Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il prezzo dell’elettricità si avvicina ai massimi storici alle porte del Natale

Prezzo dell’elettricità nel mercato all’ingrosso Martedì sarà il secondo più alto della storia, quando cadi dentro 287,78 euro per megawattora. Il dato coincide con un rimbalzo della domanda dovuto all’aumento del freddo e Avvicina il mercato al record di 288,53 euro del 7 ottobre. Secondo i dati dell’operatore del mercato elettrico iberico (OMIE),Il prezzo massimo verrà registrato domani mercoledì tra le 20:00 e le 21:00, poiché costerà 320 euro/MWh., Mentre Il minimo sarà di 254,24 €/MWh tra le 3:00 e le 4:00.

Dopo questo aumento sarà leggero 37% più costoso di appena una settimana fa (quando era scambiato a 209,78€/MWh) e quasi sei volte il valore che lo segnava Piscina Durante il secondo lunedì di dicembre dello scorso anno (43,19 euro/MWh). Inoltre, il prezzo dell’energia elettrica sarà nuovamente superiore a 200 €/MWh, valore raggiunto circa il 70% dei giorni di ottobre, il 45% dei giorni di novembre e dodici dei primi 14 giorni dalla sua data. Dicembre.

Finora questo mese, il prezzo medio dell’elettricità è di 216,06 €/MWh, l’11% in più rispetto alla media registrata a novembre (193,43 €/MWh), e quasi l’8% in più rispetto a ottobre (200,06 €/MWh), il mese più costoso della storia finora.

Con questo nuovo massimo e con meno di mezzo mese alla fine dell’anno, sta diventando sempre più difficile per il governo mantenere la sua promessa che entro la fine del 2021 gli spagnoli pagheranno la stessa bolletta elettrica del 2018.

Prezzi in rialzo che colpisce gran parte dell’Europa a causa, tra gli altri fattori, alto costo del gas Nei mercati internazionali, che vengono utilizzati negli impianti a ciclo combinato e determinano il prezzo di mercato nella maggior parte degli orologi, L’aumento del prezzo dei diritti di emissione di anidride carbonica (Diossido di carbonio). Nel resto dei mercati europei il prezzo medio sarà superiore a quello del mercato spagnolo, in Francia raggiungerà i 329,27 €/MWh; In Italia costerà 309,68 euro/MWh; Nel Regno Unito supererà anche i 300 euro/MWh (260,15 sterline/MWh), e in Germania il valore sarà di 295,82 euro/MWh. Il Portogallo condivide lo stesso mercato con la Spagna e il prezzo medio dell’elettricità non differirà tra i due paesi.

READ  CEOE chiede maggiore flessibilità nella gestione dei fondi europei

energia

Il Comitato nazionale per il mercato e la concorrenza (CNMC) ha approvato una decisione nell’ambito della regolamentazione del mercato elettrico affermando che Gli operatori di marketing sono tenuti a informare gli utenti della bolletta elettrica per la loro fonte di energia. Lo dimostra una decisione recentemente pubblicata dalla Bank of England, che regola il formato dell’etichetta elettrica al fine di Segnala la sua origine e l’impatto sull’ambiente.

In questo modo le imprese elettriche dovranno attenersi allo schema di etichettatura determinato dal Consiglio nazionale di statistica, specificandone origine e impatto ambientale a partire dal prossimo aprile 2022 e rispetto all’energia prodotta dal 1° gennaio 2021.

Di nome. Gli esperti di marketing riporteranno in una tabella la tecnologia utilizzata nella produzione di energia (energia rinnovabile, gas naturale, carbone, nucleare, ecc. e la sua percentuale) e in un’altra tabella indicheranno la loro classificazione energetica, su una scala di carbonio da A a G emissioni di anidride carbonica e rifiuti radioattivi generati. Le etichette sono l’unico strumento previsto dal regolamento per il commerciante per informare i suoi clienti dell’origine dell’elettricità che sta vendendo e del suo impatto sull’ambiente.