Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

“In caso di epidemie, è necessario reagire in modo eccessivo e agire anche se si tratta di un falso allarme”.

All’ex Ministro dell’Industria, del Turismo e del Commercio nel governo di Zapatero, Michele SebastianoEpidemie ed epidemie lo hanno accompagnato nella sua vita personale fin da bambino. Suo nonno morì della cosiddetta influenza spagnola nel 1918 e sua madre contrasse l’HIV da una trasfusione di sangue contaminato. Sebastian ha calcolato Nel suo libro, Il virus infinito. Fatti, errori e bugie’ Cosa sappiamo ora sul coronavirus e quanto dobbiamo ancora scoprire.

Sottolinea che una pandemia come il Covid-19 È fondamentalmente un fenomeno statistico. Perché richiede dati di follow-up ed è anche economico a causa delle sue conseguenze. Crede che per prendere decisioni sulla pandemia sia necessario Ha riunito esperti di tutte le discipline piuttosto che limitarlo al campo sanitario.

Una settimana prima dell’inizio del parto, Miguel Sebastian l’aveva già visto Quello che è successo in Italia succederà in Spagna una settimana dopo. crede che Il governo si fida molto del ministero della Salute, che non ha ancora molte risorse per esternalizzare i poteri ai CCAA e questo è stato notato nel monitoraggio dell’epidemia. Sebastian ha chiesto fin dall’inizio Che l’Istituto Nazionale di Statistica gestisca i dati sulla pandemia.

Accusare Fernando Simon per dire che la trasmissione comunitaria non arriverà Dicono che l’uso delle mascherine non fosse necessario. “Dobbiamo prendere atto di ciò che è accaduto in modo che non accada di nuovo”. “L’Italia ci ha dato un segnale di quello che stava arrivando qui e avrebbero dovuto reagire prima con mascherine e test Il costo del test PCR è di 150 euroPer un prezzo Mariscadaricorda.

all’esperto La Spagna è stato uno dei paesi più colpiti A causa del virus perché ci ha colpito prima con l’Italia. “Siamo stati uno dei primi paesi che nessuno si aspettava”. Ritiene che non abbiamo saputo agire in tempo e aggiunge anche a questo Disastro della gestione della pandemia nelle residenze.

READ  Mercati del Sud Europa: buone prospettive dopo il primo trimestre

“In Spagna ci sono stati molti contagi perché abbiamo preso la decisione di convivere con il Covid”

Dimostra anche che lo era la Spagna Uno dei Paesi con il maggior numero di contagi Perché siamo stati tra i primi ad adottare una politica di convivenza con il virus. Metti in atto misure di contenimento e non appena la curva scende, allenta le misure. Vai dietro la curva, piuttosto che andare avanti. Ciò ha causato una catena di ondate che significava che il virus poteva essere ucciso solo con un vaccino sterile.

Falsa divisione tra economia e salute

Ritiene inoltre che bi Dover scegliere tra economia e salute non era giusto. I dati mostrano che i paesi che sono più severi con le restrizioni hanno economie migliori.

di Miguel Sebastian Il confinamento della Spagna è stato altamente asimmetricoC’erano 30 milioni di spagnoli imprigionati ma 17 milioni di spagnoli non confinati. E sottolinea: «In caso di epidemie bisogna reagire in modo spropositato e agire anche se si tratta di un falso allarme in un secondo momento ed evitare un costo come quello che si è subito».

Perché l’infezione sta dilagando di nuovo in Cina?

Ricorda, nell’estate del 2020 in Cina, erano senza maschere, alle feste, si divertivano e vivevano una vita normale nonostante non lasciassero il Paese mentre vivevano in Europa. Il gigante asiatico è stato rinchiuso dall’esterno ma hanno preso il controllo delle scatole all’interno. Questa politica zero Covid non è sostenibile mentre il resto consente ai casi di proliferare per ottenere la presunta immunità di gregge.

Il regista che hanno scelto in Cina lo è Eliminare improvvisamente tutte le restrizioni e causare un volume di infezione Non lo conosciamo perché i dati sono falsi. Non capisce il controllo degli aeroporti per i cittadini cinesi quando hanno la stessa alternativa che abbiamo noi.

READ  Siviglia aderisce all'iniziativa "Hello, Ceramics!". Che comprende conferenze e mostre su questa disciplina artistica che si terranno presso il Centro Cerámica Triana fino al 31 maggio

“Il bilancio delle vittime di Covid è ancora molto costoso”

In Spagna abbiamo avuto 1.097 morti a dicembre per Covid. È lo stesso numero di tutti i decessi avvenuti sulla strada nel 2022. Indica anche che ci sono stati 27.000 morti per Covid nel 2022 in Spagna e 1.200.000 nel mondo nello stesso anno. Secondo Sebastian, siamo nel modello della riconnessione e non sappiamo quali saranno le conseguenze a lungo termine del Covid.

E fa notare che oggi siamo ancora infetti e non vedremo la fine finché non sarà disponibile un vaccino sterile tra i soliti vaccini che eliminano definitivamente il virus.