Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il settore agroalimentare in Aragona è il quinto più competitivo in Spagna

Ci sono molti indicatori L’Aragona occupa le posizioni di primo piano nel settore agroalimentare in Spagna. È Il primo prodotto suino Dalla Spagna (25% del totale nazionale), il Il secondo del grano (16,4% di tutto raccolto sul territorio nazionale) e si trova in Terzo posto nella frutta frescaChe rappresenta il 12,2% della produzione totale spagnola. Appare anche sul podio (al terzo posto) in termini di volume di produzione avicola.

Questo si riflette attraverso Osservatorio “Settore agroalimentare nelle regioni spagnole”, Presentato ieri a Saragozza dal presidente del Cajamar, Eduardo Bamondi, e dal vicedirettore dell’Istituto di ricerca economica di Valencia (IVIE) e “alma mater” della pubblicazione, Joaquín Maudos, in cui è stata realizzata una radiografia e un confronto dell’importanza del settore – tra produzione primaria, industria e distribuzione – nelle diverse comunità.

Modalità di analisi L’agroalimentare aragonese è il quinto più competitivo in Spagna, È superiore del 12% rispetto alla media spagnola, che a sua volta è un indicatore più competitivo del 26% rispetto alla media europea.

“Es destacar la elevada competitividad del settore agroalimentare de Aragón, ya que è in grado di produrre con un costo per unità di prodotto un 12% inferiore a la la media nacional”, ha spiegato Maudos, che in dettaglio che questa ventaja se debe, sobre todo, per me Elevata produttività del settore primario (17% in più rispetto alla Spagna), che contribuisce per oltre la metà del valore della filiera agroalimentare aragonese. «Questa è una buona notizia, vista l’alta specializzazione di Economia aragonese nel settore agroalimentare che contribuisce al 12,9% del valore aggiunto lordo e al 13,9% dell’occupazione, entrambi sopra la media nazionale”.

READ  L'80% delle aziende spagnole non riesce a coprire i posti vacanti

La pubblicazione, che si occupa dell’analisi dei principali indicatori del settore in ogni comunità autonoma, luoghi Aragona come settima economia di esportazione agroalimentare in Spagna. Le sue vendite all’estero hanno raggiunto i 2.818 milioni di euro nel 2021 (4,8% del totale del Paese) e il suo surplus di 1.902 milioni di euro è salito al quinto posto più alto del Paese. Lo deve soprattutto a esportazioni di carne e frattaglie commestibili, Soprattutto dal settore suinicolo, rappresentano il 59,2% delle esportazioni agroalimentari della regione, Che, inoltre, Cina, Francia e Italia sono i suoi mercati principali.

Lo studio evidenzia anche l’impegno di Aragon per la sostenibilità. Infatti, secondo questo Osservatorio, L’Aragona è la comunità in cui cresce maggiormente l’area dell’agricoltura biologica. l’anno scorso il 47,5% lo ha fatto, Una percentuale molto superiore alla media nazionale (14,8%), che attualmente si concentra sul 3,7% del totale delle superfici tipo nel territorio nazionale.

Ma il settore agroalimentare aragonese, che secondo l’analisi Cajamar ha avuto lo scorso anno un valore aggiunto lordo (VAB) di 4.396 milioni di euro, rappresenta il 12,9% del totale dell’economia aragonese e genera il 13,9% (83.275 addetti) dell’occupazione del Paese . Regione, Ha un tessuto imprenditoriale “molto frammentato”, composto da 1.043 imprese, il 60% delle quali sono microimpreseche rappresenta il 3,4% del totale dell’industria agroalimentare spagnola.