Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il mistero dei bambini trovati morti in una valigia abbandonata in Nuova Zelanda: hanno trovato un possibile parente in Corea del Sud

Gli investigatori della polizia neozelandese lavorano sulla scena dell’incidente ad Auckland l’11 agosto 2022, dopo che i corpi sono stati trovati in sacchi. (Dean Purcell/New Zealand Herald tramite AP)

La polizia sudcoreana ha affermato di ritenere che un possibile parente di due bambini i cui corpi sono stati trovati in valigie in Nuova Zelanda la scorsa settimana sia probabile che si trovi in ​​Corea del Sud.

I registri dell’immigrazione lo dimostrano Una donna non identificata sulla quarantina è arrivata in Corea del Sud nel 2018Park Seung-hoon, un funzionario dell’Agenzia nazionale di polizia di Seoul, ha affermato che da allora non è stato registrato alcun verbale della sua partenza.

L’ha detto il parco La polizia sudcoreana ha passato le informazioni alla polizia neozelandese Dopo aver ricevuto una richiesta di assistenza alla ricerca. Ma Park ha affermato che la polizia sudcoreana attualmente non ha alcuna autorità per rintracciare o detenere la donna perché rimane una cittadina neozelandese potenzialmente collegata a un crimine avvenuto in Nuova Zelanda.

Sarà difficile per la polizia sudcoreana inseguirla a meno che la Nuova Zelanda non richieda formalmente la sua estradizione.Park ha detto che potrebbe succedere se l’indagine procede al punto in cui l’Interpol emette un avviso rosso contro di lui.

La donna è nata in Corea del Sud e successivamente si è trasferita in Nuova Zelanda.dove ha ottenuto la cittadinanza. La polizia neozelandese sospetta che la donna possa essere la madre di bambini trovati morti, poiché il suo precedente indirizzo in Nuova Zelanda è stato registrato in un deposito dove sono state conservate le valigie per anni.Secondo Parco.

Magazzino Papatoetoe dove sono state conservate le borse per anni (DAVID ROWLAND / AFP)
Magazzino Papatoetoe dove sono state conservate le borse per anni (DAVID ROWLAND / AFP)

I resti dei bambini sono stati trovati la scorsa settimana in valigie acquistate da una famiglia neozelandese in un’asta online di oggetti abbandonati. I bambini avevano un’età compresa tra 5 e 10 anni e sono morti diversi anni faL’ispettore investigativo Tufilao Famanuya Valois ha detto che le borse erano state immagazzinate per almeno tre o quattro anni.

READ  Macri ha pranzato con gli ambasciatori delle sette maggiori potenze occidentali e ha parlato delle elezioni

Lo ha detto la polizia neozelandese I corpi dovevano essere conservati per diversi anniCiò complica le indagini sul crimine.

La polizia della Nuova Zelanda sta conducendo questa indagine e coopereremo con le loro richieste”. ufficiale ha detto.

Una panoramica che mostra che la stazione di polizia della contea di Manukau sta conducendo un'indagine.  (Foto di DAVID ROWLAND / AFP)
Una panoramica che mostra che la stazione di polizia della contea di Manukau sta conducendo un’indagine. (Foto di DAVID ROWLAND / AFP)

La polizia ha rivisto le ore di Un videoclip, ma momenti importanti potrebbero essere stati oscurati dal tempo intercorso tra la morte delle vittime e il ritrovamento dei corpi.

“Stiamo facendo tutto il possibile per identificare le vittime (…) Quello che posso dire è che stiamo facendo ottimi progressi nell’indagine sul DNA”Lo ha detto la polizia il giorno della scoperta, aggiungendo che stavano lavorando con l’Interpol.

Sia l’unità di stoccaggio che la proprietà in cui sono stati trasportati i sacchi sono stati esaminati dalle squadre forensi.

E le autorità neozelandesi lo hanno ripetuto la scorsa settimana La famiglia che ha trovato i corpi non ha nulla a che fare con le uccisioni.

che essi Ricevi supporto per affrontare il traumasecondo le autorità neozelandesi.

(Con informazioni da AP e AFP)