Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Hanno scoperto un potente laser spaziale, noto come megamaser, a 5.000 milioni di anni luce di distanza.

(CNN) – Gli astronomi hanno rilevato un potente laser a onde radio, noto come megamaser, nello spazio.

Questo enorme acceleratore ha battuto il record per essere il più distante mai osservato, a 5 miliardi di anni luce dalla Terra.

Questa luce laser spaziale ha percorso 58000 trilioni di chilometri per raggiungere il nostro pianeta.

Questa luce è stata osservata da un team internazionale di astronomi guidato dal ricercatore Marcin Glowicky utilizzando il telescopio Meerkat del South African Radio Astronomy Observatory. (MeerKAT è l’acronimo di Karoo Array Telescope, preceduto dalla parola afrikaans per “più”).

L’illustrazione di un artista mostra come il telescopio MeerKAT abbia individuato un enorme maser a 5 miliardi di anni luce di distanza.

Glowacki è ricercatore associato presso l’International Center for Radio Astronomy Research presso la Curtin University in Australia.

I megamaser vengono creati quando due galassie entrano in collisione tra loro. Questo è il primo idrossile gigante di Meer che MeerKAT è stato in grado di monitorare, ha detto Glowicki.

L’idrossile, un gruppo chimico costituito da un atomo di idrogeno e un atomo di ossigeno, si trova all’interno delle galassie compatte.

“Quando le galassie si scontrano, il gas che contengono diventa estremamente denso e può rilasciare fasci di luce focalizzati”, ha spiegato Glowicki in una nota.

Il team di ricerca ha chiamato il laser Nkalakatha, che significa “grande leader” in isiZulu, la lingua bantu degli zulù in Sud Africa.

Gli astronomi hanno scoperto Megamasers la prima notte di uno studio di oltre 3.000 ore di osservazione utilizzando MeerKAT.

READ  L'Unione Europea ha deciso di imporre un caricabatterie unico per telefoni cellulari, tablet e altri dispositivi

“È impressionante che in una sola notte di osservazioni, abbiamo trovato un megamaser da record”, ha detto Glowacki. “Questo mostra quanto è buono il telescopio.”

Il team di ricerca continua a utilizzare MeerKAT per osservare da vicino regioni ristrette del cielo e cercare le stesse caratteristiche osservate nei megamaser. Questo potrebbe fornire maggiori informazioni sull’evoluzione dell’universo.

“Abbiamo in programma di fare osservazioni di follow-up su Megamaser e speriamo di fare altre scoperte”, ha detto Glowaki.

Il telescopio MeerKAT, situato nella regione del Karoo in Sud Africa, ha una serie di 64 antenne radio ed è in funzione da luglio 2018. Il potente telescopio è sensibile alla debole luce radio.

MeerKAT è un precursore del Transcontinental Square Kilometer Array, o SKA, un telescopio costruito sia in Sud Africa che in Australia.

L’array includerà migliaia di antenne paraboliche e fino a un milione di antenne a bassa frequenza nel tentativo di costruire il più grande radiotelescopio del mondo.

Sebbene queste antenne e questi dischi si trovino in diverse parti del mondo, insieme creeranno un telescopio con un’area di oltre un chilometro quadrato. In questo modo, gli astronomi saranno in grado di studiare l’intero cielo molto più rapidamente di quanto non possano fare con altri telescopi.