Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Invasione diretta dell’Ucraina: la Russia blocca il passaggio degli aiuti umanitari a Mariupol, dove centinaia di migliaia di persone sono intrappolate senza cibo

Le autorità ucraine chiedono aiuto e assicurano che Putin andrà in giro per l’Europa

Lo afferma l’Ucraina Continua l’attacco dell’esercito russo ai civili. Le forze del Cremlino hanno preso di mira ospedali, scuole e aree residenziali.

Con crescente preoccupazione internazionale per lo sviluppo dei combattimenti in Ucraina.

Mentre Germania e Francia affermano che Vladimir Putin non fermerà la sua avanzata sul territorio del paese vicinoPresidente Zelensky ha confermato che Mosca Ha adottato un “approccio fondamentalmente diverso” ai negoziati Per porre fine al conflitto scoppiato a causa dell’invasione russa dell’Ucraina il 24 febbraio.

in una conferenza stampa, Zelensky ha osservato che Mosca non si limitava più a “dire ultimatum”. Lui si senteSono felice di ricevere un voto dalla Russia”, dopo che il presidente russo Vladimir Putin ha affermato di aver visto ‘passi positivi’ nei recenti negoziati bilaterali.

Poi, minuto dopo minuto, il momento dell’invasione russa: (ora ucraina, GMT + 2):

12.05: Kiev ha una fornitura di cibo per due settimane in blocco, ha affermato l’autorità locale. “La città si è preparata per possibili azioni in caso di assedio.. Ha affermato in una dichiarazione online, secondo Reuters, che i due milioni di Kiev che non hanno lasciato le loro case non rimarranno senza supporto se la situazione dovesse peggiorare.

12:00: Almeno 85 bambini sono stati uccisi e un centinaio di altri feriti in Ucraina dall’inizio dell’invasione del Paese per ordine del presidente russoLo ha riferito oggi l’ufficio del procuratore generale ucraino, Vladimir Putin, il 24 febbraio.

“A seguito dell’aggressione armata della Federazione Russa, alla mattina del 13 marzo, 85 bambini sono stati uccisi e quasi 100 altri sono rimasti feriti in Ucraina”, afferma la Procura nella sua lettera, compilata dall’Agenzia Ukrinform ucraina. La maggior parte delle vittime è avvenuta nelle regioni di Kyiv, Kharkiv, Donetsk, Sumy, Kherson e Mykolaiv e nella regione di Zhytomyr, tutte nel nord, est e sud del Paese.

Il bombardamento delle forze russe ha già danneggiato 369 istituzioni educative, 57 delle quali sono state completamente distrutte

Il maggior numero di distruzioni è stato documentato nella regione filo-russa di Donetsk (est), con istituzioni educative 119. Nella regione di Mykolaiv (sud): 30, a Sumy (nordest): 28, nella regione di Kiev (nord): 28 e nella regione di Kherson (Sud): 21, mentre nella stessa capitale ucraina sono state colpite 17 istituzioni. “Solo il 12 marzo 2022, 11 istituzioni educative nella regione di Mykolaiv sono state danneggiate. Inoltre, 11 istituzioni sanitarie e 3 centri di riabilitazione, anche per bambini con disabilità, sono stati bombardati”, secondo la procura.

READ  Afghanistan: donne e uomini riprendono gli studi universitari separati da un sipario | Cartolina dell'Università Ibn Sina di Kabul

20.11: La Procura ucraina porta a 85 il numero dei bambini uccisi in guerra. “A seguito dell’aggressione armata della Federazione Russa, alla mattina del 13 marzo, 85 bambini sono stati uccisi e quasi 100 altri sono rimasti feriti in Ucraina”, ha aggiunto. La maggior parte delle vittime è avvenuta nelle regioni di Kyiv, Kharkov, Donetsk, Sumy, Kherson e Mykolaiv e nella regione di Zhytomyr, tutte nel nord, est e sud del Paese.

9:00: Le autorità ucraine hanno confermato che nove persone sono state uccise e circa 57 ferite nel bombardamento di una base militare vicino a Lviv (Lviv).

Il ministro della Difesa ucraino Oleksiy Reznikov ha affermato che i formatori stranieri stanno “lavorando” presso la base militare nell’Ucraina occidentale. La Russia ha attaccato il centro internazionale per il mantenimento della pace e della sicurezza. “Ci sono insegnanti stranieri che lavorano lì”, ha detto il ministro in un tweet su Twitter.

7:30: Il governo polacco ha accettato Una nuova legge consente ai cittadini ucraini che arrivano nel Paese di ottenere un codice di identità del rifugiato Ciò consente loro di ottenere il riconoscimento legale per 18 mesi, nonché di richiedere un permesso di soggiorno fino a tre anni.

La nuova legge è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Polonia, e entrato in vigore con effetto retroattivo dal 24 febbraio, Il giorno in cui la Russia ha invaso l’Ucraina. Inoltre, i nuovi regolamenti sono stati approvati sia dal Senato che dalla Camera dei Deputati della Polonia. Altre azioni a sostegno di questa nuova legge consistono in un “pagamento una tantum” di circa 60 euro, “essenziale” per il ministro polacco del Lavoro e delle Politiche sociali, Marlena Malag, che sostiene che molte persone che attraversano il confine polacco hanno bisogno di “prima” sostegno.

7:00: Lanciate le forze russe Numerosi attacchi aerei contro un centro di addestramento militare alla periferia di Leopoli, nell’Ucraina occidentalevicino al confine con la Polonia, hanno detto domenica le autorità locali.

La Russia “ha lanciato un attacco aereo contro il centro internazionale per il mantenimento della pace e la sicurezza”A circa 40 chilometri a nord-ovest di Leopoli, il capo dell’amministrazione regionale della città, Maxim Kozytsky, ha dichiarato nel suo account Facebook verificato.

Kositsky ha sottolineato che sono stati lanciati otto missili.

6:45: Le forze russe hanno nominato un nuovo sindaco per la città occupata di Melitopol Il giorno dopo che un gruppo militare russo ha rapito il sindaco eletto Ivan Fedorov.

“A Melitopol, i residenti hanno nominato il” sindaco “. Questo è un deputato del consiglio comunale dell’opposizione, Galina Danilchenko “, ha spiegato l’amministrazione regionale di Zaporizhia, a cui appartiene la città.

READ  Ha rasato la lama di qualcun altro e si è infettato - Notizie

Il nuovo sindaco di Melitopol è un ex membro del consiglio comunale e È apparsa come sindaco provvisorio alla televisione locale, controllato dalle forze russe, secondo ukrinform.

6:30: Le forze russe hanno chiesto ai deputati della regione ucraina di Kherson, situata nel sud-est del paese e al confine con la Crimea, Cooperazione alla creazione della “Repubblica popolare di Kherson” indipendente dall’Ucraina.

Lo ha riferito l’ufficio del procuratore regionale di Kherson, che ha anche chiarito Gli “occupanti” si preparano a tenere un “referendum illegale” Crea una nuova repubblica.

“Per fare questo, stanno cercando di persuadere i deputati del Consiglio regionale di Kherson a cooperare con le forze di occupazione della Federazione Russa”, si legge nella dichiarazione, condivisa dall’ufficio del procuratore distrettuale.

Nel tentativo di rassicurare i residenti, il sindaco di Kherson, Igor Kulekhaev, ha pubblicato una dichiarazione su Facebook. Garantire che la regione “era e sarà” parte integrante di uno stato, l’Ucraina.

5:30: L’alto rappresentante dell’Unione europea per la politica estera, Josep Borrell, ha confermato che la no-fly zone sull’Ucraina è sostenuta dall’Unione europea Significherebbe “estendere il conflitto alla terza guerra mondiale”.

Quando qualcuno richiede una no-fly zone, significa avere la capacità e la volontà di abbattere gli aerei russi che la stanno violando. Borrell ha spiegato in un’intervista con Giornale della Catalogna.

Scegli quel capo della diplomazia europeaIl sindacato si sta muovendo “al meglio delle sue capacità” per aiutare senza che il “sì” entri in uno “stato di guerra”. Questo rende Bruxelles parte del conflitto.

4:15: Primo Ministro del Regno Unito, Questa settimana Boris Johnson riceverà i leader di molti paesi nordici e baltici Con l’obiettivo di rafforzare la difesa europea affinché nessun altro Paese cada vittima dell’aggressione del presidente russo Vladimir Putin.

Johnson ospiterà lunedì il vertice della Joint Expeditionary Force (JEF) a Londra, dove Esorterà i leader a lavorare insieme per garantire che nessun “attore singolo” o “governo malvagio” possa mettere a repentaglio la sicurezza europea. “ripetutamente”.

“La sicurezza europea è stata scossa dall’attacco della Russia all’Ucraina e noi e i nostri partner adotteremo misure per assicurarci di uscire più forti e più uniti di prima”, ha affermato il presidente britannico in una dichiarazione rilasciata da Downing Street.

3:30: Lo ha confermato il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky “Tutti” i corridoi umanitari concordati per sabato “hanno funzionato”, Così, è stato in grado di evacuare 12.729 persone dalle aree più colpite dai conflitti del paese.

Tutti i corridoi umanitari concordati (sabato) hanno funzionato. Oggi sono state evacuate 12.729 persone(Il sabato) “.

READ  Il caso che ha sconvolto la Spagna: nota l'autopsia della giovane Olivia Jimeno, la ragazza trovata morta a Tenerife

Come confermato dal presidente ucraino Un nuovo carico di aiuti umanitari dovrebbe arrivare domenica a MariupolDato che la città è stata oggetto di un assedio negli ultimi giorni, la popolazione è rimasta isolata, con a malapena i rifornimenti di base disponibili.

Il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, ha confermato che “tutti” i corridoi umanitari concordati per sabato “hanno funzionato”.

2:20: Circa 400 soldati russi occupano e controllano il reattore nucleare di Zaporizhzhya, il più grande d’Europasituato nell’Ucraina meridionale, confermato questo sabato dall’Agenzia internazionale per l’energia atomica a Vienna.

In una dichiarazione, l’Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA) ha affermato Petro Kotin, operatore capo dell’Energoatom della stazione, che l’esercito russo era “una presenza a tempo pieno nel sito”. Inoltre, la centrale nucleare è ancora sotto il controllo del comandante delle forze armate russe.

L’esercito russo ha occupato e controllato dal 4 marzo la centrale di Zaporizhzhya e dal 24 febbraio la vecchia centrale di Chernobyl, dove nel 1986 si è verificato il più grande incidente nucleare della storia.

01:00: le autorità militari ucraine hanno denunciato le forze russe che stavano saccheggiando un convoglio umanitario diretto a Mariupol mentre tentava per la quinta volta di raggiungere la città assediata per 15 giorni.

Il convoglio ha lasciato Zaporizhia lungo una strada controllata dalle forze russe e “al posto di blocco di Tokmak è stato saccheggiato dagli invasori russi che hanno preso con la forza cibo, vestiti e articoli per l’igiene”, ha spiegato il funzionario della zona in Telegram. Il soldato di Zaporizhia Oleksander Starkuj, secondo la stampa ucraina.

I russi hanno attaccato il convoglio intorno alle 18:00 di sabato, secondo le autorità ucraine, che hanno denunciato un carro armato russo che ha distrutto un’auto con tre morti all’interno. Tra le vittime dell’auto che ha preso fuoco c’è un minore.

Nel frattempo, il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, ha denunciato che la Russia sta usando in Ucraina gli stessi metodi che ha già utilizzato in Siria.

Novità in sviluppo…

Continuare a leggere: