Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il monastero, catturato dall’Italia all’estrema destra Bani, è stato riaperto al pubblico

Certosa di Trisult, monastero del XIII secolo a sud di Roma.

Da questo martedì (11.9.2021) è possibile visitare gratuitamente sia il monastero che le chiese, i grappoli e la canonica che compongono il magnifico complesso di Trishulty situato sul panoramico Monte Rotonorio a sud di Roma. Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e Regione Lazio (Centro), guidato da Nicola Gingaretti.

“Victoria! Apre una nuova e bellissima pagina per la Certosa di Trisulti a Collepardo. Non sarà per Steve Bannon che voleva diventare il centro europeo del sovrano. Grazie al Ministero della Cultura e alla Regione riaperta come luogo culturale, memoria, spiritualità e accoglienza”, ha scritto Gingaretti sui suoi social.

La riapertura segna la fine di una lunga guerra quando Pannon, il populista che elevò Trump alla presidenza degli Stati Uniti e fu graziato dal presidente prima di lasciare la Casa Bianca, scelse questo luogo per costruire la sua accademia sovrana. Idee.

In Italia questo “guru” gode dell’attenzione e del sostegno di politici di estrema destra come Matteo Salvini e Georgia Meloni, rispettivamente leader della Lega e di Fratelli d’Italia.

Nel maggio 2019, il Ministero ha annunciato l’avvio di un procedimento per la revoca dell’offerta di Charterhouse a Bannon e all’organizzazione cattolica “Dignitadis Humane”, che ha portato a un contenzioso.

Il Ministero della Cultura ha vinto

Un anno dopo, il tribunale regionale (al centro) in latino permise allo stratega di tenere l’offerta di noleggio della casa. Ma lo scorso maggio il Consiglio di Stato italiano, l’organo che regola la correttezza delle decisioni amministrative, ha finalmente trovato un accordo con il ministero dei Beni Culturali.

La gara per l’occupazione del monastero, a circa 130 chilometri da Roma, è stata indetta nel 2016 ed è stata vinta da Dignitadis Humane, affiliata alla denominazione più conservatrice della Chiesa, del valore di 1000.000 all’anno.

L’Istituto cattolico è uno dei suoi principali sostenitori e ha avuto l’idea di creare una scuola per formare politici e difendere i valori giudaico-cristiani occidentali, così come la filosofia, la teologia e l’economia. Storia.

L’organizzazione aveva il sostegno di membri di spicco come il cardinale americano Raymond Burke, che apparteneva alla sezione più conservatrice della Chiesa cattolica, ed era molto critico nei confronti di papa Francesco.

Bannon ha cercato di creare “un “falso” Vaticano “nella Charter House” durante l’assalto di figure intorno a Trump per “distruggere la Chiesa d’America” ​​​​e “screditare Papa Francesco”, ha spiegato il giornalista Juan Vicente Pooh all’autore di il libro “Capire il Vaticano”.