Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il G7 si impegna a condividere i vaccini e un’economia globale equa

I leader del G7 hanno promesso di condividere i vaccini e rendere l’economia globale più equa, durante un vertice in Inghilterra in cui il primo ministro britannico Boris Johnson ha affermato che all’epidemia di coronavirus non sarebbe stato permesso di lasciare una “cicatrice permanente” nel paese. Globalismo.

I leader dei paesi ricchi erano sorridenti e provocatori quando Johnson li ha accolti nelle sabbie appena piatte di Carbis Bay, ma hanno gareggiato tra loro su chi avrebbe fatto di più per aiutare i paesi più poveri del mondo nella loro battaglia contro il COVID-19.

La ripresa dalla pandemia doveva dominare i colloqui, con i membri del Club of Rich Democracies che si sono impegnati a condividere almeno un miliardo di vaccini con i paesi in difficoltà. Ciò include una promessa del presidente degli Stati Uniti Joe Biden di somministrare 500 milioni di dosi e un’altra di Johnson in cambio di altri 100 milioni di dosi.

La Gran Bretagna, il paese ospitante, ha affermato che il G7 annuncerà anche una serie di misure volte a ridurre le possibilità di un’altra pandemia.

Il governo del Regno Unito ha affermato che la “Dichiarazione di Carbis Bay” mirerà a 100 giorni per sviluppare vaccini, trattamenti e diagnostica per malattie future e supportare la sorveglianza di nuove malattie.

Il gruppo si impegnerà anche a rafforzare l’Organizzazione mondiale della sanità, che l’ex presidente Donald Trump ha lasciato e Biden è rientrato.

Johnson ha affermato che l’obiettivo delle misure era “assicurarsi di non essere nuovamente sorpresi”.

Aprendo il vertice di tre giorni in Cornovaglia, nel sud-ovest dell’Inghilterra, Johnson ha avvertito che i leader mondiali non devono ripetere gli errori commessi negli ultimi 18 mesi o quelli commessi durante la ripresa dalla crisi economica globale del 2008.

READ  Draghi concorda con l'Algeria di importare il 50% in più di gas mentre Sanchez si arrende al Marocco

“È imperativo non ripetere gli errori dell’ultima grande crisi, l’ultima grande recessione economica del 2008, quando la ripresa non è stata uniforme in tutte le parti della società”, ha detto, dopo che i leader hanno presentato un “ritratto di famiglia. ” “Formale in riva al mare.

“E penso che ciò che è andato storto con questa pandemia e quella che potrebbe essere una cicatrice permanente è che le disuguaglianze possono mettere radici”, ha aggiunto Johnson.

I leader del Gruppo dei Sette – che comprende anche Stati Uniti, Canada, Francia, Germania, Italia e Giappone – sperano che l’incontro possa dare impulso anche all’economia globale. Sotto un pericoloso cielo grigio, il gruppo si allontanò dalla foto allegramente come i bambini che avevano appena costruito un castello di sabbia.

Mentre Johnson accompagnava i politici lontano dalla spiaggia, il presidente francese Emmanuel Macron ha messo un braccio intorno alle spalle di Biden, che stava incontrando per la prima volta. La Casa Bianca in seguito ha indicato che i due uomini hanno discusso di COVID-19 e antiterrorismo nella regione del Sahel e che avrebbero tenuto un incontro sabato.

Di fronte alle critiche che stanno accumulando vaccini, i leader hanno gareggiato per essere i campioni del mondo per i molti con il virus. Con 3,7 milioni di persone che muoiono a causa di questa pandemia, le democrazie più ricche del mondo sono ansiose di schierarsi come sostenitori degli afflitti.

La cancelliera tedesca Angela Merkel ha affermato di sperare che il vertice mostri al mondo che “non stiamo pensando solo a noi stessi”. Macron ha cercato di sottolinearlo, notando che la Francia aveva già inviato vaccini ai Paesi più poveri del mondo, e rimproverando abilmente i Paesi che non lo avevano fatto chiedendo in un tweet “obiettivi chiari” e “impegni concreti”.

READ  COVID in Spagna, live streaming last minute | Maschere finali all'interno | Variante XE, vaccini...