Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il G7 incoraggia una maggiore produzione di petrolio

Stati Uniti, Germania, Francia, Italia, Regno Unito, Canada e Giappone stanno incoraggiando una maggiore produzione di petrolio per ridurre la volatilità dei prezzi.

I ministri degli esteri dei paesi che lo compongono Gruppo dei sette (G7) ha chiesto un aumento produzione di olio per alleviare volatilità dei prezzi.

I leader hanno presentato la proposta il 4 novembre 2022, durante un incontro a Münster, in Germania.

“Continuiamo a chiedere ai paesi produttori di petrolio di aumentare la produzione, il che ridurrà la volatilità nei mercati energetici”, afferma la dichiarazione del gruppo.

Il G7 è composto dai governi di Stati Uniti, Germania, Francia, Italia, Regno Unito, Canada e Giappone. Il gruppo lo ha ripetuto L’invasione russa dell’Ucraina È uno dei motori dell’attuale crisi energetica e alimentare.

Nel contesto della volatilità, il prezzo Barile di petrolio WTIche funge da benchmark per il petrolio ecuadoriano, ha chiuso a 92,61 dollari il 4 novembre.

Si trova intorno a 5% di crescita Rispetto al giorno precedente e al valore più alto raggiunto nelle ultime quattro settimane.

READ  Giovedì sarà ricevuto in Vaticano papa Francesco Alberto Fernandez