Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli Stati Uniti hanno respinto le “provocazioni” di Pechino nel Mar Cinese Meridionale: “È una minaccia nella regione”.

Un sottomarino nucleare cinese nel Mar Cinese Meridionale (Reuters)

Martedì gli Stati Uniti hanno accusato la Cina di “provocazioni” contro i suoi oppositori nel Mar Cinese Meridionale Lo ha detto a causa sua ‘Comportamento aggressivo e irresponsabile’ Era solo questione di tempo prima che si verificasse un incidente o un incidente grave.

Jong-bak, vicesegretario di Stato aggiunto per gli affari dell’Asia orientale presso il Dipartimento di Stato, ha detto a un gruppo di think tank statunitensi di aver Una chiara e crescente tendenza di provocazioni da parte della Repubblica popolare cinese (RPC) contro paesi con rivendicazioni nel Mar Cinese Meridionale e altri paesi che operano legalmente nella regione”.

Buck lo ha detto al Center for Strategic and International Studies Gli aerei cinesi stavano intercettando sempre più aerei australiani nello spazio aereo internazionale sul Mar Cinese Meridionale, in tre incidenti negli ultimi mesi, Sfida le attività di ricerca marina ed esplorazione energetica nella zona economica esclusiva delle Filippine.

Parlando più tardi allo stesso evento, Eli Ratner, sottosegretario alla Difesa per gli affari di sicurezza indo-pacifici, ha detto che c’era stato Decine di incidenti nella prima metà dell’anno Il coinvolgimento dell’esercito cinese nel Mar Cinese Meridionale, in forte aumento negli ultimi cinque anni.

“Pechino sta testando sistematicamente i limiti del nostro design collettivo”, ha sostenuto

“Secondo me, questo comportamento aggressivo e irresponsabile rappresenta oggi una delle minacce più significative alla pace e alla stabilità nella regione, compreso il Mar Cinese Meridionale. Se l’Esercito popolare di liberazione (cinese) continua questo schemaÈ solo questione di tempo prima che si verifichi un grave incidente o inconveniente nella zona“, Egli ha detto.

file immagine.  La fregata missilistica guidata della Royal Australian Navy HMAS Parramatta (FFH 154) (a sinistra) naviga con la nave d'assalto anfibia della USS America (LHA 6), l'incrociatore missilistico guidato di classe USS Ticonderoga (CG 52) e il Bunker Hill (CG 52) cacciatorpediniere missilistico USS Barry (DDG 52) di classe Arleigh Burke nel Mar Cinese Meridionale (Reuters)
file immagine. La fregata missilistica guidata della Royal Australian Navy HMAS Parramatta (FFH 154) (a sinistra) naviga con la nave d’assalto anfibia della USS America (LHA 6), l’incrociatore missilistico guidato di classe USS Ticonderoga (CG 52) e il Bunker Hill (CG 52) cacciatorpediniere missilistico USS Barry (DDG 52) di classe Arleigh Burke nel Mar Cinese Meridionale (Reuters)

Sono stati fatti commenti In vista dei colloqui programmati tra il presidente Joe Biden e la Cina Xi Jinping questa settimana, Che dovrebbe concentrarsi sui modi per impedire che la crescente rivalità strategica tra Stati Uniti e Cina si trasformi in un conflitto, in particolare per Taiwan.

READ  Gli Stati Uniti hanno sollecitato la Russia a consentire a medici indipendenti di esaminare "immediatamente" Alexei Navalny.

La Cina rivendica quasi tutto il Mar Cinese MeridionaleLe accuse sono state descritte da Buck come “espansive e illegali”.

Il segretario di Stato americano Anthony Blinken Ha anche esortato la Cina questo mese a rispettare il diritto internazionale e fermare i “comportamenti provocatori” sulla trafficata rotta marittima..

Blinken ha fatto questi commenti quando lo era Il sesto anniversario di una sentenza della Corte internazionale ha ribaltato le ambiziose affermazioni del regime di Pechino nel Mar Cinese Meridionaleuna rotta marittima attraverso la quale vengono scambiati circa 3 miliardi di dollari di scambi marittimi ogni anno.

“Riaffermiamo che qualsiasi attacco armato contro le forze armate delle Filippine… invocherebbe gli obblighi di mutua difesa degli Stati Uniti”, ha affermato Blinken in una nota, riferendosi alle disposizioni del Trattato di mutua difesa dei due paesi risalenti al 1951.

“Rivolgiamo un nuovo appello alla Repubblica popolare cinese Rispettare gli obblighi previsti dal diritto internazionale e interrompere il suo comportamento provocatorio“, Ha aggiunto.

La Cina non ha partecipato all’arbitrato, respingendo la sua sentenza come una disgrazia e continuando a contestarla, il che l’ha trascinata negli scontri regionali con le Filippine e altri paesi del sud-est asiatico negli ultimi anni.

(Con informazioni da Reuters e AP)

Continuare a leggere: