Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il Great James Webb Telescope inizia ad apparire nello spazio

Come un regalo di Natale è Ho aspettato più di 30 anni, Inaugurato il 25 dicembre È chiamato il più grande telescopio spaziale della storia James Webbcosa promette Rivoluzionando le osservazioni di pianeti, sistemi solari, galassie e ammassi stellari fino a quando non furono viste le prime luci pochi milioni di anni dopo la nascita dell’universo, 13.800 milioni di anni fa.

Questo telescopio è stato progettato nel 1989 e chiamato “JWST” (James Webb Space Telescope, in onore dell’ex amministratore della NASA), e questo telescopio è stato progettato dall’Agenzia spaziale statunitense in collaborazione con l’Agenzia spaziale europea (ESA) e la Canadian Space Agenzia (CSA).

Il suo sviluppo è stato segnato da innumerevoli problemi che ne hanno ritardato il lancio per anni e quadruplicato i costi iniziali. fino a 10 miliardi di dollari. Ma il costo e l’attesa ne sarebbero valsi la pena se svolgesse il proprio compito: Consentono l’esplorazione visiva delle prime ere dell’universo, nonché l’evoluzione delle galassie o le proprietà degli esopianeti.

“Lo strumento sarà in grado di osservare l’alba cosmica, cioè la formazione delle prime galassie, i primi ammassi stellari. Questa luce non è stata vista prima”, ha detto a Infobae la ricercatrice di CONICET Susana Pedrosa (Europe Press)

È un osservatorio spaziale unico, senza pari per dimensioni e complessità, Dotato di un enorme specchio composto da 18 pezzi esagonali. Il suo diametro è di 6,5 metri, che è tre volte il diametro di Hubble. Lo specchio è così grande che ha dovuto essere piegato come un origami per poterlo inserire nella nave L’ho portato nello spazio.

Susana Pedrosa Il ricercatore di Conicet, medico in fisica ed esperto presso l’Istituto di Astronomia e Fisica Spaziale (IAFE), ha spiegato a Infobae Significato del lancio di James Webb: “Il dispositivo sarà in grado di osservare l’alba cosmica, Cioè, la formazione delle prime galassie, i primi ammassi stellari. Questa luce non è mai stata vista prima.”

E ha aggiunto: “Il tempo non ha mai viaggiato così tanto. Le osservazioni consentiranno di creare nuovi modelli per la formazione di grandi strutture come galassie o ammassi di galassie. Con il loro aiuto, possiamo decifrare gli elementi pesanti che si formano alla nascita di una stella o di un pianeta extrasolare. Avremo a disposizione la tua composizione chimica originale. Per coloro che studiano gli esopianeti, questo genererebbe una rivoluzione scientifica senza precedenti».

Grafici

Il telescopio impiegherà un mese per orbitare attorno al sole, a circa 1,5 milioni di chilometri dalla Terra, È più del telescopio Hubble, che si trova “appena” a 600 km dal nostro pianeta. In quel viaggio, per 14 giorni, James Webb allargherà le sue antenne (a partire dal 28 dicembre) per raggiungere gli otto metri di altezza e il suo parasole che misurerà 21,2 per 14,2 metri, come un campo da tennis.

READ  WhatsApp Web: cosa fare per segnalare un utente | Applicazioni | Applicazioni | Smartphone | Telefoni cellulari | virale | trucco | Tutorial | Stati Uniti | Spagna | Messico | nda | nnni | GIOCO SPORTIVO

Perché uno schermo solare o un tettuccio così ampio? Essendo un telescopio a infrarossi, Webb deve funzionare a temperature molto basse. Ecco perché il baldacchino eviterà la luce solare diretta e il dispositivo non raggiunge temperature elevate.. Infatti, deve funzionare a 220 gradi sotto zero per alimentare tre dei suoi quattro dispositivi. Il quarto – lo spettrometro a infrarossi medi – è più impegnativo, perché richiede un lavoro a meno 266 gradi e per questo necessita di mezzi di raffreddamento aggiuntivi.

“Un tettuccio è come un paracadute: dovrebbe piegarsi completamente per aprirsi perfettamente senza impigliarsi o aggrovigliarsi”, spiega Krystal Puga, Systems Engineer di Northrop Grumman (NG), Systems Engineer di Northrop Grumman (NG). Per padroneggiare la sequenza, Abbiamo eseguito più test di distribuzione per diversi anni su modelli più piccoli e di dimensioni standard. Pratichiamo non solo l’editoria, ma anche il magazzino. Questo ci dà la certezza che il web verrà distribuito con successo”.

Il telescopio impiegherà un mese per orbitare attorno al sole, a circa 1,5 milioni di chilometri dalla Terra (Europa Press)
Il telescopio impiegherà un mese per orbitare attorno al sole, a circa 1,5 milioni di chilometri dalla Terra (Europa Press)

Punti critici 344

Pubblicazione in due settimane, subito dopo il lancio. Si tratta di una sottile sinfonia di regolazioni di cerniere, motori, ingranaggi, molle, pulegge e cavi che devono funzionare alla perfezione.

Almeno gli scienziati del Web calcolano 344 “single point of failure”, ovvero i momenti decisivi nella timeline in cui, se l’azione non avvenisse in tempo, il telescopio da 6 tonnellate non sarebbe in grado di raggiungere la configurazione desiderata e provocherebbe il completo fallimento del suo missione.

Il 28 dicembre è iniziata la pubblicazione dei quadri dell’osservatorio. Mentre il movimento effettivo di abbassamento della cornice anteriore dell’osservatorio dalla sua posizione di stoccaggio alla sua posizione di installazione ha richiesto solo 20 minuti e l’abbassamento della parte posteriore ha richiesto solo 18 minuti, il processo complessivo ha richiesto diverse ore ciascuno a causa delle dozzine di passaggi aggiuntivi richiesti.

La vita scientifica del James Webb Telescope dipende, in gran parte, dal carburante che utilizza per raggiungere la sua posizione (EFE/NASa/Chris Gunn)
La vita scientifica del James Webb Telescope dipende, in gran parte, dal carburante che utilizza per raggiungere la sua posizione (EFE/NASa/Chris Gunn)

Ciò include monitorare da vicino le temperature strutturali, manovrare l’osservatorio rispetto al sole per fornire temperature ottimali, far funzionare i riscaldatori per riscaldare i componenti chiave, attivare i meccanismi di lancio, impostare l’elettronica e il software e infine bloccare le strutture in posizione.

READ  EVO 2021 è stato cancellato a causa della pandemia

L’implementazione di questi dispositivi segna l’inizio delle principali implementazioni dell’architettura Webb e anche l’inizio della fase di implementazione di Shadows, che durerà almeno fino al 2 gennaio.. Seguiranno altri pezzi vitali, anche la famosa lente esagonale da 18 pannelli.

Poiché il dispiegamento del tettuccio solare sarà uno dei dispiegamenti di veicoli spaziali più impegnativi che la NASA abbia mai tentato, il team delle operazioni di missione ha integrato flessibilità nel programma pianificato. Il programma e anche la sequenza dei prossimi passi potrebbero cambiare nei prossimi giorni.

Dovrebbe contenere abbastanza propellente per supportare le operazioni scientifiche in orbita per oltre 10 anni di vita utile, secondo le stime della NASA (Immagine: Future Technology)
Dovrebbe contenere abbastanza propellente per supportare le operazioni scientifiche in orbita per oltre 10 anni di vita utile, secondo le stime della NASA (Immagine: Future Technology)

vita utile

La vita scientifica del telescopio James Webb è fortemente influenzata dal carburante Che usi per raggiungere il tuo sito, e gli esperti ritengono che con un buon decollo, dovresti avere abbastanza per lavorare “ben oltre” l’obiettivo dei dieci anni.

L’Agenzia spaziale europea (ESA) e la NASA hanno dichiarato: Sui loro account sui social media, che, dopo aver analizzato la sua traiettoria iniziale, hanno rilevato che l’osservatorio “Devono contenere abbastanza propellente per supportare operazioni scientifiche in orbita per più di 10 anni di vita utile”.

Grafici

L’analisi finale del decollo riuscito ha mostrato che era necessaria “meno spinta di quanto originariamente previsto” per correggere la rotta verso la sua orbita finale intorno a L2, La NASA ha evidenziato sul suo sito web. Pertanto, Webb avrà una durata di conservazione molto più lunga. A causa del punto da cui opererà il nuovo telescopio, deve essere spinto non solo in alcuni punti del suo volo, ma anche periodicamente per correggere e mantenere correttamente l’orbita e la direzione nello spazio, una volta raggiunto L2.

READ  DRAINUS fa un debutto a sorpresa

Quando il carburante si esaurisce, non sarà possibile farlo e il lavoro sarà terminato. La regola minima è di cinque anni, anche se gli esperti hanno ritenuto fattibile fino a un decennio e ora, con dati reali sull’utilizzo dei pagamenti, stimano che possa funzionare “più di un decennio”.

Il carburante aggiuntivo disponibile per il telescopio più grande e potente mai lanciato nello spazio è “in gran parte dovuto alla” precisione di lancio” che “ha superato i requisiti” per mettere Webb sulla strada giusta, e dalla prima manovra, ha spiegato la NASA. Arianespace ha evidenziato su Twitter “L’iniezione perfetta di Ariane 5 darà più vita a Webb e quindi più tempo per scoprire l’universo.”

Il razzo Ariane 5 ha posizionato molto bene James Webb, quindi non ha dovuto spendere molto carburante per il suo percorso verso il punto di posizionamento finale (NASA)
Il razzo Ariane 5 ha posizionato molto bene James Webb, quindi non ha dovuto spendere molto carburante per il suo percorso verso il punto di posizionamento finale (NASA)

Webb ha a bordo propellente per razzi non solo per la correzione a metà rotta e per l’orbita intorno a L2 nelle prossime settimane, ma anche per funzioni critiche durante la vita della missione., comprese le manovre di “manutenzione della stazione” (piccole ustioni dal propulsore per regolare l’orbita di Webb), nonché la cosiddetta gestione della spinta, che mantiene l’orientamento di Webb nello spazio.

L’attesa dell’assemblea completa di James Webb nello spazio è grande. La dimensione delle galassie che saresti in grado di osservare più di 13,5 miliardi di anni fa.

18 pannelli esagonali in mostra al NASA Test Lab (REUTERS/Kevin Lamarque/File Photo)
18 pannelli esagonali in mostra al NASA Test Lab (REUTERS/Kevin Lamarque/File Photo)

Grafica: Marcelo Regalado

Continuare a leggere: