Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Hanno trovato un tunnel magnetico che copre la terra e questo spiegherebbe le strane forme nel cielo | Cronaca

Gli strani numeri che gli scienziati hanno visto nel cielo dal 1960, alla fine sembrano avere una spiegazione logica, dopo che un gruppo di astronomi dell’Università di Toronto in Canada ha scoperto Il tunnel magnetico che circonda la terra e arriva a coprire Sistema solare E alcune stelle nelle vicinanze.

Poiché l’occhio umano non è in grado di vedere questi tunnel magnetici, non possiamo vedere ad occhio nudo il mantello che circonda la Terra, né altri tunnel più generali che possono esistere anche nel resto dell’universo, e che includerebbero le stelle vicine.

Il tunnel magnetico che circonderà la Terra, secondo gli scienziati. Fonte: Osservatorio Astrofisico Radio Dominion.

Jennifer West, astronomo dell’Università di Toronto, è stato uno dei ricercatori coinvolti nello studio, che si trova sul sito arXiv. West, in un comunicato stampa, ha sostenuto che “Se guardassimo il cielo, vedremmo questa struttura a forma di tunnel in quasi tutte le direzioni in cui guardiamo, cioè se avessimo occhi in grado di vedere la luce dalla radio”..

Inoltre, West ha spiegato che “I campi magnetici non esistono isolatamente. Tutti devono comunicare tra loro”, il prossimo passo è “Capire meglio come questo campo magnetico locale si relaziona sia al campo magnetico galattico su larga scala che ai campi magnetici più piccoli del nostro Sole e della Terra”..

“Alcuni anni fa, uno dei nostri coautori, Tom Landecker, mi parlò di un articolo del 1965, From the Early Days of Radio Astronomy”.L’astronomo, che lo ha anche menzionato, ha commentato “Sulla base dei dati preliminari disponibili in questo momento, gli autori (Matheson e Milne) hanno ipotizzato che questi segnali radio polarizzati potrebbero provenire dalla nostra visione del braccio locale della galassia, dall’interno di esso”..

Tunnel magnetico associato a “stimolo artico” e Zona Fan, studiate a partire dagli anni Sessanta, queste strutture che uniscono i due punti hanno la forma di filamenti, simili a fili, e si trovano a 350 anni luce dalla Terra, con una distanza di 1.000 anni luce.

Tunnel magnetico scoperto dagli scienziati

“Quando Jennifer me l’ha suggerito per la prima volta, ho pensato che fosse troppo ‘fuori luogo’ per essere una possibile spiegazione. Ma alla fine è riuscita a convincermi! Ora sono entusiasta di vedere come avrebbe reagito il resto della comunità astronomica”.Il famoso astronomo Brian Gensler.

Grazie a questa scoperta, il team è stato in grado di determinare che la distanza più probabile delle strutture nel sistema solare è di circa 350 anni luce.. Ciò include una stima della distanza del Polo Nord all’inizio di quest’anno basata sui dati di Gaia, che ha scoperto che quasi l’intero sperone si trova entro 500 anni luce.

La lunghezza totale del tunnel progettato da West e dal suo team è di circa 1.000 anni luce. Questo modello corrisponde a un’ampia gamma di proprietà osservative della zona artica e del ventaglio, tra cui forma, polarizzazione della radiazione elettromagnetica (ovvero come viene deviata l’onda) e luminosità. “Questo è un lavoro molto intelligente”, ha concluso l’astronomo Gensler.

READ  Call of Duty: Modern Warfare II sarà gratuito per la prima volta