Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il conflitto tra Russia e Ucraina minuto per minuto | Mosca conferma che le sue forze stanno avanzando nel Donbass

Ucraina “furia” per l’accusa di Amnesty International di mettere in pericolo i civili

Il ministro degli Esteri ucraino ha dichiarato giovedì di essere “indignato” dalle accuse “ingiuste” di Amnesty International secondo cui l’esercito ucraino sta mettendo in pericolo la vita dei civili nella guerra contro la Russia.

“Sono arrabbiato quanto te per il rapporto di Amnesty International. Lo considero ingiusto”, ha scritto il ministro degli Esteri Dmytro Kuleba in un messaggio su Facebook.

Stoltenberg afferma che l’Europa si trova nella situazione più pericolosa dalla seconda guerra mondiale

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha difeso giovedì che l’Europa è nel momento di maggior pericolo dalla seconda guerra mondiale a causa della guerra in Ucraina.

“Non dobbiamo avere paura o esagerare, ma dobbiamo essere chiari sul fatto che ci troviamo nella situazione più pericolosa che l’Europa ha vissuto dalla seconda guerra mondiale”, ha detto Stoltenberg all’apertura del campo estivo per i giovani lavoratori a Utoya, in Norvegia. .

L’ex primo ministro norvegese ritiene che la vittoria della Russia porterà a un’ulteriore instabilità nella sicurezza globale e che l’intervento militare di Mosca sia un attacco all’ordine mondiale esistente.

“Putin nella sua mente confusa pensa di poter decidere cosa dovrebbe fare l’Ucraina. Non ha il diritto di decidere cosa dovrebbero fare le ex repubbliche sovietiche. Se intende fare quello che ha fatto con l’Ucraina per la NATO, tutti i membri della NATO lo faranno. Sii lì ora”.

La Russia si dice “estremamente preoccupata” per le violenze nella regione del Nagorno-Karabakh

La Russia era “estremamente preoccupata” giovedì per l’escalation delle tensioni che hanno provocato la morte di almeno tre persone nel Nagorno-Karabakh, una regione separatista dell’Azerbaigian sostenuta dall’Armenia, e ha chiesto “moderazione”.

“Siamo profondamente preoccupati per l’escalation delle tensioni… e chiediamo alle parti di esercitare moderazione e rispettare il cessate il fuoco”, ha affermato in una nota il diplomatico russo, aggiungendo che Mosca è “in stretto contatto” con i governi dei due Paesi. Per “stabilizzare” la situazione sul campo.

8 morti nell’attacco russo alla stazione degli autobus di Donetsk

Almeno otto persone sono rimaste uccise in un bombardamento russo di una stazione degli autobus nella città ucraina di Turetsk, una città nella regione di Donetsk (Ucraina orientale) controllata dalla città di Kiev, hanno affermato oggi le autorità regionali.

READ  L'eremita ha vissuto in una grotta per due decenni, ma ha comunque ricevuto la sua prima dose di vaccino contro il COVID | Cronaca

L’attacco ha ferito anche quattro persone, tra cui tre bambini, secondo le informazioni dell’autorità regionale compilate dal portale di notizie ucraino Ukrinform, che ha citato il capo dell’amministrazione militare regionale, Pavlo Kirilenko.

Secondo tale fonte, l’attacco sarebbe avvenuto intorno alle 11:00 ora locale e tra i feriti c’era un sacerdote di una chiesa vicina, anch’essa danneggiata, insieme ad altri edifici residenziali vicini.

L’autorità regionale di Donetsk aveva precedentemente segnalato otto attacchi nelle città di Bakhmut, Marinka e Shevchenko, in cui tre civili furono uccisi e altri cinque feriti.

Nell’affrontare Putin personalmente, Erdogan insisterà sulla sua disponibilità a mediare in Ucraina

La guerra in Ucraina e la posizione della Turchia in Siria saranno i principali temi all’ordine del giorno dell’incontro che si terrà domani il presidente turco Recep Tayyip Erdogan e il suo omologo russo Vladimir Putin nella città russa di Sochi, situata sulle rive della Repubblica della Turchia. Mar Nero.

In questo incontro, Erdogan dimostrerà il suo desiderio di continuare ad agire come mediatore per raggiungere un cessate il fuoco permanente in Ucraina, secondo la radio pubblica turca TRT.

I suoi ultimi sforzi di mediazione hanno portato alla firma di un accordo sull’esportazione di grano da tre porti ucraini il 22 luglio, che è coordinato da Istanbul con la partecipazione delle delegazioni di Russia, Ucraina, Turchia e Nazioni Unite.

Solo ieri la prima nave a salpare in base a questo accordo, la nave mercantile “Razzoni” carica di mais diretto in Libano, è passata attraverso il Bosforo dopo aver superato un’ispezione da parte del team congiunto a Istanbul.

Il segretario generale dell’Onu avvia le indagini sugli attentati nelle carceri in Ucraina

Il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha dichiarato martedì che, su richiesta e come di Mosca, avvierà un’indagine per scoprire la “verità” sugli attentati alla prigione di Olenivka nella regione separatista filo-russa di Donetsk. Ucraina.

“Io (…) ho deciso di avviare una missione investigativa” dopo aver ricevuto “le richieste dalla Russia e UcrainaGuterres ha chiarito ai giornalisti di non avere l’autorità per dirigere “indagini penali”.

Ha aggiunto che “si stanno preparando i termini di riferimento per questa missione” con l’obiettivo di raggiungere un accordo su di essi Russia e Ucraina.

Amnesty International afferma che le tattiche di combattimento ucraine mettono a rischio i civili

Giovedì, Amnesty International ha indicato che le forze ucraine stanno mettendo a rischio la popolazione civile stabilendo basi militari in aree residenziali e lanciando attacchi da aree abitate da civili.

READ  Erano compagni di scuola alle elementari e scappavano dalla routine: vivevano in gruppo in mezzo alla campagna

In una dichiarazione rilasciata oggi, Amnesty International ha affermato che queste violazioni non giustificano in alcun modo gli attacchi indiscriminati russi che hanno causato la morte di innumerevoli civili.

“Le forze ucraine hanno messo a rischio i civili installando basi e facendo funzionare sistemi d’arma in aree popolate da civili, comprese scuole e ospedali, per respingere l’invasione russa iniziata a febbraio”, si legge nella dichiarazione.

Il memorandum ha sottolineato che queste tattiche violano il diritto umanitario internazionale e mettono in pericolo la popolazione civile trasformando oggetti civili in obiettivi militari.

Il Senato degli Stati Uniti ratifica l’adesione di Svezia e Finlandia alla NATO

Il Senato degli Stati Uniti mercoledì ha ratificato i protocolli per l’adesione di Finlandia e Svezia alla NATO, a seguito della decisione dei due paesi di abbandonare la loro neutralità dopo l’invasione russa della NATO. Ucraina.

La risoluzione, appoggiata dal governo di Joe Biden, è stata approvata con 95 voti favorevoli e uno contrario. Per approvare il testo era necessario il voto di almeno due terzi del Senato.

“Questo voto storico è un segnale importante dell’impegno di lunga data e trasparente degli Stati Uniti nei confronti della NATO e della volontà di garantire che la nostra alleanza sia pronta per affrontare le sfide di oggi e di domani”, ha affermato il presidente degli Stati Uniti Joe Biden. È una dichiarazione.

Gli Stati Uniti sono diventati il ​​23esimo su 30 paesi della NATO a sostenere ufficialmente l’ingresso di due paesi del nord nell’alleanza di difesa transatlantica, dopo che l’Italia ha accettato mercoledì e la Francia martedì.

L’Ucraina ha riferito di attacchi a Zaporizhia e tre civili uccisi a Donetsk

Oggi le autorità ucraine hanno denunciato diversi attacchi aerei alla periferia della città di Zaporizhia, nel centro del Paese, zona dove si trova la centrale nucleare occupata dalle forze russe, insieme all’uccisione di tre civili a Donetsk nel est. .

Due missili hanno colpito un blocco residenziale in quella città e altri obiettivi civili, secondo fonti dell’ufficio del sindaco, compilate dal portale Ukrinform.

La più grande centrale nucleare d’Europa si trova nella regione di Zaporizhia, che da marzo è sotto il controllo delle forze russe, situazione più volte avvertita dall’Agenzia internazionale per l’energia atomica, i cui esperti non hanno accesso al sito.

READ  EN VIVO: El Consejo de Seguridad de la ONU dibattito la crisi in Ucrania luego de que Rusia intentó bloquear la discusión

La Russia conferma che le sue forze sono avanzate a Solidar, Bakhmut e Avdiivka

Giovedì, il ministero della Difesa russo ha annunciato che le forze russe hanno compiuto progressi nelle città ucraine di Soledar, Bakhmut e Avdiivka nel Donbass, da cui si sono ritirate tre unità ucraine.

Secondo il portavoce militare, Igor Konashenkov, l’esercito ucraino è stato costretto ad abbandonare le sue posizioni “avendo perso capacità di combattimento a causa di pesanti perdite” nei suoi ranghi.

Durante l’ultimo giorno, l’esercito russo ha anche colpito due posti di comando ucraini, uno nella regione di Donetsk e l’altro a Zaporizhia, secondo Konashenkov.

Ha sottolineato che a seguito degli attacchi che sono stati effettuati, sono stati eliminati più di 500 soldati nemici.

Konashenkov ha anche riferito della distruzione di due depositi di armi a Zaporizhia e di un deposito di carburante nella stessa zona.

Gazprom afferma che le sanzioni impediscono il ritorno delle turbine a gas strategiche europee alla Russia

Il gruppo russo Gazprom ha dichiarato mercoledì che restituire una turbina alla Russia dal gasdotto Nord Stream 1 che fornisce l’Europa è “impossibile” a causa delle sanzioni imposte a Mosca per la sua invasione. Ucraina.

“Le sanzioni applicate in Canada, Unione Europea e Regno Unito, così come le incongruenze nella situazione attuale con gli obblighi contrattuali di Siemens rendono impossibile tale consegna”, ha affermato Gazprom in una nota, riferendosi al produttore tedesco di turbine.

I paesi europei ritengono che Mosca stia cercando una scusa per ritardare la restituzione di questa turbina e ridurre ulteriormente le spedizioni di gas, nel contesto delle tensioni circostanti. Ucraina.

La Russia chiede la partenza del console norvegese accusato di “paura russa”

Giovedì, il governo russo ha chiesto la partenza del console norvegese accusato di “russofobia” per aver affermato di odiare i russi, secondo un videoclip diffuso sui social media.

“Dopo quello che è successo, la presenza di Elizabeth Ellingsen sul suolo russo è diventata impossibile”, ha detto in una nota la portavoce diplomatica russa Maria Zagarova, osservando che l’ambasciatore norvegese è stato convocato giovedì al ministero degli Esteri.