Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

In Italia, nelle ultime 24 ore sono state colpite 78.313 persone

Il focolaio di 78.313 contagi in 24 ore ha sconvolto gli italianiLa previsione di 100.000 casi è stata soddisfatta prima di gennaio, previsto per il prossimo anno nuovo sabato.

Clarion Ha sottolineato ieri che i dati su 24.000 e 30.000 casi di domenica e lunedì non sembrano essere veri dopo che 54.000 sono stati annunciati a Natale. La differenza sta nei controlli, le prove sono tradizionalmente in calo nei fine settimana. Ieri erano 300mila Questo martedì gli italiani hanno creato un milione di “tamponi” chiamati swap e altri test.

Con la fine dell’inverno sono arrivate le notizie “strette” nel Paese, perché gli studi sulle curve di sviluppo della malattia hanno indicato che un milione di contagi erano possibili, ma non a metà gennaio.

I problemi causati dallo sviluppo dei casi tra la vigilia di Natale, Natale e Capodanno si sono accumulati in modo confuso. Dal primo giorno 61.352 vittime sono 600mila vittime attive.

“Passaporto verde” per entrare in teatro a Milano. AP foto

Il turbolento sviluppo delle vittime ha sottoposto il sistema sanitario a un severo esame. Nel sogno improvvisamente si aggiungeva un altro numero: loro Due milioni e mezzo di italiani Fondare Isolamento.

Ci sono vittime, la maggior parte delle quali sono isolate in casa, scontano dai dieci ai quindici giorni a seconda dei casi.

Vai al test

La massa di due milioni e mezzo è troppo alta perché gli obblighi isolati entrano rapidamente in coloro che hanno bisogno di essere isolati. Perché erano in contatto Direttamente o indirettamente colpiti.

C’è caos nelle strade. Grande coda di persone che assediano le farmacie per controllare Scopri anche se sono ancora positivi o sono guariti. File chilometriche di auto nei centri dove si effettua il controllo delle infezioni senza scendere dall’auto.

READ  Tutto quello che devi sapere per giocare alla Roulette dal vivo

Durante le vacanze, le squadre si ingrossano alle riunioni familiari con coloro che vogliono assicurarsi che i loro nonni siano molto vulnerabili e che altri membri della famiglia non siano infetti. Oppure si dovrebbero fare dei “tamponi” Perché vanno alle riunioni con balli e cene, Due fonti di infezione molto attive.

Centro vaccinale di Torino, Italia.  Foto EFE

Centro vaccinale di Torino, Italia. Foto EFE

Il governo ha improvvisamente affrontato questo problema. Ministri e scienziati si incontreranno questo mercoledì. Nizam spinge inevitabilmente affinché venga presa la decisione di ridurre al minimo l’isolamento. Si può concludere che quelli vaccinati con micron non rispettano l’isolamento. Già viaggia e sposta più del 50% del totale Dentro Italia Per variazione delta.

Mostrato finora un mese dopo la scoperta del micron Sud Africa, Due cose per gli scienziati: questa variante del virus è più contagiosa del suo predecessore e meno grave del delta.

La sua energia infettiva “ricerca” vaccini nelle infezioni e quelli già vaccinati possono ancora essere colpiti da tre dosi, con i vaccini che resistono nell’area di base. Forniscono una protezione adeguata contro malattie gravi e morte.

regioni

Pertanto, si è concluso che quelli vaccinati con micron non richiedono isolamento. Lo stesso vale per coloro che si sono recentemente ripresi da Govt_19.

Venti regioni italiane hanno subito lo shock dell’eruzione. Registrazione per Venito, Con maiuscolo Venezia, Con più di settemila casi. Ma la Lombardia continua a mantenere le primarie. Solo in provincia Milano Ci sono 12.235 casi.

In tutta la Lombardia, 28.795 infezioni hanno raggiunto il tasso di incidenza del governo del 12,8%. Il bilancio delle vittime è stato di 28, portando il totale a 34.980 morti dall’epidemia nel febbraio 2020. Anche Napoli e la sua regione compagna hanno registrato 7.818 infezioni segnalate.

READ  L'Italia spedisce in Messico tre antichità di 2.500 anni rubate illegalmente

“Con questo numero di contagi, potrebbero essere molti di più”, ha detto Matteo Pacetti, direttore delle malattie infettive dell’Ospedale San Martino di Genova. Dovrebbe essere fermato dall’isolamento del contatto”.

“I malati dovrebbero restare a casa Il tuo medico seguirà. Non possiamo isolare e isolare migliaia di persone e le loro interazioni con ogni test positivo.

Il fatto che in un solo giorno siano state colpite quasi 80.000 persone e la congestione del traffico che ha creato l’isolamento di 2,5 milioni di persone ha reso obsolete le strategie adottate fino alla fine di questo anno tumultuoso.

PP