Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il Partito Democratico di Biden prende in giro la Spagna online

Si può dire che il rapporto tra stato unito E lo stato spagnolo non sta vivendo i suoi momenti migliori. Dall’inizio del periodo Joe Biden, Pedro Sanchez È stato vittima di alcune sottili critiche da parte del presidente democratico, come lasciarlo fuori dai colloqui con l’Ucraina. Allo stesso modo, l’economia spagnola non si distingue su scala globale per la sua forza, soprattutto in questo periodo di pandemia. Questa volta, l’attacco indiretto del Nord America al Paese è arrivato sotto forma di tweet. In un grafico, il Partito Democratico USA ha voluto illustrare la ripresa economica messa in atto dall’amministrazione Biden confrontando il PIL del quarto trimestre 2021 con la produzione contemporanea nel 2019, prima della pandemia. Secondo queste cifre, l’economia nordamericana potrebbe essere cresciuta di oltre il 3% nonostante il coronavirus. Tutto è normale finora. Ma la cosa veramente importante è Confronta questa crescita con altri sette paesitutti disposti in modo che contrastino bene e il disegno abbia un impatto maggiore.

Infine, la Spagna

Seguiti dagli Stati Uniti, i Democratici mettono Francia e Canada, due paesi che hanno saputo crescere anche durante la pandemia, anche se leggermente al di sotto, non sono riusciti a raggiungere l’1%. Poi ci sono i Paesi in calo rispetto al 2019: Giappone, Italia, Regno Unito, Germania, Infine e di gran lunga la Spagna. La contraddizione tra lo stato e il resto degli stati è chiara. In effetti, la perdita di PIL della Spagna è più del doppio di quella che sta perdendo la Germania. Il Partito Democratico incarna così la ripresa dell’economia nordamericana grazie al contrasto con lo Stato.

READ  Il settore agroalimentare ha contribuito all'economia con quasi 100.000 milioni nel 2021 e ha creato 2,3 milioni di posti di lavoro

Biden elude Sanchez

Venerdì scorso, il presidente degli Stati Uniti ha parlato con un certo numero di leader della NATO per coordinarsi in vista di una possibile invasione russa dell’Ucraina. Così si coordinarono, tra gli altri rappresentanti politici, tedeschi, francesi, britannici, canadesi, italiani, polacchi e rumeni. Ma che dire degli spagnoli? Come era noto, gli Stati Uniti non hanno ricevuto i contributi del presidente Pedro Sanchez sulla crisi ucraina, nonostante i loro sforzi per affermarsi come uno dei principali alleati nel conflitto. Secondo la Casa Bianca, l’appello aveva lo scopo di “parlare delle preoccupazioni condivise sul fatto che la Russia continua ad aumentare le sue forze militari intorno all’Ucraina”. Così, il presidente Sanchez è stato nuovamente escluso dai piani di Biden. Nonostante l’interesse di Sanchez a farsi coinvolgere in questo conflitto, Biden continua a mantenere un atteggiamento freddo nei confronti della sua controparte spagnola. Il mese scorso, l’amministratore delegato spagnolo non è stato invitato a fare un’altra telefonata all’Ucraina, un fatto che ha suscitato polemiche. In considerazione di ciò, Moncloa ha cercato di sdrammatizzare le polemiche derivanti dalla sua assenza, vari membri del governo si sono adoperati per evidenziare il ruolo del Presidente e della Spagna, come nel caso del ministro Felix Bolaños, il quale ha affermato che lo Stato È “nel mezzo del ciclo decisionale” circa Il conflitto in Ucraina.