Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I leader russi abbandonano Kherson, lasciando le loro forze alla mercé del contrattacco ucraino

Il presidente russo Vladimir Putin presiede un incontro con i membri del governo in videoconferenza a Mosca, in Russia, il 3 novembre 2022. Sputnik/Mikhail Metzl/Paul via Reuters

Presidente della Russia, Il presidente russo Vladimir Putinaffronta un altro sconfitta umiliante Dopo che le sue forze hanno abbandonato le loro posizioni nella città di ChersonSecondo i funzionari occidentali.

I comandanti russi fuggirono dalla città che avevano catturato durante i primi giorni dell’invasione, lasciando le reclute “Deluso e senza leadership” per contrastare l’avanzata ucraina. Gli analisti si aspettano a conquistare di difensori entro la fine dell’anno, secondo le informazioni ottenute da volte.

Kherson è l’ultima città occupata dalla Russia e si trova sulla sponda occidentale del Dnipro, il fiume che divide l’Ucraina. Funzionari occidentali hanno affermato che sarebbe “impossibile” per Putin mantenere una presenza militare dall’altra parte del fiume se Kherson fosse caduto.

Stava conquistando la città La prima grande vittoria russa Dopo l’invasione di febbraio, quando le truppe della Crimea esplosero in rapida avanzata.

Un camion blindato delle forze filo-russe è parcheggiato vicino all'edificio dell'ex Consiglio regionale ucraino durante il conflitto Ucraina-Russia nella città di Kherson, in Ucraina, controllata dalla Russia.  25 luglio 2022. (Reuters) / Alexander Ermoshenko / FILE
Un camion blindato delle forze filo-russe è parcheggiato vicino all’edificio dell’ex Consiglio regionale ucraino durante il conflitto Ucraina-Russia nella città di Kherson, in Ucraina, controllata dalla Russia. 25 luglio 2022. (Reuters) / Alexander Ermoshenko / FILE

Tuttavia, con l’arrivo dell’inverno settentrionale, i generali russi sembrano averlo deciso rinuncia alla tua posizione Sulla sponda occidentale del Dnipro e concentrarsi sul rafforzamento delle loro posizioni sulla sponda orientale.

Lo hanno deciso Non vale la pena combattere per KhersonMa la barriera difensiva naturale di questo fiume è di grande valore per loro”, ha detto un funzionario occidentale volte.

Ci sono indicazioni di un possibile ritiro, ma l’Ucraina è diffidente nei loro confronti perché provengono anche da fonti russe, che potrebbero mascherare una trappola per Putin. foto Il principale edificio amministrativo di Kherson senza la bandiera russa. kyiv non ha dato loro credito.

READ  Il perfetto vicino e padre di famiglia che è riuscito a nascondere il suo passato per 50 anni

Natalia HomenyukUna portavoce militare dell’Ucraina meridionale ha avvertito: “Potrebbe essere una provocazione privata, al fine di creare l’impressione che gli insediamenti siano deserti e che il loro ingresso sia sicuro, mentre si prepara per le battaglie di strada”, ha detto.

(Washington Post)
(Washington Post)

Le linee di rifornimento della Russia, già gravemente danneggiate, sono state colpite da un calibro nuovo successo Questa settimana, quando un ponte di barche a circa nove chilometri da Kherson è stato danneggiato. Le immagini pubblicate su Internet suggeriscono la presenza di lanciamissili statunitensi himars sparare Sei missili di fronte al ponte.

I funzionari occidentali stanno aspettando di vedere se questa battuta d’arresto susciterà ulteriori critiche al Cremlino; Gli intransigenti si risentono di quella che vedono come la catastrofica cattiva gestione dell’invasione.

Funzionari hanno detto che le forze russe rimarranno senza munizioni E che il Cremlino importava da lui proiettili di artiglieria Corea del nord. Dopo che Putin ha ordinato il reclutamento di 300.000 uominiLe truppe appena mobilitate sono apparse al fronte senza armi.

Kirill StrimosovIl vice capo dell’amministrazione civile e militare di Kherson, insiste sul fatto che la vita “sta andando avanti come al solito”.

Un leader filo-russo nell’Ucraina meridionale ha detto che probabilmente Mosca lo farà Ritirerà i suoi soldati dalla riva occidentale del Dnepr a Kherson, e ha esortato la popolazione civile a ritirarsi, il che potrebbe indicare un ritiro che sarebbe una battuta d’arresto per la guerra russa.

Gli sfollati civili dalla regione ucraina di Kherson, controllata dalla Russia, arrivano a una stazione ferroviaria locale, dopo che i funzionari installati dalla Russia hanno esteso un ordine di evacuazione per l'area lungo la sponda orientale del fiume Dnipro, nella città di Dzhankoy, in Crimea, il 2 novembre 2022. Foto: Alexey Pavlishek - Reuters
Gli sfollati civili dalla regione ucraina di Kherson, controllata dalla Russia, arrivano a una stazione ferroviaria locale, dopo che i funzionari installati dalla Russia hanno esteso un ordine di evacuazione per l’area lungo la sponda orientale del fiume Dnipro, nella città di Dzhankoy, in Crimea, il 2 novembre 2022. Foto: Alexey Pavlishek – Reuters

Gli alti funzionari a Mosca tacevano. Il governo di Kiev è rimasto cauto, suggerendo che la Russia potrebbe tendere una trappola per i soldati ucraini.

READ  Il Venezuelan Aircraft Show ha aggiunto un altro capitolo | L'ispezione è stata effettuata sulla nave mercantile Emtrasur

“Molto probabilmente, le nostre unità, i nostri soldati, partiranno sponda sinistra (Est)”, ha detto Strimosov, in un’intervista giovedì con Solovyov dal vivoun media online pro-Cremlino.

La regione comprende la città di Kherson e un lato della diga attraverso il fiume Dnepr che controlla l’approvvigionamento idrico per irrigare la penisola occupata dalla Russia dal 2014.

La Russia ha precedentemente negato che le sue forze stiano pianificando di ritirarsi dalla regione.

Una donna tiene in braccio un bambino mentre i civili sfollati dalla regione ucraina di Kherson, controllata dalla Russia, arrivano a una stazione ferroviaria locale, dopo che i funzionari russi hanno esteso un ordine di evacuazione all'area lungo la sponda orientale del fiume Dnipro, nella città di Dzhankoy, in Crimea .  2 novembre 2022. (Reuters) / Alexei Pavlichak
Una donna tiene in braccio un bambino mentre i civili sfollati dalla regione ucraina di Kherson, controllata dalla Russia, arrivano a una stazione ferroviaria locale, dopo che i funzionari russi hanno esteso un ordine di evacuazione all’area lungo la sponda orientale del fiume Dnipro, nella città di Dzhankoy, in Crimea . 2 novembre 2022. (Reuters) / Alexei Pavlichak

In ampie dichiarazioni giovedì sera su un programma organizzato dalla televisione RTStrimosov era un po’ più ambiguo, dicendo: “Dobbiamo prendere alcune decisioni molto difficili ora. Qualunque sia la nostra strategia. E alcune persone potrebbero aver paura di ammettere le cose”.

Ma è molto importante per me provare a dire in questo momento: ‘Per favore, gente, Vai alla sponda orientale. Saranno in una posizione più sicuraha detto Strimosov.

In un altro punto, Strimosov ha detto che sperava “non lasciamo Kherson” e che se ciò accadesse, “sarebbe un enorme shock non solo in termini di immagine di ciascuno di noi, ma un enorme shock per le persone che possono rimani qui.”

(Con informazioni da Reuters)

Continuare a leggere: