Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il falso commento sessuale di Bolsonaro su Lula nel dibattito presidenziale: “È impotente”

San Pablo: Presidente del Brasile, Jair Bolsonaro, Venerdì ha confermato, scherzosamente, che il suo rivale, Luis Inacio Lula da Silva, “Impotenza sessuale” Perché aveva paura di lui quando lo ha toccato in un dibattito televisivo domenica scorsa, in un confronto Scrutinio elettorale il 30 ottobre.

Lo ha dichiarato il presidente Ottieni supporto dai personaggi associati a MMA, jiu-jitsu e sporta San Paolo, una scena in cui cercava di prendere in giro il leader del Partito dei Lavoratori (PT).

Bolsonaro ha risposto all’assenza di Lula nel dibattito di stasera su Bolsonarista Sbt, franchising pubblico di proprietà dell’imprenditore Silvio Santos, suocero del ministro delle Comunicazioni, Fabio Faria.

“L’altro ragazzo [Lula] Non ci vai, ho visto che era impotente. Penso di avergli messo una mano sulla schiena e lui stava tremando”. ha detto Bolsonaro con una risata, riferendosi ad alcuni degli scatti più comuni delle battaglie di questi regimi.

prossimo Venerdì 28 Lula e Bolsonaro si affronteranno nell’ultimo dibattito presidenziale prima del secondo turno.

Nel dibattito di domenica scorsa sul canale Bandeirantes, Bolsonaro ha toccato la spalla di Lula durante un dibattito politico e l’ex metallurgista lo ha subito tirato fuori.

L’estrema destra è rimbalzata nei sondaggi questa settimana dopo che doveva Si è scusato per aver contattato ragazze venezuelane con prostitute che aveva visto a Brasilia. Tuttavia, l’ex leader sindacale rimane il favorito. Secondo Datavolha, Riceverà il 49% dei voti al secondo turno, mentre il presidente Jair Bolsonaro riceverà il 45%.

Bolsonaro ha fatto riferimento alla potenza sessuale di Lula tra le battute, quando ha risposto alle domande dei combattenti che Ha promesso di introdurre lezioni di jiu-jitsu nei programmi di studio delle scuole pubbliche attraverso un disegno di legge.

READ  Cuba rende omaggio a Fidel Castro a cinque anni dalla sua morte | La memoria del leader rivoluzionario è iniziata con una celebrazione appassionata all'Università dell'Avana

Questa non è la prima volta che il presidente usa riferimenti sessuali nella sua campagna. Il 7 settembre, giorno dell’Indipendenza, Bolsonaro ha confermato di sì Complessouna parola che dice che gli piace l’attività sessuale.

Dall’inizio del secondo turno delle elezioni presidenziali in Brasile, i sostenitori dell’attuale presidente Jair Bolsonaro e dell’ex presidente Luiz Inacio Lula da Silva hanno utilizzato Varie strategie di disinformazione per screditare l’avversario.

L’ex presidente brasiliano Luis Inacio Lula da Silva, di sinistra, e l’attuale presidente Jair Bolsonaro prendono parte a un dibattito presidenziale a San Paolo, in Brasile, il 16 ottobre 2022. Marcelo Violoncello – AFP

Nel frattempo, un deputato federale del Partito liberale del presidente Jair Bolsonaro lo ha confermato oggi Gli studenti delle libere università federali “dovrebbero essere bruciati vivi” perché “non producono nulla” per la società.

riguarda Bebo Nunesun deputato Bolsonare del Rio Grande do Sul, di cui si è lamentato in un video pubblicato sui social Proteste studentesche all’Università Federale di Santa Maria (UFSM) Contro i tagli al bilancio dell’istruzione che impediscono anche il pagamento delle spese di pulizia delle strutture.

“Queste sono persone ricche che non producono nulla, non hanno idea. Nel film forze d’élite Hanno preso dei ragazzi ricchi e li hanno bruciati dentro la torre dei pneumatici. Questo è ciò che si meritano i figli del padre”.Nunes, che ha criticato gli studenti per aver chiamato al voto il candidato presidenziale dell’opposizione Luis Inacio Lula da Silva, ha rassicurato.

Quanto alle suore, “Gli studenti sono parassiti che non producono nulla e nascondono la propria incompetenza facendo di L Lola un ladro.”

READ  A Santa Fe, c'è un festival delle importazioni come dice Christina che si svolge in tutto il paese?

Il presidente dell’università, Paulo Bormann, ha definito le osservazioni di Nunes “un attacco ingiusto e codardo all’università, che ha raggiunto tutti gli studenti, le loro famiglie, l’istituto e il personale”.

Agence France-Presse e Telam

Nazione

Conosci il progetto Trust