Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

In Italia avvertono dell’aggravarsi dei problemi economici

Secondo un rapporto del Centro studi della Confederazione Generale delle Industrie (Cofindustria) pubblicato sabato da La Repubblica, la situazione è molto complicata perché “l’aumento dei prezzi del gas da agosto è fuori controllo”.

L’analisi mostra che “è in gioco la resilienza del settore, dopo diversi mesi di costosa energia che ha inciso sui margini delle aziende”.

D’altra parte, aggiunge il documento, “l’inflazione record erode il reddito delle famiglie e minaccia i consumi, che sono protetti (parzialmente ma non a lungo) dai risparmi accumulati”.

Lo studio di Confindustria include due simulatori econometrici del prezzo dell’energia nel 2023, uno basato sul valore medio di agosto di 235 €/MWh e un secondo a 298 €/MWh, che è il livello medio atteso per il futuro.

Nel primo caso l’impatto sull’economia italiana è stimato in una crescita del PIL inferiore del 2,2 per cento, mentre nel secondo scenario sarà del 3,2 per cento, accumulandosi nel biennio 2022-2023.

Venerdì scorso anche l’Unione nazionale degli agricoltori italiani (Coldiretti) ha pubblicato un rapporto in cui afferma che i prezzi dei prodotti alimentari sono aumentati negli ultimi mesi del 10,5 per cento e che più della metà della popolazione ha ridotto i propri acquisti.

Il rapporto rileva che l’aumento dei costi colpisce gravemente l’intera filiera agroalimentare, a cominciare dalle campagne, dove un agricoltore su 10 si trova in una situazione così critica da chiudere.

Coldiretti aggiunge che il 34 per cento delle aziende agricole è attualmente costretto a operare in condizioni di reddito negative a causa dell’aumento dei prezzi.

L’aumento dei costi varia dal +170% per i fertilizzanti al +90% per i mangimi e al +129% per il diesel, afferma.

READ  Le azioni europee salgono nonostante i segnali di rallentamento economico

Di fronte a una situazione del genere, il presidente della Coldiretti, Ettore Prandini, ha invitato il governo a intervenire immediatamente con l’obiettivo di contenere l’aumento accelerato dei prezzi dell’energia e aumentare i costi di produzione per “salvare le fattorie”.

Rial dell’Oman / ort