Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli Stati Uniti hanno affermato che continueranno a sostenere la consegna di aiuti umanitari alla Corea del Nord anche se il regime di Kim Jong Un è “responsabile della situazione”.

Il portavoce del Dipartimento di Stato Ned Price ha confermato che gli Stati Uniti continueranno a sostenere le spedizioni di aiuti umanitari alla Corea del Nord (Immagine: Reuters)

Amministrazione del Presidente degli Stati Uniti, Joe Biden ha confermato che continuerà a sostenere le spedizioni di aiuti umanitari in Corea del NordAnche se ha sottolineato che lo stesso regime nordcoreano è “il principale responsabile della situazione umanitaria nel Paese”.

“Anche quando non siamo d’accordo con il regime (nordcoreano) in particolare, Crediamo che dobbiamo fare del nostro meglio per fare del nostro meglio per alleviare le sofferenze delle persone. (Corea del Nord), ha detto il portavoce del Dipartimento di Stato americano Ned Price in una conferenza stampa.

In questo contesto, ha criticato che il regime nordcoreano, Kim Jong-un, sia uno dei “Continua a sfruttare i suoi cittadini, a violare i loro diritti umani, Deviare risorse dalla popolazione per costruire il loro programma illegale di armi di distruzione di massa e missili balistici”.

Nonostante questo prezzo Ha sottolineato che gli Stati Uniti stanno partecipando agli sforzi per fornire assistenza umanitaria al paese nel nord della penisola coreana.

Gli Stati Uniti sostengono gli aiuti umanitari alla Corea del Nord anche se il suo regime lo è "responsabile della situazione" (Foto: Reuters)
Gli Stati Uniti sostengono gli aiuti umanitari alla Corea del Nord anche se il suo regime è “responsabile della situazione” (Immagine: Reuters)

D’altra parte, dalla Missione delle Nazioni Unite in Corea del Nord Chiamati a rivedere e allentare le sanzioni contro il Paese asiatico Per facilitare l’assistenza umanitaria.

A questo proposito, Il prezzo varia tra sanzioni imposte dalle Nazioni Unite e sanzioni imposte dagli Stati Uniti, Ma ha riconosciuto che ci sono “alcune divisioni in questi regimi (di sanzioni) per garantire che, in primo luogo, non stiamo facendo nulla per esacerbare la sofferenza del popolo nordcoreano”.

READ  Il record storico del prezzo dell'elettricità in Spagna ruota attorno al governo di Pedro Sanchez

Abbiamo chiarito La nostra politica richiede un approccio pragmatico e misurato che persegua una diplomazia seria e sostenibile con la Corea del Nord. per ottenere progressi tangibili che aumentino la sicurezza degli Stati Uniti, dei nostri alleati e delle nostre forze schierate”.

Da parte loro, dalla Corea del Sud hanno fatto notare Il suo vicino a nord sembra imporre restrizioni alla circolazione delle merci al confine con la Cina, Anche l’arrivo dei rifornimenti via mare è stato facilitato dall’Organizzazione mondiale della sanità.

Lo ha confermato il vicepresidente del ministero dell’Unificazione della Corea del Sud, Cha Deok-cheol Ci sono indicazioni che alcune merci contenenti forniture mediche siano già state inviate in Corea del Nord, Anche se, finora, non sono stati confermati cambiamenti concreti per quanto riguarda la ripresa del movimento via terra di materiali con la Cina, secondo Yonhap News Agency della Corea del Sud.

Per il Relatore Speciale delle Nazioni Unite sui diritti umani nella Repubblica Popolare Democratica di Corea, Tomas Ojea Quintana, A Il deterioramento della situazione umanitaria potrebbe trasformarsi in una crisi e coincidere con la “strisciante indifferenza” globale per la difficile condizione del popolo nordcoreano.

(Con informazioni da Europa Press)

Continuare a leggere: