Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Hanno studiato un video di un uomo mascherato che ha minacciato di uccidere la regina Elisabetta | Sabato, armato del suo arco, ha cercato di entrare nel Castello di Windsor

La polizia britannica sta indagando sull’emergere di un video scioccante che mostra Un uomo mascherato armato di balestra ha minacciato di assassinare la regina Elisabetta II. Sabato scorso, il 19enne è stato arrestato per aver violato la sicurezza del Castello di Windsor, dove il monarca britannico ha trascorso il Natale.

Negli articoli pubblicati dal quotidiano il Sole Si vede una persona con una balestra che indossa una giacca nera con cappuccio e dice: “Mi dispiace per quello che ho fatto e per quello che farò. Cercherò di assassinare la regina Elisabetta”.. Con riferimenti all’epopea fantascientifica di Star Wars, l’intruso è personificato come un indiano Sikh e Propose di vendicare i massacri di indiani commessi dalle forze britanniche nel 1919.

La polizia della valle del Tamigi e la polizia metropolitana hanno risposto a una chiamata per violare la sicurezza sul terreno del castello di Windsor intorno alle 8:30 di sabato. Secondo le autorità, in una nota, Si tratta di un 19enne di Southampton, che è stato arrestato con l’accusa di stupro o invasione di uno spazio protetto e possesso di un’arma a scopo di aggressione..

L’intruso è entrato nel parco del castello dopo essersi arrampicato su un recinto di filo spinato usando una scala di corda Per arrampicarsi su transenne metalliche. Per quanto riguarda l’arma, sebbene le balestre siano considerate un’arma letale nel Regno Unito, sono facili da ottenere poiché non è richiesta alcuna licenza o registrazione. Le misure di sicurezza sono state attivate pochi istanti dopo che il giovane è entrato nella recinzione, sebbene non sia entrato in nessuno degli edifici all’interno del castello: si trovava a 500 metri dagli appartamenti privati ​​della regina.

READ  Tomás ha raccontato a Fonzi perché non ha sposato la sua compagna dopo 20 anni di relazione: "Quello che abbiamo è più grande di qualsiasi ruolo"

La polizia ha detto che l’uomo è ora sottoposto a una valutazione della salute mentale e rimane in custodia sotto le cure di professionisti medici. Questo lunedì giornale il Sole Ha pubblicato il video clip che mostra il probabile aggressore mascherato, dicendo che stava complottando per assassinare il monarca britannico.

Con voce distorta, il giovane parlò di L’esatta vendetta del massacro di Jallianwala BaghIl massacro è avvenuto ad Amritsar, in India, il 13 aprile 1919, quando i soldati dell’esercito indiano britannico hanno sparato con mitragliatrici contro una folla di uomini, donne e bambini sikh, indù e musulmani disarmati per celebrare il festival del sole di Capodanno, noto anche come la “Festa del raccolto”.

E il quotidiano britannico ha identificato il giovane come Jaswant Singh Chail. Si ritiene che abbia pubblicato un video di lui in posa con una balestra su Snapchat 24 minuti prima che uomini armati si avventassero su di lui la mattina di Natale. Jasper Singh Chail, padre del giovaneHa detto al giornale mail giornaliera Non sa cosa ha fatto suo figlio perché non ha potuto parlargli anche se lo ha ammesso “si è verificato un errore fatale”.

“Non abbiamo avuto la possibilità di parlare con lui, ma Cerchiamo di darti l’aiuto di cui hai bisognoShel Singh ha detto, aggiungendo: “Dal nostro punto di vista, stiamo attraversando un momento difficile. Stiamo cercando di risolvere questo problema e non è affatto facile”.

Nel video si sente il 19enne dire:Mi dispiace. Mi dispiace per quello che ho fatto e per quello che farò. Cercherò di assassinare Elisabetta, la regina della famiglia reale. Questa è una vendetta per coloro che morirono nel massacro di Jallianwala Bagh del 1919. Disse anche che era una vendetta per coloro che furono uccisi, insultati e discriminati a causa della loro razza e chi è il figlio di un sikh indiano.

READ  L'Ambasciata d'Italia presenta la bussola "La Guida Italia 2021" che ogni italiano in Venezuela dovrebbe avere |

Il ragazzo dice di chiamarsi Darth Jones, riferendosi al “lato oscuro della Forza” nella saga di Star Wars. Dietro di lui è appeso un ritratto del film. Sebbene non abbiano confermato l’autenticità della registrazione, la polizia di Londra ha affermato che “gli investigatori stanno valutando il contenuto di un videoclip”.

Tentativi di entrare a Windsor o Buckingham Palace, abituale residenza della Regina, e si trova nel cuore di Londra, Non sono rari. Il più emozionante è stato nel 1982, quando un uomo di 30 anni, Michael FaganRiuscì a entrare nella camera da letto della regina mentre era a letto. Dopo dieci minuti di conversazione con il re, le autorità irruppero nella stanza e lo arrestarono.

Tuttavia, l’assalto più mortale si è verificato nel 1981, quando la regina era a un evento a cui hanno partecipato circa 3.500 persone a Dunedin, in Nuova Zelanda. Mentre accoglieva i suoi sostenitori, un uomo di 17 anni gli ha sparato con un fucile dalla finestra del bagno di un condominio vicino alla parata. Riconoscimento Christopher John LewisIl giovane è stato arrestato per detenzione di armi e per lancio di armi su strade pubbliche. La regina ne è uscita illesa.