Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

In attesa del risultato finale, le elezioni hanno lasciato gli Stati Uniti quasi completamente divisi

WASHINGTON: Due giorni dopo la chiusura delle elezioni di medio termine, gli Stati Uniti stavano ancora contando i voti e il controllo del Congresso è rimasto a tempo indeterminato, in attesa della chiusura del conteggio. Ma l’andamento del conteggio era già sufficiente Dipingi un paese politicamente diviso quasi perfetto. Democratici e Repubblicani condividono il Senato, così come la Camera dei Rappresentanti. Il controllo di entrambe le case si stava stabilizzando con solo uno stretto margine di seggi.

La nuova mappa politica lasciata dalle elezioni legislative rifletteva la profonda polarizzazione che caratterizza il potere leader mondiale e ha sfidato Democratici e Repubblicani a lavorare insieme per garantire il governo. Questo è stato in realtà uno dei primi messaggi che il presidente Joe Biden ha lasciato alla conferenza stampa di ieri, quando era già chiaro L’opposizione non è riuscita a sollevare “l’onda rossa”.

“Lasciatemi dire questo, non importa cosa mostra il conteggio finale di queste elezioni, e il conteggio continua, Sono pronto a lavorare con i miei compagni repubblicani“Penso che il popolo americano abbia chiarito, credo, che si aspetta che anche i repubblicani siano disposti a lavorare con me”, ha osservato Biden.

Giovedì pomeriggio, con più di 30 gare per i seggi alla Camera ancora indecise — c’erano contee in California in cui più della metà dei voti doveva ancora essere conteggiata, I repubblicani stavano per conquistare la maggioranza alla Camera dei rappresentanti con meno di cinque seggiSemplice differenza. S Il Senato stava per dividersi equamente, con 49 seggi per i democratici se il loro vantaggio viene confermato in Arizona e 50 seggi per i repubblicani se un riconteggio conferma la loro vittoria ad interim in Nevada. Il controllo finale, come nel 2020, sarà deciso in un secondo turno che determinerà il seggio finale in Georgia.

READ  Video: questo è stato il tragico incidente in cui sono morti due argentini a Punta Cana

La nuova mappa politica e la divisione dei poteri delineata dalle elezioni legislative hanno rafforzato il Partito Democratico nonostante il fatto che avrebbe probabilmente perso la Camera dei rappresentanti, dopo un’elezione in cui si sono comportati molto meglio del previsto. Il partito al potere è arrivato con un evidente difetto dovuto a La fragilità dell’economia, il picco di inflazione, il più alto degli ultimi 40 anni, e Biden con un basso livello di gradimento.. Nonostante i progressi del GOP al Congresso, è stato coinvolto in un aspro conflitto interno, con l’approvazione di un disegno di legge aperto e in avanti che aveva un chiaro destinatario: Donald TrumpL’obiettivo principale della doppia notte elettorale.

L’ex presidente Donald Trump (AP Photo/Andrew Harnik)

“Per quelle persone che ottengono una falsa narrativa dai media corrotti che sono arrabbiato per le elezioni, non crederci. Non sono affatto arrabbiato, ho fatto un ottimo lavoro (non stavo correndo!) e lo sono così impegnato a guardare al futuro. Ricorda, Sono un “genio stabile”Trump ha pubblicato sul suo Truth Social.

I repubblicani sono così delusi che gli alleati di Trump vogliono che l’uomo d’affari ritardi il lancio della sua nuova nomina presidenziale. Prima delle elezioni, Trump ha promesso un “grande annuncio” nella sua residenza di Mar-a-Lago la prossima settimana.In quello che è ampiamente previsto essere il lancio di una nuova campagna per cercare di riconquistare la Casa Bianca. La massiccia vittoria di Ron DeSantis in Florida, dove si è assicurato facilmente la rielezione a governatore, lo ha stabilito come il nuovo punto di riferimento per l’opposizione, in grado di sostenere Trump per la guida del partito.

READ  Disastro ambientale: 25.000 barili di pesticidi sono stati trovati sott'acqua negli Stati Uniti

Per l’amministrazione Biden, il risultato ha lasciato supporto all’agenda economica e alle politiche del presidente, nonostante i sondaggi di opinione e di opinione abbiano dimostrato che La stragrande maggioranza degli americani pensa che il paese stia andando nella direzione sbagliata. Biden ha promesso di mantenere la rotta, dicendo questo Non ha intenzione di cambiare “nulla” nel suo governo. Questa determinazione e questa profonda polarizzazione nel paese potrebbero finire per contrapporre la Casa Bianca a un’opposizione molto più feroce da parte dei repubblicani del Congresso, che hanno promesso indagini sull’amministrazione e su suo figlio Hunter Biden.

Oltre al risultato elettorale migliore del previsto, la Casa Bianca ha ricevuto altre notizie positive: Il tasso di inflazione ha raggiunto il 7,7% annuo in ottobre, il primo calo evidente quest’anno, che è un numero molto più basso di quanto previsto dagli esperti. Il risultato è stato un forte rally dei mercati. L’inflazione era una preoccupazione costante nelle menti degli americani prima delle elezioni e uno degli argomenti usati dai repubblicani per molestare i loro elettori.

Biden ha preso i dati come un altro segno di sostegno alle sue politiche, osservando in una dichiarazione che la cifra mostrava che il paese stava riuscendo ad abbassare l’inflazione “senza rinunciare a tutti i progressi che abbiamo fatto nella crescita economica e nella creazione di posti di lavoro”.

“Il mio piano economico sta funzionando e le persone possono vedere che stiamo affrontando le sfide economiche globali da una posizione di forza. Ci vorrà del tempo prima che l’inflazione torni a livelli normali e potremmo vedere delle pause lungo il percorso, ma andremo avanti e aiutare le famiglie con il costo della vita”.

READ  Banca centrale degli Stati Uniti che collega Bitcoin, criptovaluta, droga e prostituzione

Lavorerò con chiunque, democratico o repubblicano, su idee per dare più respiro alle famiglie lavoratrici e alle famiglie della classe media. Mi opporrò a qualsiasi tentativo di annullare la mia agenda o di esacerbare l’inflazione. Insisto che siamo sulla strada giusta.

La minore inflazione ha anche aperto la possibilità che la Federal Reserve moderi i futuri aumenti dei tassi di interesse, un potenziale cambiamento nella sua strategia di riduzione dei tassi che mitigherebbe l’aumento del costo dei finanziamenti per gli americani e potrebbe calmare. I timori di una recessione emergente.

Vieni a conoscere The Trust Project