Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Hermes Croatto porterà la sua storia musicale al Teatro Tapia

Non è il suo primo concerto, ma sente che è il più vicino alla sua identità personale e artistica. È anche una nuova occasione per il pubblico di ritrovarsi per condividere quello che è stato il suo patrimonio musicale, ma anche il presente che rappresenta attraverso una proposta folcloristica arricchita da arrangiamenti elettronici.

Con questa promessa, il cantante e musicista si prepara Hermes Croazia per i prossimi due concerti omonimi il 14 e 15 ottobre al Tapia Theatre di Old San Juan, in una produzione di Tony Mogina Entertainment. La data annunciata del Teatro Yagüez, a Mayagüez, è stata annullata a causa di difficoltà di costruzione.

“Faccio spesso concerti, e in passato rendo anche omaggio a mio padre, questa eredità è sempre presente in tutto ciò che faccio, ma questo concerto mi sembra molto più personale”, ha spiegato nell’incontro di martedì, uno per uno, con la stampa . Zuccherato.

Musicalmente, il padre di Mauro (10 anni) e Vida (sei mesi) evocheranno le sue influenze musicali dall’infanzia ai giorni nostri, e questo include anche portare quelle canzoni dalla memoria “che la gente si aspetta sempre” dal repertorio di suo padre, Tony Croato (1940- 2005). ).

“Voglio ripercorrere quello che ho sentito da bambino e porto anche molti elementi sudamericani, musica country, milonga uruguaiana… Mio cugino Leo, dall’Uruguay, viene per un momento che vogliamo fare in onore della nostra eredità, perché Leo è qui, Ali, vedrò se riesco a mettere Mauro sul palco, e io, ci sono quattro generazioni di Croto con lo stesso tono e la stessa musica”progresso. “Voglio prendere le persone dalle canzoni che i miei nonni cantavano in Italia, e canterò un po’ in italiano, e poi andrò in Uruguay, e voglio fare un viaggio musicale attraverso la mia famiglia, tutta che ho sentito da quando ero bambino, fino a quando non finisci nel mio suggerimento, nel mio progetto”.

READ  Aaron Carter, cantante e attore, è morto all'età di 34 anni

Argomenti come “Borikén”, “Respiro pardon” e “Isla de tus ojos” faranno parte dello spettacolo musicale, più un bonus o un altro per vedere se si avvicina il Natale.

Per Hermes Croatto, lo stato della sua proposta aggiornata per il folclore portoricano rimane “un misto di sentimenti”. Da un lato, la reazione positiva del pubblico, dai più giovani ai più grandicelli che lo seguono per eredità del padre, e dall’altro, il limitato sostegno dell’industria musicale ad altri aspetti che non sono del genere urbano.

“Sì, ci sono le sue sfide, come in ogni cosa, ma mio padre mi ha lasciato un percorso percorso, uno già tagliato, e per questo devo sentirmi fortunato. Dico solo il nome della mia famiglia e le persone girano le orecchie per sentire quello che ho da dire, quindi sono molto fortunato sotto questo aspetto e sono così grato”, ha detto il cantautore. in È un reggaeton, trap, è abbastanza bello, ma anche facendo l’album con (Eduardo) Cabra, uno che ha viaggiato molto in tutta l’America Latina, mi ha detto: ‘Questo è l’unico paese che ascolta la tua musica a Natale che non “Non dare importanza al folklore musicale. Tutto l’anno.”

È molto importante ricordare che sono incredibilmente dispiaciuto per il supporto delle persone, ciò che mi manca di più a livello dell’industria musicale, e quel tipo di proposte come la mia avranno più opportunità”.

Hermes Croatu, cantante e musicista

Ammette di vedere un “movimento” tra le giovani generazioni, promuovendo proposte di ritmi locali da una prospettiva moderna. A poco a poco ti sentirai crescere, perché ho ereditato tutti i membri della vecchia guardia, ma comincio a vedere ragazzi e ragazze che ascoltano quello che facciamo, mi scrivono, mi cercano e mi riempiono di grandi privilegi .

“Hermes Croato, the Concert” avrà il suo tempo per conoscere da vicino la diaspora portoricana negli Stati Uniti, ma la data deve ancora essere annunciata. Allo stesso modo, l’artista ha già in programma di iniziare a sviluppare un prossimo album con la composizione creativa che ha formato con il produttore Eduardo Capra.