Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il Premio Culturale Giovani sarà disponibile da lunedì prossimo

Ministro della Cultura e dello Sport, Mikel Isitagarantirlo Il premio culturale di 400 euro per i giovani sarà disponibile da lunedì prossimo, 25 luglio.

Lo ha annunciato giovedì 21 luglio da Iceta in una conferenza stampa di Ministero della Cultura e dello Sportdove ha indicato che lunedì prossimo tutti i diciottenni nel 2022 potranno registrarsi per il voucher, Potranno ordinarlo fino al 15 ottobre. “Avranno già un’ampia offerta culturale di prodotti e servizi”, ha sottolineato.

Per candidarsi al premio culturale, I giovani devono ottenere il certificato digitale dalla Fabbrica nazionale di monete e francobolli. Successivamente, Pin Key sarà integrato nel processo.

La ricompensa culturale è una sorta di “carta portafoglio”Nel corso di un anno i giovani potranno destinare 400 euro ad attività e prodotti culturali. In quei 400 euro ci sono tre tranche: una classe di 200 euro per la cultura dal vivo, 100 euro per il consumo culturale materiale (libri) e 100 euro per il consumo di prodotti digitali.

E sull’abbonamento alle piattaforme digitali con il premio culturale, ha spiegato Isita L’abbonamento avrà una durata di “massimo quattro mesi” Ma questo “nessuno impedisce alle piattaforme di regalare più mesi” di quelle che hanno pagato il bonus.

“Il premio ha lo scopo di incoraggiare i giovani a sperimentare prodotti e servizi culturali. Questo, ha affermato, ha un obiettivo culturale generale per la società nel suo insieme, una cultura per i giovani e gli stessi settori culturali.

Il Ministro della Cultura ha confermato che: Dal momento che è un supporto, dovrebbe essere “completamente trasparente”: “Si tratta di una grossa somma di denaro pubblico, e il ministero deve assicurarne il corretto utilizzo”.

“Diciamo ai giovani: ottieni la tua identità digitale e iscriviti entro il 15 ottobre per beneficiare del Premio Culturale Giovani”Ha incoraggiato Iceta, che ha capito di voler essere “pienamente preparata a correggere, aiutare e segnalare” e ha sottolineato che l’offerta culturale “non smetterà di crescere”, quindi ha aggiunto che i destinatari “potrebbero decidere di aspettare un po’ per spendere la ricompensa”.

READ  Concorrente mancante: Teo contro il River

L’idea Il Ministero della Cultura e dello Sport, come ha detto il ministro, è che la ricompensa culturale dei giovani è il “tempo di restare”, anche se ciò “dipenderà dai governi esistenti”. “Per il prossimo anno abbiamo una certa garanzia e nel peggiore dei casi che non ci fossero budget, l’estensione del budget ci consentirà di continuare la ricompensa”, ha sottolineato.

“Siamo determinati a preservare questo legame e Sembra ragionevole per noi avere due o tre anni di esperienza per vedere se abbiamo apportato modifiche“, ha sottolineato.

Con riferimento all’importo del contributo di dotazione, 400 euroIceta lo ha fatto notare Hanno preso un “esempio” dalla Francia, che è di 300 euro, e dall’Italia, a 500 euroCosì hanno deciso di mettersi “in quell’ambiente”. In particolare, ha commentato che le opinioni di Francia e Italia su questa misura li avrebbero “salvati da un po’ di panico”, anche se ha ammesso che ne avrebbero “certamente un po’”.

ricompensa culturale Comprende anche il settore dei videogiochi Perché, secondo il ministero, «ha molto potenziale di crescita, unisce tecnologia e tanti modi di creare, e in molte occasioni è la prima porta di accesso al mondo della cultura per i giovani, poiché attraverso il videogioco scoprono film, libri o personaggi storici”.

Passaggi precedenti

Capo del governo, Pedro Sanchez, Annuncio della borsa di studio culturale per giovani all’inizio di ottobre dall’anno scorso. Ha specificamente indicato che i bilanci pubblici dello stato includerebbero questa ricompensa per i giovani spagnoli di 18 anni, con l’obiettivo di avvicinarli alla cultura spagnola e “insieme” per dare una mano all’industria culturale.

Dall’emanazione del Regio Decreto che disciplina le Borse di studio culturali per i giovani, Il Ministero della Cultura e dello Sport ha compiuto progressi nelle esigenze tecniche per la sua attuazione. Così, lo scorso giugno, ha elaborato una procedura di base per l’attuazione del programma e ha scelto Correos y Telégrafos come entità finanziaria per il Premio culturale giovanile.

READ  Italia-Inghilterra: le finali più belle della nostra vita - Sport

Con la possibilità di essere localizzato su tutto il territorio, che ne faciliterà l’attuazione, Correos y Telégrafos sarà responsabile dell’agevolazione e della gestione dei metodi di pagamento Dal programma di assistenza alla ricompensa culturale giovanile 2022.

Musei

lunedì scorso, Il ministro ha annunciato l’impegno di tutti i musei statali a premiare i giovani della culturache mira a risvegliare la “sete di cultura” nei diciottenni e quindi “non separarsene”.

In tal senso, ha affermato il Direttore Generale dei Beni Culturali e Belle Arti, Isaac Sastre, ha affermato che la Spagna è uno dei paesi “con la maggiore ricchezza di patrimonio e musei”Questa è una grande notizia per il nostro Paese, soprattutto per i campioni e le giovanili.

Quindi, sarto Ha incoraggiato tutti questi musei e gestori di siti archeologici e monumenti storici a “impegnarsi… e suggerire attività che integrano l’ingresso ai musei. I giovani sono un pubblico sempre più esigente per i prodotti culturali e questo voucher incontrerà un’offerta sempre più alta”, ha definito.

Cinema

Da parte sua, il direttore generale dell’Autorità federale per l’energia elettrica e l’acqua ha affermato: Beatrice Navas vede la borsa di studio culturale giovanile come un'”opportunità unica” Rafforzare il settore audiovisivo che, oltre all’”impatto” della pandemia, “sta attraversando un profondo cambiamento con l’emergere di nuovi contenuti fruibili online”.

Navas ha sottolineato, chi Incoraggia i giovani a “tornare” nei quasi 3.700 cinema in Spagna e che “vedono più cinema spagnolo, più cinema europeo, più cinema iberoamericano, che non scelgono tutto ma lo scelgono e hanno nuovi riferimenti”.

Per il Direttore Generale dell’Autorità, “È importante che la ricompensa non sia vista come un semplice assegnoma come appartenere a un club.” Allo stesso modo, è stato avanzato che cercano di “complicare” i festival cinematografici che si terranno in autunno in modo che i destinatari del premio possano “ottenere una promozione”.

READ  ◉ F1: LIVE ha seguito la classifica del GP di Monaco

arti dello spettacolo

A nome del settore delle arti performative e della musica, il direttore generale dell’istituto, Juan Francesc Marco, lo ha sottolineato Il bonus “amplierà” la politica di tutti i centri di produzione in “Youth Care”.

I beneficiari del bonus riceveranno offerte complementari Nei centri INAEM, come l’accesso a biglietti singoli e buoni sconto del 50% o del 60% in caso di abbonamenti.

Si tratta di una serie di attività e proposte di ogni genere Come i grandi festival musicali, quindi danno ai giovani che ottengono questo bonus una sorta di offerta esclusiva. Hanno anche accesso esclusivo alle prove pubbliche”, ha osservato Francesc Marco, osservando che il voucher può essere utilizzato anche per acquistare oggetti culturali, come il vinile.

Ha scritto

Infine, il Direttore Generale dei Libri e della Promozione della Lettura, Maria José Gálvez, ha riconosciuto che, sebbene la crescita della lettura negli ultimi 10 anni si sia tradotta in un aumento dei libri, “c’è ancora molto da fare perché questa crescita è molto slow” e celebrato che il bonus culturale giovanile” è una leva, batch da leggere.