'Austria

All’incontro tra Meloni e Berlusconi “Hanno condiviso l’opinione che l’Italia ha bisogno di un governo di alto livello in grado di affrontare le emergenze che il Paese sta affrontando”, ha detto ai giornalisti il ​​coordinatore nazionale di FI Antonio Tajani. Meloni in realtà parlava di tanti ministri tecnici, come il governo Draghi, che ha affrontato la crisi pandemica, mentre Salvini voleva solo politici.

In un lungo incontro di ieri con la leadership del suo partito, Maloney ha ricevuto la piena autorità per decidere il gabinetto. “Saranno settimane e mesi difficili. Dovremo affrontare sfide sottili. Il problema non è scegliere i ministri tecnici o politici, ma scegliere le persone per le questioni da affrontare”, ha detto durante l’incontro, secondo fonti dell’IDF.

Gli immigrati sono a rischio

Anche se non esiste un elenco ufficiale di possibili ministri, esiste qualcosa chiamato l’estrema destra Salvini, Quella Si ripete come potenziale ministro dell’Interno. Almeno questo è ciò che vuole il suo partito, La Liga. E se questa nomina viene confermata, il Immigrati Chi è venuto in Italia in fuga da guerre, persecuzioni e povertà potrebbe devastare. Salvini era già ministro dell’Interno da meno di un anno nel governo di Giuseppe Conte, iniziato nel giugno 2018. E il suo obiettivo principale è chiudere i porti in modo che gli immigrati dall’Africa (ma non solo) scappino spesso in barca. Inondati, non poterono sbarcare nei territori italiani. Ha inoltre impedito alle organizzazioni internazionali di solidarietà come Open Arms, Emergency, Sea Watch, ecc. di tentare di soccorrere le navi in ​​mare per poi portarle nei porti italiani o in altri paesi. Secondo i dati dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (Unhcr), nel solo 2018, quando Salvini era ministro, nel Mediterraneo sono morte più di 2mila persone.

READ  In Italia, Vitti ha parlato di come il governo nazionale investe nell'approccio alla salute mentale

Dove vai in Italia?

I recenti risultati elettorali sono sorprendenti. L’affluenza alle urne è stata molto bassa poiché il voto non era obbligatorio come in Argentina. Solo il 64% degli aventi diritto ha votato (74% alle elezioni del 2018), la percentuale più bassa da quando l’Italia è diventata una repubblica dopo la seconda guerra mondiale. Inoltre, quest’anno il numero di cittadini aventi diritto di voto è stato più alto che negli altri anni, poiché i diciottenni potevano votare al Senato, cosa che in precedenza era consentita solo ai 25enni. Gli elettori sono stati abbondanti dal 1948 (94%), ma negli ultimi anni sono diminuiti, ma non quasi il 10% (tra il 2018 e il 2022).

Molti si chiedono cosa stia succedendo in Italia, perché succedano queste cose che parlano di una generazione a cui non importa del futuro del proprio Paese e di se stessi. Il Distribuzione internazionale Y Crisi economica Di conseguenza, potrebbero esserci fattori precipitanti. Ora oltre a questo c’è la guerra in Ucraina ei rischi che comporta per l’Europa e l’Italia, soprattutto a livello energetico e di difesa.

Dalla nascita della Repubblica, gli italiani hanno votato per i partiti di centro, destra, sinistra e centrosinistra. Ma mai Alleanza con la maggioranza di estrema destra Ora ho gli stessi risultati. Un altro fattore che incide sul sostegno di Meloni è che ancora si rifiuta di partecipare al governo multipartitico istituito dal presidente del Consiglio Mario Draghi per affrontare la crisi indotta dalla pandemia nel modo più democratico possibile. Questo governo – come nessun altro in Europa – non è stato in grado di risolvere tutti i problemi e la mancanza di partecipazione di Meloni potrebbe aver funzionato a suo vantaggio rendendola meno responsabile agli occhi della gente.

READ  Hanno licenziato due tecnici in tre date

Chi è Georgia Meloney?

Nato a Roma nel 1977, Meloni si interessa di politica in tenera età. All’età di 15 anni entrò a far parte del Fronte Giovanile, l’organizzazione giovanile del movimento sociale italiano, partito di destra, successore del Partito Fascista, divenuto poi Alleanza Nazionale, attraverso il quale si candidò all’assessorato. Provincia di Roma nel 1998 ed è stato eletto.

Nel 2001, la dirigenza di Alianza Nacional è stata nominata coordinatrice del Comitato Nazionale per Axion Jovenus. Nel 2008, poco più che trentenne, è stato nominato Ministro della Gioventù dall’allora Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. E nel 2012 ha deciso di fondare un altro partito di destra, Fratelli d’Italia, insieme ad altri suoi correligionari. Dal 2006 è deputato e dal 2006 al 2008 vicepresidente della Camera dei Deputati.

Secondo alcune fonti, Meloni ha una visione della politica internazionale molto vicina agli Usa e mantiene buoni rapporti con il Partito Repubblicano vicino a Donald Trump. D’altra parte, come l’amico Matteo Salvini, Si oppone agli immigrati e si oppone alla concessione della cittadinanza ai figli di immigrati nati e cresciuti in Italia. Si oppone all’accoglienza di immigrati in fuga da guerre, persecuzioni o povertà perché non vuole una società multiculturale che distrugga la società italiana e la sua identità culturale. Ma nel dire questo ignora i milioni di immigrati italiani che, dai primi del ‘900, sono sfuggiti alla povertà e alle guerre e si sono assimilati, diffondendo la loro cultura in paesi come l’Argentina, il Venezuela, il Brasile o gli Stati Uniti.