Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il segretario generale della NATO ha avvertito che Vladimir Putin sta preparando la Russia per una “lunga guerra” contro l’Ucraina

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg (Reuters/Michel Tantussi)

La Russia si sta preparando per una lunga guerra contro l’Ucraina, la NATO continuerà a fornirle armi Fino a quando il presidente Vladimir Putin si rende conto che “non può vincere sul campo di battaglia”Ha detto all’agenzia di stampa venerdì Francia Agenzia di stampa Capo della NATO, Jens Stoltenberg.

Quasi dieci mesi dopo che la Russia ha invaso l’Ucraina, le forze di Kiev hanno inflitto una serie di sconfitte a Mosca e liberato parti del territorio. Ma Non vi è alcuna indicazione che Putin abbia abbandonato il suo obiettivo di controllare l’Ucraina.Il segretario generale dell’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (Nato) ha avvertito.

Non dobbiamo sottovalutare la Russia. Preparati per una lunga guerradichiarò Stoltenberg Francia Agenzia di stampa. Ha sottolineato: “Vediamo che sta accumulando più forze, è pronto a subire molte perdite e sta cercando di ottenere più armi e munizioni”.

“Dobbiamo capire che il presidente Putin è pronto a rimanere a lungo in questa guerra e lanciare nuovi attacchi”, ha detto.

I paesi della NATO, guidati dagli Stati Uniti, hanno fornito all’Ucraina miliardi di dollari di armi che l’hanno aiutata a resistere alla Russia.

Molto probabilmente, questa guerra finirà al tavolo dei negoziati, come la maggior parte delle guerre.dice Stoltenberg.

Ha insistito sul fatto che qualsiasi soluzione deve garantire che “l’Ucraina prevalga come stato indipendente e sovrano”.

Ha sottolineato che “il modo più veloce per raggiungere questo obiettivo è sostenerli militarmente, in modo che il presidente Putin si renda conto che non può vincere sul campo di battaglia, ma deve sedersi per negoziare in buona fede”.

Il presidente russo Vladimir Putin (Reuters)
Il presidente russo Vladimir Putin (Reuters)

Dopo le battute d’arresto sul campo, la Russia ha lanciato ondate di missili e attacchi di droni sulle infrastrutture energetiche civili.

READ  L'Inghilterra analizza le nuove restrizioni come "ultima risorsa" di fronte ai numeri allarmanti di Covid-19

Secondo i rapporti statunitensi, Washington sta finalizzando i piani per l’invio Le batterie missilistiche Patriot più avanzate In Ucraina, che si aggiungerà ad altri sistemi di difesa aerea occidentali già forniti a Kiev.

Stoltenberg ha affermato che “è in corso una discussione” per la fornitura di patrioti, ma ha sottolineato che i paesi della NATO devono garantire che ci siano abbastanza munizioni e pezzi di ricambio per mantenere funzionanti le armi spedite finora.

Le armi dell’Ucraina richiedono le riserve esaurite dei membri alleati Si teme che le industrie della difesa della NATO non saranno in grado di produrre in quantità sufficienti.

“Abbiamo aumentato la nostra produzione per questo scopo specifico, in modo da poter riconfigurare le nostre riserve di deterrenza e difesa e continuare a sostenere l’Ucraina a lungo termine”, ha affermato Stoltenberg.

FOTO D'ARCHIVIO: Soldati tedeschi che sparano con il Patriot Weapon System (AP)
FOTO D’ARCHIVIO: Soldati tedeschi che sparano con il Patriot Weapon System (AP)

L’invasione dell’Ucraina da parte di Putin ha scioccato l’Occidente. Ha costretto la NATO al suo più grande aggiustamento dalla fine della Guerra Fredda, con massicci rinforzi al suo fianco orientale. Inoltre, Finlandia e Svezia sono state spinte a chiedere di aderire all’alleanza.

“È la più grave crisi di sicurezza che abbiamo conosciuto in Europa dalla seconda guerra mondiale”.Stoltenberg ha detto. “Questo è un momento determinante”, ha insistito.

Il funzionario ha precisato che nonostante il fatto che le minacce nucleari di Putin siano state recentemente ridotte, la Nato rimane in allerta e “monitorerà costantemente quello che sta facendo”.

“La retorica nucleare, con riferimento al possibile uso di armi nucleari, è retorica spericolata e pericolosa”.disse il capo della NATO. “Il suo obiettivo, ovviamente, è dissuaderci dal sostenere l’Ucraina, ma non funzionerà”, ha aggiunto.

READ  Ciclone extratropicale ha colpito l'Uruguay con venti a circa 100 km/h e allerta meteo ancora in vigore: il giovane è morto

Il mandato di Jens Stoltenberg come capo della Nato, prorogato di un anno a marzo, scade alla fine del 2023. Il 63enne ex primo ministro norvegese non ha specificato se lascerà definitivamente l’incarico il prossimo anno. “Non ho altri progetti”, ha detto.

Si è rifiutato di commentare gli appelli di alcuni alleati a nominare una donna come suo successore, il che sarebbe stato un precedente per l’alleanza.

Ha dichiarato: “Il mio obiettivo è adempiere alle mie responsabilità di Segretario generale della NATO in modo che l’Alleanza rimanga unita”. “Questa è la mia unica preoccupazione e dopo lascio ai capi di Stato e di governo la decisione su chi mi succederà”.

(di Max Delaney – AFP)

Continuare a leggere: