Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I prezzi dell’elettricità scenderanno del 16% oggi, domenica, a 177,64 euro per megawattora | Economia

L’elettricità scenderà del 16,2% questa domenica a 177,64 euro al megawattora a seconda dei risultati dell’asta svoltasi nel mercato all’ingrosso e dell’adeguamento che i beneficiari del tetto del gas pagheranno per compensare le stazioni che lo utilizzano. Materiale. Dati questi livelli, sarebbe di circa 60 euro in meno rispetto agli oltre 240 euro che sarebbero stati pagati per megawattora nella penisola iberica se non ci fosse stato un limite di prezzo del gas per la produzione di elettricità, entrato in vigore questa settimana.

A ciò hanno contribuito alcuni fattori, il più importante dei quali è stato il calo della domanda di energia elettrica a seguito del calo dell’attività economica durante il fine settimana, da un lato, e la stabilità delle temperature dopo l’ondata di caldo che l’ha travolta d’altro canto. La Spagna di questi tempi. Entrambi gli effetti iniziano a farsi sentire già sabato, quando il picco previsto della domanda di elettricità supererà di poco i 35.000 megawatt, tuttavia sì, leggermente superiore ai record di una settimana fa a causa delle condizioni meteorologiche, secondo i dati della rete elettrica spagnola. . La tendenza al ribasso della domanda ha comportato anche un cambiamento del mix energetico e un maggiore contributo delle tecnologie rinnovabili, in particolare del solare fotovoltaico.

Ciò contrasta con la situazione a metà settimana, quando il ciclo combinato ha generato quasi il 40% dell’elettricità nel sistema della penisola spagnola, superando tutta quella prodotta da idroelettrico, eolico, solare fotovoltaico e solare termico. L’esercizio di questi impianti, che utilizzano il gas naturale per la produzione di energia elettrica, pur comportando un aumento dei prezzi, garantisce in casi estremi l’approvvigionamento delle abitazioni e dell’industria, evitando possibili guasti all’impianto elettrico. Come accade in Spagna, le maggiori economie europee stanno registrando un calo dei prezzi del biliardo, ad eccezione dell’Italia, dove si attesterà a 256,38 €/MWh. Domani, invece, il MWh sarà pagato nel Regno Unito a 159,60 sterline (circa 186 euro al cambio), in Francia a 165,43 euro, e in Germania a 154,65 euro. In Portogallo, i cui consumatori beneficiano anche della protezione delle alghe a causa della cosiddetta “eccezione iberica”, il prezzo sarà agli stessi livelli della Spagna quando partecipano al mercato.

READ  La fiducia economica dell'Eurozona ha subito il suo primo calo quest'anno ad agosto

asta

Se si considerano solo i risultati dell’asta sul mercato all’ingrosso, che finora determina il prezzo da pagare il giorno successivo, l’energia elettrica scenderà in media del 16,3%, a 122,61 euro, contro i 146,54 euro/MWh segnati per sabato. A seconda degli intervalli di tempo, il massimo sarà registrato tra le 23:00 e le 12:00, quando si pagano 250€/MWh, mentre il minimo sarà di 50€/MWh, tra le 17:00 e le 18:00 . Ma a questi importi si aggiunge il costo dell’adeguamento delle stazioni di servizio, il cui importo varia in base al volume richiesto dal sistema e al suo prezzo, e viene trasferito alle famiglie e alle imprese beneficiarie. Applicando questi dati, che l’operatore OMIE pubblicherà nell’ora successiva per determinare il prezzo PiscinaMWh scenderà del 16,2% domenica rispetto ai 212,02 €/MWh costati (compreso l’adeguamento) di sabato.

Conosce a fondo tutti gli aspetti della moneta.

Sottoscrizione