Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il Papa ai giovani: “Forse saranno l’ultima generazione a salvarci”

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 ottobre 2021 – 15:20

Città del Vaticano, 2 ottobre (EFE). Oggi Papa Francesco ha invitato i giovani a usare i loro “doni per correggere i torti del passato” e ad andare verso una nuova economia, più sostenibile e inclusiva che protegga l’ambiente e ha avvertito: “Potrebbero essere l’ultima generazione che può salvarci. “

In una lettera inviata ai giovani economisti riuniti ad Assisi (Italia centrale) per l’iniziativa “Francis Economy”, il Papa ha denunciato che “pochi di loro hanno approfittato dell’epidemia del “coronavirus” per “arricchirsi” e che tutto questo” ricade in modo sproporzionato sui nostri fratelli e sorelle più poveri.” .

Ha lamentato l’esistenza di un'”economia che uccide” e “nasce dal presupposto che siamo padroni della creazione, in grado di sfruttarla per i nostri interessi e la nostra crescita”.

Ha anche denunciato la distruzione dell’ambiente. “Oggi Madre Terra geme e ci avverte che ci stiamo avvicinando a soglie pericolose”, ha avvertito, “Forse sei l’ultima generazione che può salvarci, non esagero”.

“Alla luce di questa emergenza”, ha esortato, i giovani “possono usare i loro talenti per correggere i torti del passato e guidarci verso una nuova economia, più sostenibile e inclusiva”.

Francisco ha sottolineato che l’economia dovrà “rinnovare tutti i nostri sistemi sociali” e “inculcare i valori di solidarietà, sostenibilità e cura per la nostra terra e la nostra proprietà comune”, oltre a distribuire vaccini a tutti.

“Non abbiamo mai sentito in questo momento il bisogno di giovani che sappiano, attraverso lo studio e la pratica, che c’è un’economia diversa”, ha aggiunto, chiedendo loro “di essere sensibili alla voce dei poveri” e di impegnarsi “per coinvolgerli nella costruzione del nostro futuro comune”.

READ  Fisher Investments ritiene che l'economia possa riprendersi senza stimoli

Ha aggiunto: “Il nostro tempo, per l’importanza e l’urgenza dell’economia, ha bisogno di una nuova generazione di economisti che vivranno il Vangelo nelle aziende, nelle scuole, nelle fabbriche, nelle banche e nei mercati”.

Cari giovani, prendete le vostre idee, i vostri sogni, e attraverso di loro offrite al mondo, alla Chiesa e agli altri giovani la profezia e la bellezza di cui siete capaci. Non sei il futuro, sei il presente. Un altro regalo. Il mondo ha bisogno del tuo coraggio ora.” EFE

ccg / fpa

© EFE 2021. È espressamente vietata la ridistribuzione e la ridistribuzione di tutto o parte dei contenuti dei Servizi Efe, senza il previo ed espresso consenso di EFE SA.