Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il Premio Nobel per la Chimica è stato assegnato a Benjamin List e David Macmillan

Il Premio Nobel per la Chimica È stato assegnato questo mercoledì a Benjamin List e David MacMillan “per lo sviluppo della catalisi organica asimmetrica”, un nuovo strumento per la costruzione di molecole che ha reso la chimica “più verde” e migliorato la ricerca farmaceutica.

I nomi dei vincitori, scelti tra decine di nomi segreti, sono stati annunciati alle 11.50 (ora locale, 9.45 GMT) nella capitale svedese.

Elenco dei Macmillan tedeschi e scozzesi”Hanno sviluppato un nuovo e innovativo strumento per costruire molecole: la catalisi organica. I suoi usi includono lo studio di nuovi farmaci Ha anche contribuito a Rendi la chimica più verdeSpiegazione dell’Accademia delle Scienze.

I ricercatori hanno creduto a lungo che ci fossero solo due tipi di catalizzatori: minerali ed enzimi. Indipendentemente, i premi Nobel Benjamin List e David Macmillan hanno sviluppato Il terzo tipo, la stimolazione organoide asimmetricache si basano su piccole molecole organiche”.

Lo hanno evidenziato anche le autorità scientifiche Lo sviluppo della stimolazione organica a una velocità sorprendente. “Grazie a queste interazioni, i ricercatori possono costruire in modo più efficiente nuovi prodotti farmaceutici in molecole in grado di catturare la luce nelle celle solari”, hanno aggiunto.

“Questo concetto di catalisi è tanto semplice quanto innovativo, e la verità è che molte persone si sono chiesti perché non ci fosse mai successo prima”, ha detto Johann Oqvist, che presiede il Comitato Nobel per la Chimica.

Benjamin List e David MacMillan continuano a essere leader in questo campo e hanno dimostrato che i catalizzatori organici possono essere utilizzati per guidare molte reazioni chimiche. Grazie a queste interazioni, i ricercatori possono trasformare in modo più efficiente da nuovi prodotti farmaceutici in molecole in grado di catturare la luce nelle celle solari. In questo modo, i catalizzatori organici portano il massimo beneficio all’umanità”.

Più di 70 filtri

READ  La Cina continua ad attaccare Taiwan: le ipotesi dietro una pericolosa escalation

Il biochimico ungherese Katalin Kariko e l’immunologo americano Drew Wiseman, il cui lavoro ha portato ai vaccini Pfizer/BioNTek e Modern, mercoledì hanno avuto una seconda scelta, secondo esperti svedesi e internazionali. Con più di un miliardo di persone nel mondo vaccinate con prodotti che utilizzano la tecnologia dell’mRNA, non c’è dubbio sul loro “contributo al bene dell’umanità”, come richiesto dalla volontà di Nobel.

ma Molti credono che sia troppo presto per l’Assemblea dei Nobel, normalmente saggia, e che potrebbe aspettare i prossimi anni per assegnare loro il premio.

Secondo l’organizzazione specializzata Clarivate, che mantiene un elenco aggiornato dei candidati scientifici per il premio, Più di 70 ricercatori sono stati tra i favoriti per il Laurel Chemistry Prize.

(AFP)
(AFP)

L’anno scorso, questo premio è stato assegnato a Emmanuel Charpentier dalla Francia e Jennifer Doudna dagli Stati Uniti, due genetisti che hanno sviluppato le “forbici” in grado di modificare i geni umani, un’impresa rivoluzionaria.

La stagione dei Nobel proseguirà giovedì con il Premio di Letteratura e Pace venerdì e quello di Economia lunedì.

Tutti i Premi Nobel seguono un processo elettorale simile: scienziati, accademici o professori universitari nominano i loro candidati e i vari comitati Nobel creano diverse schermate per selezionare il vincitore oi vincitori, fino a tre schermate per ogni premio. E hanno lo stesso omaggio finanziario, quest’anno 10 milioni di corone svedesi (980.000 euro, 1,1 milioni di dollari).

Non ci sono chiare preferenze nel Premio Letteratura e Pace

I due premi Nobel che ogni anno generano più aspettative, Letteratura e Pace, vengono presentati questa volta senza chiare preferenze nei gruppi precedenti.

Così, per la letteratura, sono apparsi negli ultimi anni i classici della speculazione, come il giapponese Haruki Murakami, il keniano Ngogi wa Thiongo e il Guadalupan Maris Konde.

READ  Coronavirus: la causa dell'aumento dei decessi e dei ricoveri dei giovani nella regione

Tra coloro che sono succeduti al poeta americano Louis Gluck nella lista dei premi ci sono anche la canadese Anne Carson, la scrittrice connazionale Margaret Atwood e la scrittrice russa Lyudmila Ulitskaya.

I gruppi del Premio Nobel per la pace, assegnati lo scorso anno al Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite, sono dominati da candidati associati alla difesa dei giornalisti, alle questioni ambientali e sanitarie.

Comitato per la protezione dei giornalisti, Reporter senza frontiere, l’Organizzazione mondiale della sanità, la Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici e l’attivista ambientale svedese Greta Thunberg sono alcuni dei nomi che vinceranno questo prestigioso premio.

Solo il 6% dei vincitori sono donne

Dal fallimento della prima edizione dei premi nel 1901, i Nobel – abbandonati in 49 occasioni – fino al 2020 hanno riconosciuto 930 persone e 25 organizzazioni, a volte più volte, come il Comitato Internazionale della Croce Rossa, il biochimico americano Linus Pauling O Marie Curie.

Curie vinse la fisica nel 1903, la condivise con suo marito, Pierre e Henri Becquerel, e la chimica da sola nel 1911, una rarità nella lista dei premi Nobel, con le donne che giocavano un ruolo marginale.

Solo il 6% di tutti i vincitori sono donne (57 in totale) e circa la metà (28) è stata inserita negli ultimi due decenni.

Nell’ultima edizione i vincitori sono stati quattro: l’americana Andrea Geese (fisica), la sua connazionale Jennifer A. Doudna e il francese Emmanuel Charpentier (chimica), e l’americana Louise Gluck (letteratura).

(con informazioni dall’AFP e dall’EFE)

Continuare a leggere: