Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il James Webb Telescope mostra gli oggetti dei primi momenti della vita dell’universo

L’enorme gravità di MACS0647 agisce come una lente cosmica per piegare e amplificare la luce dal sistema MACS0647-JD più lontano. (Crediti: Scienza: NASA, ESA, CSA, STScI, Tiger Hsiao (Johns Hopkins University)

Nella danza della materia oscura, il Deep Space Observatory della NASA, Il grande telescopio spaziale James Webb Ha catturato una luce unica dall’universo primordiale.

Il grande specchio del web Usa la gravità di un ammasso di galassie per osservare una galassia conosciuta In precedenza era stato individuato dal telescopio spaziale Hubble, ma ha trovato qualcosa di nuovo: una nuova ricerca pubblicata ieri indica proprio questo. Webb potrebbe vedere due galassie, non unagrazie a un display più nitido.

Stiamo discutendo attivamente Che si tratti di due galassie o di due gruppi di stelle all’interno di una galassia. Non lo sappiamo, ma queste sono le domande a cui il Web è stato progettato per aiutarci a rispondere”. Pubblicazione Astronomo della NASA dello Space Telescope Science Institute DankoLo scienziato dell’hardware per fotocamere nel vicino infrarosso di Webb.

Il telescopio spaziale James Webb affascina gli astronomi con ogni nuova osservazione.  (Foto: Alyssa Pagan)
Il telescopio spaziale James Webb affascina gli astronomi con ogni nuova osservazione. (Foto: Alyssa Pagan)

Il telescopio spaziale James Webb della NASA è stato progettato specificamente per Rilevamento della debole luce infrarossa di galassie molto distanti Dare agli astronomi uno sguardo agli inizi dell’universo. La natura delle galassie durante questo primo periodo del nostro universo non è ben nota o compresa. Ma con l’aiuto della riflessione gravitazionale delle galassie in primo piano, le deboli galassie sullo sfondo possono essere ingrandite e apparire anche più volte in diverse parti dell’immagine.

Potrebbe interessarti: Come viaggiare nel tempo grazie alle meravigliose immagini del telescopio James Webb

READ  Chau cancella i messaggi da WhatsApp: la nuova funzionalità che ti farà trattenere il respiro

Hubble ha visto cose trovate 10 anni fa e chiamate MACS0647-JD, come un “punto rosso pallido” che si è formato solo 400 milioni di anni dopo il Big Bang che ha dato inizio all’universo, secondo Koo. Mentre Webb ha rivelato che un oggetto era in realtà due, la natura di ciò che vede il nuovo telescopio rimane un mistero. Il team Webb si impegna La scienza nella diffusione del progresso In quanto tale, questo risultato non è stato ancora esaminato ed è ancora in fase di discussione iniziale. Se Webb vede due galassie, c’è una possibilità ancora più interessante: fusione ungherese Potrebbe essere in corso nell’universo primordiale.

“Se fosse la fusione più lontana, sarei davvero felice”, ha detto. Tigre Yu Yang Hsiao, uno studente laureato alla Johns Hopkins University, nella stessa dichiarazione. Ma se Webb sta osservando due ammassi stellari o due galassie, ci sono differenze nette tra loro: un gruppo di oggetti è un po’ più blu con molte stelle e un altro è un po’ rosso con molta polvere.

Webb potrebbe vedere due galassie, non una, grazie a una nuova visione più chiara (CanalTech)
Webb potrebbe vedere due galassie, non una, grazie a una nuova visione più chiara (CanalTech)

L’uso delle lenti gravitazionali da parte di Webb non è nuovo all’astronomiaMa sfruttare la capacità di oggetti enormi di piegare la luce porterà nuove intuizioni con i delicati strumenti del telescopio. Webb è stato ottimizzato per osservare l’universo primordiale, che si sta rapidamente allontanando da noi alle lunghezze d’onda dell’infrarosso.

I vent’anni previsti per le osservazioni spaziali di Webb amplieranno notevolmente il nostro catalogo delle prime galassie. Rebecca Larson, una borsista della National Science Foundation e Ph.D., ha detto che passa da “dozzine” di cose a molte altre cose. Studente laureato presso l’Università del Texas ad Austin.

READ  Id Software sta cercando di impedire a un chitarrista di registrare un nome di band che includa la parola Doom

“Studiarle può aiutarci a capire come si sono evolute in galassie come quelle in cui viviamo oggi, così come come l’universo si è evoluto nel tempo”, ha detto Larson nella stessa dichiarazione. .aggiunse In attesa della capacità di Webb di creare “campi profondi” da un unico punto nel cielo, Come Hubble ha fatto diverse volte, questo scoprirà più cose nell’universo primordiale.

Pilastri della creazione visti con James Webb (NASA, ESA, CSA)
Pilastri della creazione visti con James Webb (NASA, ESA, CSA)

Potrebbe interessarti: Il telescopio Webb ha catturato immagini straordinarie della Nebulosa di Orione

MACS0647-JD ha scoperto questa galassia Da 10 anni Con il telescopio spaziale Hubble. A quel tempo, non avevo mai lavorato su galassie altamente spostate verso il rosso, e poi ho trovato queste galassie che sono probabilmente le più lontane allo spostamento verso il rosso 11, a circa il 97 percento della via del Big Bang. Con Hubble, questo era solo un punto rosso pallido. Possiamo dire che era davvero piccola, solo una piccola galassia nei primi 400 milioni di anni dell’universo. Ora stiamo cercando con Webb e possiamo risolvere due oggetti! Stiamo discutendo attivamente se due galassie o due gruppi di stelle si trovano all’interno di una singola galassia. Non lo sappiamo, ma queste sono le domande che il Web ha pensato per aiutarci a rispondere”.

Larson ha concluso:fino a questo momento, Non abbiamo potuto studiare le galassie nell’universo primordiale In grande dettaglio. Ne avevamo solo dozzine prima di Webb. Penso che la mia parte preferita sia che tutte le nuove foto di Webb che abbiamo, se guardi sullo sfondo, ci sono tutti questi puntini e sono tutte galassie! ognuno di loro. È incredibile quante informazioni riceviamo che non siamo stati in grado di vedere prima. Questo non è un campo profondo. Questa non è una lunga esposizione. Non abbiamo davvero provato a usare questo telescopio per osservare un punto per molto tempo. Questo è solo l’inizio!”

READ  Cosa devo fare se ho un iPhone, iPad o Mac dopo che Apple ha identificato il rischio per quei dispositivi

Continuare a leggere: