Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il sanatorio servirà un alto grado di complessità e ospedalizzazione per 3000 membri PAMI

Il presidente della PAMI Chivilcoy riferisce che la gestione del trasferimento di 3.000 membri dall’ospedale municipale al sanatorio di Chivilcoy ha avuto successo, confermando la disponibilità del suddetto centro medico privato come intervistato disponibile in alta complessità e ricovero a partire da questa settimana. “Siamo molto lieti che non sia stata un’amministrazione facile, grazie all’impegno di Luana Volnovich e del suo team, dal livello centrale, al miglioramento dell’ufficio amministrativo, attraverso investimenti, audit e dichiarazioni giurate relative al livello 2, che è al ricovero, ringrazio anche il supporto e la direzione della Rappresentante Nazionale, Costanza Alonso, per velocizzare le procedure.

“UGL conta 150.000 capi in tutta l’area, di cui 12.000 rappresentano il distretto di Chivilcoy, e finora il loro focus è stato solo nell’ospedale municipale, a partire da giugno, dopo la firma di una convenzione con il Chivilcoy Sanatorium, 3.000 capite sono stati trasferiti al medico “, ha detto il medico.

A partire da giugno

In questo senso, ha riferito sul trasferimento: “L’abbiamo fatto nel modo più chiaro possibile, portando cinque medici di base con i loro pazienti e aggiungendo 3.000 associati e collaboratori. I medici specialisti sono: Rodolfo Baca, Manuel Boeiro, Luis Capobianco, Jose Ferro e Norberto Lobardo, che aggiungono quanto possono cambiare fino a 3.000 associati che d’ora in poi saranno curati, per un periodo di due mesi, salvo coloro che dopo tale periodo, vogliano tornare in ospedale come centro di interesse ospedaliero di ricovero nuovamente.

Allo stesso modo, ha segnalato una quota di ulteriori 250 persone per apportare questa modifica, sia per coloro che desiderano tornare in ospedale come centro di riferimento, sia per coloro che desiderano adottare il sanatorio come un unico movimento.

READ  Una dieta ricca di polifenoli previene l'infiammazione negli anziani

Ha sottolineato che “questi movimenti sono concordati con le autorità ospedaliere”, spiegando che “il sistema ci dà un periodo di due mesi per poter realizzare i movimenti di cambiamento, per chi lo vuole individualmente”.

Ricovero e grave complessità, nessuna assistenza medica

Così ha affermato, prima della consultazione, che “i medici di medicina generale gestiti dal sistema capo hanno ciascuno le proprie filiali e le portano nei propri uffici, come già fanno. In questo caso, con questo nuovo accordo, i corrispondenti gli affiliati dei suddetti professionisti avranno il Chivilcoy Sanatorium come centro di riferimento per il ricovero Il sistema GP continuerà a funzionare come prima.

Il contesto sanitario a Chivilcoy

Rispondendo a una domanda sulla motivazione dell’amministrazione, il funzionario ha affermato: “E’ da notare che questo provvedimento è stato adottato nell’ambito del contesto sanitario della città, che sta attraversando un momento delicato, come è a conoscenza del pubblico , poiché l’istituto si sta adoperando per aggiungerlo, ritenendo che la situazione sia grave, noi stiamo adottando queste misure per alleviare la pressione sull’afflusso dell’ospedale comunale, che è stata tempestivamente espressa dalle autorità comunali.

Con il Chivilcoy Sanatorium come nuovo beneficiario, stiamo sostenendo finanziariamente il sistema sanitario privato e decomprimendo l’ospedale locale, cercando di fare lo stesso con il Western Medical Institute (IMO), dando la priorità al rafforzamento del settore privato per proteggere anche le fonti di lavoro di questi centri

Incontri con l’IMO

D’altra parte, ha riferito di aver avuto un incontro con le autorità del centro medico: “Stanno conducendo una valutazione, abbiamo avuto incontri personali con il funzionario e più influencer qualitativi sono nella zona, meglio è, perché sosteniamo il sistema sanitario pubblico e finanziamo anche il settore privato”, ha aggiunto, Non è necessario condurre un audit, perché sono già influenti sulla PAMI, quindi sarà molto semplice, da parte nostra c’è tutta la volontà lavorare con loro e assegnare loro nella prima fase quanti capitali pensano di essere in grado di assorbire. ”

READ  Rivitalizzerà la borsa di studio Jenkins del Toro per cineasti - El Financiero