Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il Comune di Andjar affida a María José Ruiz il manifesto per il volo Virgen de la Cabeza del 2023 ~ Montilla Digital

Il Comune di Andíjar ha commissionato all’artista di Montilla, María José Ruiz, la realizzazione di un poster per il pellegrinaggio Virgen de la Cabeza 2023, che si svolge ogni anno l’ultima domenica di aprile e che, oltre ad essere il pellegrinaggio più antico della Spagna è anche uno dei più frequentati.


“Quest’anno, il nostro pellegrinaggio mondiale sarà annunciato attraverso un poster di alta qualità, al culmine di una delle celebrazioni mariane più importanti del Paese, con una tecnica che senza dubbio stupirà lo spettatore”, ha detto il sindaco di Andejar Pedro. Luis Rodriguez, convinto che il manifesto di María José Ruiz – che sarà svelato lunedì prossimo durante una presentazione ufficiale che avrà luogo nell’antica chiesa di Santa Marina – “sarà amato da tutti i fedeli e pellegrini della Virgen de la Cabeza”.

Il programma delle attività di pellegrinaggio inizia ogni anno con la tradizionale offerta di fiori alla Virgen de la Cabeza, nota anche come Virgen de la Cabeza carnagione scura, che si svolge dopo la processione che parte dall’eremo di Calle Oleiras e raggiunge Plaza de España. La Morenita è la patrona di Andújar, nonché “capitano” della Guardia Civil e patrona della diocesi di Jaén. “È l’unico quadro in Spagna ad avere una rosa d’oro assegnata dal Papa”, ricorda il sindaco.

Grande artista della proiezione

María José Ruiz è laureata in Belle Arti e Giurisprudenza, e ha conseguito una laurea in Lingua e Cultura Italiana presso le Università di Cordoba, Bologna e Dante Alighieri in Italia, nonché un accademico corrispondente presso la Reale Accademia di Scienze, Belle Lettere e Arti nobili. Cordova.

READ  ◉ Mercato del traffico in diretta: le ultime notizie di mercato, minuto per minuto

Dal 1997, anno in cui espone nella Basilica di San Juan de Literan a Roma, le sue opere sono state ammirate in città in Italia, Francia e Spagna, dove possono essere viste in luoghi come la Moschea – Cattedrale di Córdoba, Centro per la Contemporanea Arte a Cittanova (Italia), Accademia Internazionale dei Micenei (Italia), Fondazione Focus Abengoa a Siviglia, Cattedrale di Toledo o Cattedrale di Moyobamba in Perù.

Alla fine di aprile 2015, Papa Francesco ha ricevuto in dono dal Comune alla Santa Sede una grande tela, opera di María José Ruiz, in occasione della proclamazione di San Juan de Avila Dottore della Chiesa. Universale, evento avvenuto il 7 ottobre 2012 da Benedetto XVI.

L’opera, esposta a Montilla il 6 gennaio 2014 durante la Solenne Eucaristia commemorativa del 514° anniversario della nascita del Dottore della Chiesa, è stata donata dall’artista alla città di Montilla. Un’immagine di San Juan de Avila adorna attualmente la cappella del Collegio Spagnolo di San José a Roma.

Oltre alle sue opere a tema religioso, i suoi dipinti si distinguono per un notevole messaggio sociale, l’ansia che lo spinge a vincere un premio per la pittura. Concentrati sull’Abengoa Con il suo lavoro che si riferisce alla violenza contro le donne e il suo titolo perché?. Un argomento che si distingue anche bianco.

JP BELLIDO / Redattore

Fotografia: Consiglio comunale di Andgar