Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il Covid chiude la prima sfida in auto

Notizie correlate

Valentino Rossi (Italia, 1979) ha concluso per l’ultima volta una lunga e storica carriera nel mondo delle moto MotoGP Mondiali 2021. L’italiano ha deciso di ritirarsi dalla competizione, e l’unico aspetto negativo è stato il mancato raggiungimento del settimo titolo iridato. Nonostante questo capitolo fosse chiuso, ha chiarito fin dal primo momento che avrebbe continuato ad essere associato al mondo automobilistico. Se i calciatori passano da giocatori ad allenatori, salterà dalle corse in moto ai campionati automobilistici. Un adattamento, per il momento, non aveva ancora fatto il suo debutto.

Amo le corse automobilistichepoco meno di una moto, e dal prossimo anno gareggerò in auto, non ho ancora deciso al 100% cosa, ma mi sento un pilota, passerò dalle moto alle auto”, ha ammesso quando è diventato ufficiale che il 2021 sarà l’ultimo anno in competizione MotoGP. “Non so quale sia il mio livello, non si gareggia solo per divertimento. Vuoi raccogliere buoni risultati e vincere. Non so quali auto, quali gare”, ha individuato, a sua volta mostrando dubbi sul prove e quante volte poteva competere.

La prima sfida è stata tra le 12 Ore del Golfo. Un test che doveva aprirsi nel 2022 per la nuova vita di Valentino Rossi che ha già esperienza. Era il 2019 quando salì sul podio con Luca Marini e Uchio Salucci lo vinse Ferrari 488 GT3 Squadra svizzera Kessel Racing. Nel 2021, ripetendo la squadra, riuscì a salire sul podio al terzo posto.

Valentino Rossi nel suo nuovo completo

MotoGP

Nonostante le sue intenzioni, la COVID-19 Gli ha impedito di attenersi al programma che aveva fissato dall’inizio. Valentino Rossi si è dovuto autoisolare nelle scorse ore per rispettare il protocollo sanitario italiano, in quanto il fatto di essere stato a stretto contatto con una persona positiva, nonostante fosse vaccinato, lo costringe a rispettare la quarantena. Base ha trasformato, per il momento, la brillante apparizione di Rossi in una dolorosa perdita per l’italiano.

READ  La Ferrari lancerà il motore per la prima volta a Sochi... ma solo per Charles Leclerc

calendario con opzioni

Prima di allora, Valentino Rossi ha fatto molti altri test. Inoltre, il fatto che siano del tutto nuove per lui confermerà se è davvero pronto per questo grande cambiamento o se, al contrario, un hobby porterà al suo definitivo addio dal ring. Il tuo atterraggio in 12 ore nella baia ti darà tempo per pensare 24 ore da Daytona fine gennaio, il che significa la sua inclusione in quello che è noto come IMSAÈ un campionato di corse negli Stati Uniti che ti permette di partecipare periodicamente.

Lo scenario più speciale che potrebbe metterlo in prima pagina nel mondo delle auto e della resistenza è 24 ore di Le Mans. Il pilota italiano si era già reso conto ai suoi tempi, quando ha fornito dettagli di questa nuova vita ai comandi della vettura, che gli sarebbe piaciuto partecipare a un test di questa portata. E giugno, quando si terrà un evento mondiale, sarà il mese dei suoi grandi esami.

Valentino Rossi ha davanti a sé un anno storico. Per continuare a fare scalpore per i suoi campionati sull’asfalto o quelli legati al graduale addio alla competizione d’élite. Una nuova vita legata allo sport o alla realtà del colpo di pensione.

[Más información – Marc Márquez ante su decisión más importante: se la juega todo a 2022 con un calendario especial]