Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il conflitto tra Russia e Ucraina minuto per minuto | Mosca ha annunciato l’istituzione di 12 unità militari ai suoi confini occidentali a causa della minaccia della NATO

Chiedono l’ergastolo per il primo soldato russo processato in Ucraina per crimini di guerra

La Procura ucraina ha chiesto oggi l’ergastolo per Vadim Shishimarin, il primo soldato russo processato per crimini di guerra, che ha chiesto la “perdono” davanti al tribunale di Kiev, descrivendo in dettaglio come ha ucciso un civile all’inizio dell’invasione iniziata lo scorso 24 febbraio. Mentre il presidente Volodymyr Zelensky ha celebrato questo processo.

Il secondo giorno del processo, il pubblico ministero ha chiesto alla corte di pronunciare una “condanna all’ergastolo” per Shishimarin, 21 anni.

“Il primo processo in Ucraina contro un criminale di guerra russo è già iniziato”, ha scritto Zelensky in un videomessaggio sul suo canale Telegram. “Si concluderà con la piena restaurazione della giustizia presso la Corte internazionale. Ne sono sicuro”.

Dichiarò inoltre di essere certo che il suo Paese avrebbe trovato e assicurato “alla giustizia tutti coloro che hanno emesso ed eseguito ordini criminali”.

Nel frattempo, il sergente russo sotto processo ha confessato di aver ucciso un uomo di 62 anni il 28 febbraio. Rivolgendosi alla moglie, ha detto: “So che non sarai in grado di perdonarmi, ma mi scuso comunque”.

Zelensky chiama “l’inferno” l’invasione militare russa del Donbass.

Nonostante il suo sostegno con un nuovo pacchetto di aiuti da 40 miliardi di dollari per l’Ucraina approvato dagli Stati Uniti poche ore fa, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato ieri sera che la rinnovata offensiva russa nella regione orientale del Donbass si è trasformata in un “inferno”.

“Nel Donbass, gli occupanti stanno cercando di aumentare la pressione”, ha detto Zelensky durante un discorso alla popolazione poco prima dell’86° giorno dell’invasione russa. “Questo è l’inferno, non un’esagerazione”, ha aggiunto.

READ  Hanno pubblicato una foto di Boris Johnson che beve vino con altre persone durante il blocco nel 2020 | La nuova polemica con il premier britannico avviene abbastanza presto nell'alternativa Omicron

Il ministero della Difesa ucraino ha dichiarato ieri che le forze russe stanno impedendo ai civili di lasciare la parte orientale del Paese conosciuta come Donbass, che comprende vaste regioni di lingua russa, alcune delle quali separatiste, in contrasto con il governo di Kiev per otto anni. Anni. Anni.

La Russia afferma di aver occupato quasi tutta la regione ucraina di Lugansk

Il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu ha dichiarato venerdì che Mosca era sull’orlo del pieno controllo della regione separatista di Luhansk nell’Ucraina orientale e che più di 1.900 soldati rintanati nelle acciaierie Azovstal a Mariupol si erano arresi.

“La liberazione della Repubblica popolare di Lugansk è in via di completamento”, ha detto Shoigu durante un incontro televisivo con funzionari del suo ministero e dell’esercito.

L’Unione europea eroga altri 600 milioni di aiuti d’urgenza all’Ucraina

L’Unione Europea venerdì ha erogato altri 600 milioni di euro di aiuti finanziari di emergenza totali all’Ucraina, la seconda tranche di un pacchetto da 1,2 miliardi approvato settimane prima dell’invasione militare russa.

Lo ha annunciato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, in un messaggio sul social network Twitter, in cui ha colto l’occasione per ricordare che “verrà di più” perché Bruxelles ha appena proposto altri 9000 milioni di euro in scambio con Kiev.

“Oltre a questa assistenza, lavoreremo sulla piattaforma di ricostruzione per aiutare l’Ucraina come Paese libero e democratico”, ha aggiunto il tedesco, riferendosi all’assistenza a lungo termine che l’Unione Europea intende rafforzare con altri partner internazionali.

La Russia stima a 1.908 il numero di soldati ucraini che si sono arresi ad Azovstal

Il numero di soldati del ministero della Difesa russo venerdì ha raggiunto i 1.908 soldati ucraini che si sono arresi nei giorni scorsi presso le acciaierie Azovstal a Mariupol, nel sud dell’Ucraina.

READ  È stato riportato che il vaccino Novavax è efficace al 90% in...

“I nazionalisti intrappolati nella fabbrica hanno iniziato ad arrendersi. Finora, 1908 persone hanno deposto le armi”, ha detto il ministro della Difesa Sergei Shoigu.

Shoigu ha aggiunto, durante una riunione della dirigenza dell’esercito, trasmessa dalla televisione russa, che l’assedio dell’acciaieria da parte delle forze russe continua.

Il ministro russo ha confermato che “177 civili, tra cui 85 donne e 47 bambini”, hanno lasciato lo stabilimento metallurgico Azovstal.

Gli attentati russi a Donetsk e Luhansk hanno ucciso 20 persone in un giorno

Il gruppo delle forze armate del governo ucraino ha riferito oggi che il bombardamento delle forze russe su 54 centri abitati nelle regioni di Donetsk e Luhansk nelle ultime 24 ore ha ucciso venti civili.

“Secondo le informazioni operative, una ventina di civili sono stati uccisi sotto il fuoco nemico e almeno cinquanta persone sono rimaste ferite”, ha affermato l’organizzazione in un messaggio Facebook compilato da Ukrinform.

Aggiunge che “il numero iniziale di vittime a Severodonetsk, Avdiivka, Lysekhansk, Mariinka e in altre città e paesi potrebbe essere molto più alto” e che le informazioni erano state verificate.

La Russia stabilirà 12 unità militari al confine occidentale a causa della minaccia della NATO

Il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu ha dichiarato oggi che la Russia stabilirà 12 unità militari ai suoi confini occidentali entro la fine dell’anno per rispondere alle minacce della NATO e in futuro integrare Finlandia e Svezia nell’alleanza atlantica.

“I nostri vicini più prossimi, Finlandia e Svezia, hanno presentato domanda per entrare a far parte della NATO. Pertanto, la tensione continua ad aumentare nell’area di responsabilità del distretto militare occidentale”, ha affermato Shoigu in una riunione del consiglio di amministrazione del ministero della Difesa russo . Discorso trasmesso dalla televisione pubblica.

READ  La Corte Costituzionale di Capo Verde ha rifiutato di sospendere l'estradizione di Alex Saab negli Stati Uniti

“Stiamo prendendo le contromisure appropriate. In queste condizioni, stiamo attivamente migliorando la composizione in combattimento delle forze. Entro la fine dell’anno, 12 unità militari e subunità saranno formate nel distretto militare occidentale”, ha affermato.