Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il giorno in cui Martin Demichelis si è arrabbiato con Louis van Gaal e gli ha tirato una palla in faccia

Il giorno in cui Martin Demichelis si è arrabbiato con Louis van Gaal e gli ha tirato una palla in faccia

Uno dei momenti decisivi in Qatar Coppa del Mondo 2022chi ha vinto Nazionale argentina, ha avuto luogo nella partita dei quarti di finale contro l’Olanda. Quel giorno, tra le tante cose accadute, c’è stato un gesto Jeju talpa che Lionel Messi ha fatto per l’allenatore olandese Louis van Gaal.

Non è una nuova battaglia. Il rapporto tra Van Gaal e i calciatori argentini non è mai stato dei migliori. Differenze che ci sono da anni, come avveniva allora tra DT e Juan Roman Riquelme. In effetti, aveva anche problemi con se stesso. Martin Demichelisl’attuale allenatore del River.

Leggi anche: Come è nata la lite tra Messi e Van Gaal: in area stampa svelato chi ha detto ‘che idiota che guardi’

Nelle scorse ore, il giornalista Diego Borinski ha rivelato un’intervista rilasciata a Demichelis nel novembre 2018 per Il giornale nazionale. Sulla stessa nota gli dice Differenze con Van Gaal.

Alla domanda su chi sia stato il peggior allenatore che abbia avuto in carriera, Demichelis ha risposto: “No, non quello. Vi dico che c’è un allenatore ridicolo ma assolutamente pazzo: Van Gaal. A volte ha troppi farmaci”.

Ha continuato: “Ti racconto due aneddoti. In una partita abbiamo vinto PT 3-0 e lui è entrato negli spogliatoi e ha preso a calci la porta e le borse e non smetteva di urlarci contro. ‘È stato un disastro! ‘” Da co-leader, rimanda: ‘Smettila di insultare, abbi un po’ di rispetto’. Nel secondo tempo ho giocato male e il giorno dopo è venuto a dirmi che avevo giocato male perché mi ero sbilanciato emotivamente. Mi ha detto: “Non scherzare più”.“.

READ  Impatto globale: un pugile è morto nel suo primo incontro professionistico dopo aver ricevuto un colpo alla testa

Demichelis e Van Gaal al Bayern Monaco (foto: AFP).

In un altro aneddoto, Micho ricorda una discussione che ebbero. “Se stai fuori per tre settimane con uno strappo, hai bisogno di altre tre settimane di allenamento prima di poter giocare di nuovo. Questo è quello che credeva. Mi sono operato alla caviglia, ho giocato di nuovo in nazionale e Van Gaal non ha mi ha messo in squadra”. Mi ha detto: “Hai tutto il tempo”. , Ho fatto due passi e Gli ho colpito una palla in faccia. l’ha superato. Ci fu un enorme silenzio. “Ordino a tutti,” disse, “che d’ora in poi nessuno lo dia più a Demichelis.” Finimmo per litigare negli spogliatoi’, si individua l’attuale DT del fiume.