Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

In dubbio anche il viaggio di Novak Djokovic in Spagna prima di arrivare in Australia

Il tennista serbo Novak Djokovic riposa durante una sessione di allenamento al Melbourne Park. Intanto continua la battaglia legale per il visto per giocare agli Australian Open (Reuters/Lauren Elliott)

Confessioni di Novak Djokovic Non solo la ricerca è cambiata in Australia, Dove è passibile di una pena fino a cinque anni di reclusione, ma Hanno anche indotto il governo spagnolo a mettere una lente d’ingrandimento sul loro viaggio nel paese Giorni prima del tuo arrivo per partecipare al primo Grande Slam dell’anno.

“Il governo spagnolo sta indagando se Djokovic sia entrato legalmente nel nostro Paese, perché si stava allenando a Marbella”, CADENA COPE Editoria. In Spagna hanno fatto eco alle rivelazioni di Knoll, che ha ammesso di aver rilasciato un’intervista a un quotidiano sportivo francese il 18 dicembre, il giorno dopo aver confermato di essere risultato positivo al COVID-19.

Nella dichiarazione pubblicata mercoledì sul suo account Instagram, Djokovic ha anche ammesso un “errore umano non intenzionale” in una dichiarazione giurata che ha rilasciato al suo arrivo in Australia e ha incolpato direttamente il suo agente. “Mi scuso sinceramente per aver digitato nella casella sbagliata riguardo al mio precedente viaggio in Australia”, ha detto.

Parte della dichiarazione pubblicata da Novak Djokovic che incolpa il suo agente di errore in una dichiarazione giurata depositata in Australia e ammette di aver sbagliato a partecipare a un'intervista con COVID-19 positivo
Parte della dichiarazione pubblicata da Novak Djokovic che incolpa il suo agente di errore in una dichiarazione giurata depositata in Australia e ammette di aver sbagliato a partecipare a un’intervista con COVID-19 positivo

in questo modo, Djokovic ha ammesso due importanti controversie Che si sono messi sul suo personaggio, visto che il weekend era fissato perché È stato visto in varie occasioni – Anche in un bambino con più bambini – Dopo il test positivo, sebbene abbia accettato la conoscenza dell’infezione solo quando ha rilasciato la suddetta intervista a L’Equipe.

Ora, a seguito di queste scoperte dell’atleta, Il governo spagnolo sta indagando se Djokovic sia entrato legalmente nel Paese. Il giornalista Angel Garcia ne ha parlato in “Tiempo de Juego”. Il tennista è stato a Belgrado dal 14 al 25 dicembre, e il 31 dicembre si è recato a Marbella, dove il 2 e 3 gennaio è stato visto allenarsi Per competere all’Australian Open.

Un fatto importante è che da allora Il 20 settembre i cittadini serbi sono tenuti a presentare un certificato di vaccinazione o di esenzione medica per entrare in Spagna. Secondo le nuove restrizioni, una persona che indica a “Lavoro necessario” o questo fa parte di “Eventi sportivi di alto livello”, In questo caso. Per questo motivo, le autorità spagnole Stanno indagando se Djokovic abbia richiesto un permesso speciale Per svolgere questi compiti che – a priori – non saranno coperti.

Nuove restrizioni all'ingresso in Spagna dal 20 settembre
Nuove restrizioni all’ingresso in Spagna dal 20 settembre

Secondo la Gazzetta Ufficiale dello Stato (BOE), Solo i residenti in Serbia che hanno un certificato di vaccinazione completo o un permesso speciale possono entrare in Spagna.. Di conseguenza, i ministeri dell’Interno e l’AAEE della Spagna stanno indagando sull’ingresso di Djokovic che, Secondo il sito spagnolo, “Djokovic non ha chiesto alcun permesso speciale”, ha aggiunto Né all’Ambasciata di Spagna a Belgrado né al Ministero degli Affari Esteri”.

READ  Cosa stanno facendo oggi i campioni del 2001

La serie COPE indicava anche: “Il ministero dell’Interno ha confermato di aver chiesto anche alla polizia (dell’ingresso di Djokovic in Spagna), mentre il ministero degli Affari esteri ha fatto lo stesso”.. Hanno anche annunciato che il governo pubblicherà probabilmente il rapporto finale sul caso giovedì pomeriggio.

Immagine della Gazzetta Ufficiale (BOE) con le nuove restrizioni in Spagna
Immagine della Gazzetta Ufficiale (BOE) con le nuove restrizioni in Spagna

Da parte sua, l’Australia sta indagando anche su Djokovic dopo aver chiarito di essersi recato in Spagna da Belgrado nei 14 giorni prima del suo arrivo in Australia, ma con un grave difetto: ha indicato di aver ricevuto È risultato positivo la notte del 17 dicembre, ma nella sua dichiarazione giurata ha avvertito di essere stato “controllato e diagnosticato” il 16 dicembre.Secondo il quotidiano australiano, Età.

Questa clausola ha acquisito grande importanza nel caso e anche i media interessati indicano che gli Affari Interni stanno indagando su questa contraddizione: “La pena massima per la falsa testimonianza ai sensi del Crimes Act è di cinque anni di carcere”., eminenti giornalisti Anthony Galloway, Paul Skal e Ben Group. A questo dobbiamo aggiungere che alcuni giorni fa fonti di confine australiane hanno avvertito sui media locali che potrebbe Ti vieta di entrare nel paese per un massimo di tre anni: “A una persona il cui visto è stato annullato può essere vietato il rilascio di un visto temporaneo per un periodo di tre anni.”

Non è l’unico problema nella sua mente dopo che lo storico Ben Rothenberg – un collaboratore regolare del New York Times – ha sollevato la questione sui suoi social network. Incredibile cambiamento nei risultati Il che indica il test ufficiale dato da Djokovic alle autorità. Il giornalista ha scansionato il QR code in varie occasioni, ma il risultato che ne è venuto fuori è stato “positivo” e poi “negativo”..

La serie COPE ha anche ripetuto il sorprendente cambiamento nei risultati dei test che Djokovic ha presentato alle autorità
La serie COPE ha anche ripetuto il sorprendente cambiamento nei risultati dei test che Djokovic ha presentato alle autorità

in un Età Avvertono che l’ufficio competente si sta ponendo le domande: “Sta indagando su nuove domande sul fatto che il risultato positivo COVID-19 di Djokovic sia stato manomesso dopo che sono emerse discrepanze sui tempi e sui risultati del suo test PCR”..

READ  Non ci sono risultati positivi in ​​600 test PCR per covid-19 al Giro d'Italia

il I funzionari dell’immigrazione hanno deciso di “allargare” le indagini Dopo che tutti questi test vengono posti sulla luce con la posizione di messa a fuoco accesa Violazione dell’isolamento in Serbia, carenze nella compilazione del modulo di iscrizione australiano e discrepanze sulla data dei risultati dei test.

Indipendentemente da questa situazione, il ministro dell’Immigrazione Alex Hawke, Ha nelle sue mani il potere speciale di revocare il visto oltre l’ultima sentenza di giustizia. L’argomentazione addotta è quella La precedente infezione da coronavirus negli ultimi 6 mesi non è un motivo valido per non ricevere il vaccino. Hawk ha anche il potenziale per trasmettere il numero 1 nelle accuse della classifica mondiale Semplicemente per motivi di salute pubblica.

Tuttavia, Djokovic potrebbe affrontare qualcosa di simile a ciò che sta accadendo La tennista ceca Renata Vorakova, che è stato espulso dal Paese anche dopo aver partecipato al torneo. Il prossimo fine settimana inizierà il primo grande torneo della stagione e telaio È la testa di serie più alta, ma potrebbe essere punito dalle autorità australiane anche nel mezzo di quella competizione. Molti parlamentari del governo federale vogliono conoscere il design al più presto, ma fonti federali hanno detto Età Questo è il gancio Determinato ad aspettare abbastanza a lungo per soddisfare tutte le istruzioni di processo, “anche se ciò significa che ci vorranno giorni”. I dettagli sono che gli avvocati serbi hanno presentato “documenti aggiuntivi estesi” che devono essere analizzati.

Djokovic era ad un evento con i ragazzi dopo il test che ha avuto esito positivo
Djokovic era ad un evento con i ragazzi dopo il test che ha avuto esito positivo

L’ultimo post di Djokovic ha aperto un vaso di Pandora che ha risuonato sia in Australia che in Serbia, il suo paese. Il primo ministro serbo, Anna Brnabic, ha riconosciuto BBC quel tennista Potrebbe aver commesso una “violazione evidente” Se esci di casa sapendo di avere il COVID-19: “Se sei positivo, dovresti essere isolato. Non so quando hai effettivamente ottenuto i risultati e quando hai visto i risultati, quindi c’è una zona d’ombra… Novak può dare l’unica risposta a questo”.

READ  Gli argentini, al completo, giocano contro l'Italia a Rimini per la Nations League

telaio Ha partecipato a una partita di basket il 14 dicembre ed è stato fotografato con un giocatore risultato positivo 48 ore dopo. Djokovic ha confermato alle autorità australiane di aver appreso il 16 di quel mese di essere stato infettato dal virus Corona, ma La polemica è cresciuta dopo aver visto il suo aspetto In almeno tre apparizioni pubbliche in quei giorni. Nel suo ultimo messaggio, ha confermato di aver superato l’esame “Dopo l’evento” che era con i bambini alla cerimonia di premiazione, ma prima ancora Si è recato al suo centro di tennis il 18 dicembre per un’intervista al quotidiano francese Il gruppo Anche se è stato positivo.

il Il Paese di origine del tennista prevede un periodo di autoisolamento di almeno 14 giorni se risulta positivo al COVID-19., a meno che la persona non riceva un risultato negativo del test PCR durante quel periodo. Mentre tutto questo si svolge Questo giovedì, durante le prime ore del mattino latinoamericano, si terrà il sorteggio Dal tabellone principale degli Australian Open con Djokovic come prima testa di serie e già alla prima apparizione di fronte al suo avversario…

Continuare a leggere: