Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Inizia oggi il Cali International Doll Festival

Da oggi fino al primo maggio prossimo si terrà in città la 21° edizione del festival internazionale della bambola, “Cali Dream of Dolls”, che da 21 anni riunisce diversi gruppi di burattinai sia a livello nazionale che internazionale.

A questa nuova edizione del festival parteciperanno gruppi ospiti provenienti da Italia, Bosnia, Perù, Brasile, Ecuador e Colombia. “Quest’anno per la prima volta porteremo un gruppo italiano che ha lavorato con la Commedia di Pulcinella, una delle bambole più famose al mondo”, afferma Leonor Perez, fondatrice del Museo delle marionette Casa de los Terres.

Hugo e Ines si uniscono alla lista dei gruppi di burattinai invitati al festival. Due culture diverse si uniscono per dar vita ad uno spettacolo di famiglia, lui del Perù e lei della Bosnia. “Lavorano con bambole fisiche, ovvero uniscono parti del loro corpo per assemblare le bambole e creare storie che commuovono il pubblico”, afferma Leonor Amelia Pérez.

Leggi qui: L’orchestra “Los Hijos de Gaia” darà il ritmo alla celebrazione della Giornata della Terra a Cali

Le bambole sono chiamate arte delle arti perché hanno la capacità di integrare tutte le aree dell’immaginazione come musica, teatro, scrittura, musica,
Tra l’altro”

Eleonora Perez

Fondatore della casa delle bambole

In questa occasione ci sono due gruppi artistici che rappresenteranno il Brasile.
Dico e Tatiana presentano uno spettacolo della durata di circa 45 minuti, in cui gli artisti cercano di rompere la barriera linguistica per creare il proprio linguaggio, con suoni essenziali che qualsiasi tipo di pubblico può facilmente comprendere.

Un’altra strategia che gli artisti brasiliani hanno utilizzato per abbattere le differenze linguistiche è creare un “Portuñol”: un’unione di due lingue che consente ai partecipanti, in modo coinvolgente, di interagire con i personaggi.

READ  Viviana Saccone, stupita dal ballo della Pampita a La Academia: "La duttilità che hai a due settimane dal parto è incredibile"

Le bambole fanno parte dell’arte e questo è un linguaggio universale. La lingua non può essere un ostacolo, ecco perché ho creato “portuñol”; Quando siamo nel bel mezzo di uno spettacolo alcune volte, il pubblico insegna ai pupazzi a pronunciare bene una parola; E così è diventata un’opera interattiva”, spiega Chico Simos, burattinaio del gruppo Mamulengo.

Ci sono diverse tecniche nel mondo delle bambole. Muppet e guanti sono i più conosciuti, ma esistono altri metodi come l’animazione digitale delle dita; “viziato”; o un’asta comandata da fili.

Diversi anni dopo, il clown colombiano Carlos Alvarez torna a far parte del festival, con lo spettacolo Risa para la Vida, dove interagisce con i pupazzi sul palco. “La risata è una connessione sociale, è un modo per costruire una comunità più sana. Per questo motivo, è molto importante per me indossare la mia personalità e condividere momenti di gioia con la gente di Kali”.

La Casa dei Pupi ha un programma permanente tutto l’anno, il sabato alle 16:00, la domenica alle 11:00 e durante la settimana con presentazioni scolastiche.

Speciale per El País

Per alcune persone i burattini sono sinonimo di spettacoli per bambini; Tuttavia, è importante ricordare che questo è un tipo di arte indipendente che ha regole specifiche e complesse per farlo.

“Le bambole sono state molto abusate a livello di lavori di rievocazione. Questo accade perché le persone non hanno avuto un approccio reale alla grande dimensione di quest’arte. Attraverso le nostre presentazioni, nel corso della storia, siamo stati in grado di cambiare il paradigma attorno bambole”, spiega Leonor Pérez, invitando le famiglie di Cali a non perdere lo spettacolo.

READ  La reazione imbarazzata di Loretta Fernandez alla domanda di Mariana Fabian se Capri sia stata generosa nella rottura: 'Non abbiamo niente da giurare'

La Casa dei burattini contiene un museo dove i visitatori possono vedere una varietà di burattini dei burattinai che sono passati per la città e hanno lasciato la loro eredità.

Programma

Venerdì 22
Azione: molte gambe
Gruppo: Small Doll Theatre (Colombia)
Posizione: casa delle bambole
Orario: 9:30

Festival Internazionale dei Burattini

Festival Internazionale dei Burattini a Cali.

paese speciale

Sabato 23
tante zampe
Gruppo: Small Doll Theatre (Colombia)
Posizione: casa delle bambole
Ora: 11:00

dolci
Gruppo: Ramo Argento (Ecuador).
Luogo: Parco Sant’Antonio
Ora: 15:30

piccole storie
Gruppo: Hugo e Ines (Bosnia e Perù).
Posizione: casa delle bambole
Ora: 20:00
domenica 24
Maratona di Puppet Drive presso la Biblioteca distrettuale

Opera d’arte: ogni volta che la tigre non cattura
Gruppo: Tortroika (Colombia)

dolci
Gruppo: Ramo Argento (Ecuador).
Orario: dalle 15:00 alle 17:00

piccole storie
Gruppo: Hugo e Ines (Bosnia e Perù).
Posizione: casa delle bambole
Ora: 17:00