Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il PIL dell’UE è cresciuto del 2,1% nel secondo trimestre del 2021

Gli stand a Bruxelles. EFE / Ricardo Ruiz Faro / Archivio

L’economia dell’Eurozona è cresciuta del 2,2% nel secondo trimestre dell’anno rispetto al primo trimestre, mentre l’incremento dell’Unione Europea nel suo complesso è stato del 2,1%. Secondo i dati rivisti pubblicati martedì dal Bureau of Community Statistics, Eurostat.

Così, Eurostat ha corretto al rialzo i dati pubblicati il ​​17 agosto, quando segnalava un aumento del PIL 2% in diciannove paesi che condividono una valuta comune e 1,9% Il 27 tra aprile e giugno rispetto ai primi tre mesi del 2021.

In ogni caso, l’Eurozona e l’Unione Europea sono stati enfatizzati Si sono lasciati alle spalle la stagnazione tecnica in cui sono entrati tra gennaio e marzo Dopo aver accumulato due trimestri consecutivi di calo del PIL.

Durante il primo trimestre dell’anno, l’economia della zona euro era crollata 0,3% E quello dell’Unione Europea, a 0,1%.

L'edificio della Banca centrale europea (BCE) si riflette sul simbolo dell'euro a Francoforte (Germania) EFE / Mauritz Antin / Archive
L’edificio della Banca centrale europea (BCE) si riflette sul simbolo dell’euro a Francoforte (Germania) EFE / Mauritz Antin / Archive

su base annuale, Il PIL è aumentato del 14,3% nell’area della moneta unica e del 13,8% nel club comunitario nel suo complesso nel secondo trimestre del 2021 rispetto allo stesso periodo del 2020.. Nel primo trimestre, entrambe le aree hanno visto diminuire il PIL da 1,2%.

per paesi, L’Irlanda (6,3%) ha registrato l’aumento più elevato del PIL nel secondo trimestre rispetto al primo trimestre, seguita da Portogallo (4,9%), Lettonia (4,4%) ed Estonia (4,3%)..

cali sono stati rilevati in Malta (0,5%) e Croazia (0,2%).

Per quanto riguarda Spagna, Pil sale del 2,8% Nel secondo trimestre rispetto al primo trimestre, pur procedendo su base annua 19,8%.

EFE / EPA / RONALD WITTEK / Archivio
EFE / EPA / RONALD WITTEK / Archivio

Nelle principali economie dell’Eurozona, il maggior aumento del PIL si è verificato nel secondo trimestre rispetto al primo trimestre del Italia (2,7%), seguita da Germania (1,6%) e Francia (1,1%). Su base annua si distingue la Francia (18,7%), davanti all’Italia (17,3%) e alla Germania (9,4%)..

READ  Al via da oggi l'applicazione della riduzione dell'Iva dell'energia elettrica al 10%

L’Ufficio di statistica comunitaria ha anche pubblicato i dati su Il numero di occupati è aumentato dello 0,7% sia nell’Eurozona che nell’Unione Europea tra aprile e giugno Per quanto riguarda il primo trimestre di gravidanza. Tra gennaio e marzo l’occupazione è scesa dello 0,2% in entrambe le aree.

Rispetto al secondo trimestre dello scorso anno, l’indice è aumentato del L’1,8% in diciannove paesi condivide l’euro e l’1,9% nel club comunitario.

Sia in ore di lavoro Preoccupato, c’è stato un aumento in 2,7% nell’Euro Club e 2,4% nell’Unione Europea Nel secondo trimestre del 2021 contro il primo.

File di foto che mostra le donne che fanno shopping in una strada dello shopping a Berlino.  EFE / EPA / HAYOUNG JEON
File di foto che mostra le donne che fanno shopping in una strada dello shopping a Berlino. EFE / EPA / HAYOUNG JEON

Se il confronto è stato effettuato su base annua, gli incrementi sono stati 17% nella zona euro e 14,7% nel 27.

dagli Stati membri, Lettonia (5,7%), Grecia (2,8%) così come Danimarca e Portogallo (1,9% in entrambi i casi) hanno registrato l’aumento più elevato del numero di lavoratori nel secondo trimestre del 2021 rispetto al primo trimestre.. I cali si sono verificati in Estonia (-1,1%) e Spagna (0,9%).

Eurostat lo stima 207,5 milioni di persone sono state impiegate nell’Unione Europea nel secondo trimestre del 2021, di cui 159 milioni nella zona euro.

Per quanto riguarda il quarto trimestre del 2019, l’ultimo prima della pandemia di coronavirus, hanno assunto 2,1 milioni di persone in meno nella zona euro e 2 milioni di persone in meno nell’UE nel suo insieme tra aprile e giugno 2021.

(Con informazioni da EFE)

Continuare a leggere:

L’Unione Europea ha reimpostato le restrizioni ai viaggi negli Stati Uniti e in Israele a causa dello scoppio del virus Corona
L’Unione Europea e AstraZeneca hanno concordato di fornire vaccini non distribuiti e hanno posto fine alla loro battaglia legale
L’Unione Europea ha vaccinato con successo il 70% degli adulti contro il COVID-19 e si sta preparando a somministrare richiami