Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli Stati Uniti confermano che l’Ucraina ha pianificato l’attacco che ha ucciso Daria Dugina in Russia e teme un’ulteriore escalation

Washington: agenzie di intelligence degli Stati Uniti Lo pensano Parti del governo ucraino attaccare l’orecchio Morta un’autobomba vicino a Mosca ad agosto Daria Dugina, figlia eminente nazionalista russo, La realtà dentro Una campagna segreta che i funzionari statunitensi temono amplierà il conflitto.

Funzionari hanno affermato che gli Stati Uniti non hanno partecipato all’attacco, fornendo informazioni o altra assistenza. Funzionari statunitensi hanno anche affermato di non essere a conoscenza dell’operazione in anticipo e si sarebbero opposti all’assassinio se fossero stati consultati. Hanno detto che i funzionari statunitensi in seguito hanno interrogato i funzionari ucraini sull’omicidio.

La conferma del ruolo dell’Ucraina, precedentemente non riportato, è stata condivisa dal governo degli Stati Uniti la scorsa settimana. L’Ucraina ha negato il coinvolgimento nell’assassinio subito dopo l’attacco. Gli alti funzionari hanno ripetuto questa smentita quando gli è stato chiesto della valutazione dell’intelligence statunitense.

Cerimonia funebre per Daria Dugina a MoscaKirill Kudavtsev – Agence France-Presse

Sebbene la Russia non abbia risposto in modo specifico all’assassinio, gli Stati Uniti temono che tali attacchi, sebbene altamente simbolici, avranno scarso impatto diretto sul campo di battaglia e Mosca potrebbe provocare i suoi attacchi contro alti funzionari ucraini. I funzionari statunitensi sono frustrati dalla mancanza di trasparenza dell’Ucraina sui suoi piani militari e segreti, specialmente sul suolo russo.

Dall’inizio della guerra, i servizi di sicurezza ucraini hanno dimostrato la loro capacità di raggiungere la Russia e compiere operazioni di sabotaggio. però, L’assassinio di Dugina sarebbe stata una delle operazioni più audaci finora, Dimostrano che l’Ucraina può avvicinarsi molto a eminenti russi.

Alcuni funzionari statunitensi ne dubitano Il padre di Dugina, Alexander Dugin, un ultranazionalista russo, era il vero obiettivo dell’operazione e che gli agenti che l’hanno eseguita credevano che sarebbe stato in macchina con la figlia.

Dugin, una delle voci più importanti in Russia che esortava Mosca a intensificare la sua guerra contro l’Ucraina, è stata una delle voci principali Difensori della Russia imperiale e aggressiva.

Daria Dugina e Alexander Dugin
Daria Dugina e Alexander Dugin

Funzionari americani che hanno parlato di intelligence Non hanno rivelato quali elementi del governo ucraino avrebbero autorizzato la spedizione, Chi ha compiuto l’attacco o se è stato il presidente Volodymyr Zelensky Ha accettato l’incarico.

READ  Tra forti accuse di brogli, il partito di Putin guidato dalla Duma di Stato mantiene il riconteggio del 60% dei voti

Poiché il Pentagono e le agenzie di spionaggio condividono informazioni sensibili sul campo di battaglia con gli ucraini, aiutandoli a concentrarsi sulle posizioni di comando russe, sulle linee di rifornimento e su altri obiettivi chiave, Gli ucraini non hanno sempre detto ai funzionari statunitensi cosa avevano intenzione di fare. Gli Stati Uniti hanno fatto pressioni sull’Ucraina affinché condividesse di più sui suoi piani di guerra, con alterne fortune. All’inizio della guerra, i funzionari americani hanno ammesso di sapere generalmente di più sui piani di guerra russi, grazie ai loro ampi sforzi per raccogliere informazioni, di quanto non sapessero sulle intenzioni di Kiev.

da allora, Aumenta la cooperazione. Durante l’estate, l’Ucraina ha condiviso i suoi piani per un contrattacco militare a settembre con gli Stati Uniti e la Gran Bretagna.

Anche i funzionari statunitensi non hanno un quadro completo di Centri di potere in competizione all’interno del governo ucraino, Compresi i militari, i servizi di sicurezza e l’ufficio di Zelensky, un fatto che potrebbe spiegare perché parti del governo ucraino non erano a conoscenza del complotto.

Alla domanda sulla valutazione dell’intelligence statunitense, Mikhailo Podolyak, consigliere del presidente dell’Ucraina, lo ha confermato Il governo ucraino nega il suo coinvolgimento nell’uccisione di Dugina.

“Ancora una volta, sottolineerò”, ha detto Podolyak, “qualsiasi omicidio durante una guerra in un paese o nell’altro deve avere una sorta di significato pratico”. Il New York Times Martedì in un’intervista. Deve servire a uno scopo specifico, tattico o strategico. Uno come Dugina non è un obiettivo tattico o strategico per l’Ucraina”..

Abbiamo altri obiettivi sul territorio dell’Ucraina -Egli ha detto-. Mi riferisco a collaboratori e rappresentanti della dirigenza russa, che possono essere di valore per i membri dei nostri Servizi Speciali che lavorano in questo programma, ma non certo per la nostra Dogina”.

I siti di Dugin gli hanno fatto guadagnare seguaci sia all'interno che all'esterno della Russia
I siti di Dugin gli hanno fatto guadagnare seguaci sia all’interno che all’esterno della RussiaFacebook

Sebbene i dettagli che circondano gli atti di sabotaggio nel territorio controllato dalla Russia siano avvolti nel mistero, Il governo ucraino ha ammesso tranquillamente di aver ucciso funzionari russi in Ucraina e di aver sabotato fabbriche e depositi di armi russi.

READ  Il messaggio denigratorio nazista di un'ex attrice porno che critica Israele

Un alto ufficiale militare ucraino, che ha chiesto di non essere nominato a causa della delicatezza della questione, ha affermato che le forze ucraine sono state condotte con l’aiuto di combattenti locali Assassini e attacchi contro accusati collaboratori ucraini e funzionari russi nei territori ucraini occupati. Tra loro c’è il sindaco della regione di Kherson insediato dal Cremlino, che è stato avvelenato ad agosto e ha dovuto essere trasportato a Mosca per cure di emergenza.

La guerra in Ucraina sta attraversando un periodo particolarmente pericoloso. Gli Stati Uniti hanno cercato attentamente di evitare un’escalation non necessaria con Mosca durante il conflitto, in parte dicendo a Kiev di non utilizzare l’equipaggiamento o l’intelligence statunitense per effettuare attacchi all’interno della Russia. Ma ora, i recenti successi sul campo di battaglia dell’Ucraina hanno spinto la Russia a rispondere con una serie di passi sporadici, inclusa una mobilitazione parziale e mosse per annettere vaste aree dell’Ucraina orientale.

A Washington cresce la preoccupazione che la Russia possa prendere in considerazione l’adozione di ulteriori misure per intensificare la guerra. Anche attraverso rinnovati sforzi per assassinare importanti leader ucraini. Zelensky sarà l’obiettivo principale delle squadre d’attacco russe, Come è avvenuto durante l’attacco russo a Kiev all’inizio della guerra.

Ma ora, i funzionari statunitensi affermano che la Russia potrebbe prendere di mira una vasta gamma di leader ucraini, molti dei quali hanno meno protezione di Zelensky.

Gli Stati Uniti e l’Europa hanno imposto sanzioni a Dugina, che condivide la visione del mondo di suo padre, e l’Occidente l’ha accusata di diffondere propaganda russa sull’Ucraina.

L'intelligence statunitense non può confermare se Volodymyr Zelensky fosse coinvolto nel complotto
L’intelligence statunitense non può confermare se Volodymyr Zelensky fosse coinvolto nel complotto

La Russia ha aperto un’indagine per omicidio dopo l’omicidio di Dugina, descrivendo l’esplosione che l’ha uccisa come Atto terroristico. Dugina è rimasta uccisa sul colpo nell’esplosione nel distretto di Odintsovo, un quartiere ricco alla periferia di Mosca.

READ  Video scioccante: la polizia è stata drogata mentre lavorava a pieno regime ed è quasi morta | Cronaca

Dopo l’attacco, la speculazione si è concentrata sulla responsabilità o meno dell’Ucraina pseudoscienza Intende incolpare gli ucraini. L’attentato è seguito a una serie di attacchi ucraini in Crimea, una parte dell’Ucraina catturata dalla Russia nel 2014. Questi attacchi hanno spinto gli ultranazionalisti della cerchia di Dugin a esortare Putin a intensificare la guerra in Ucraina.

Il servizio di intelligence nazionale russo, l’FSB, ha accusato dell’omicidio di Dugina i servizi di intelligence ucraini. In un annuncio diffuso il giorno dopo l’attacco, Il Servizio di sicurezza federale ha affermato che gli agenti ucraini hanno assunto una donna ucraina che è entrata in Russia a luglio e ha affittato un appartamento dove vive Dugina. La donna è poi fuggita dalla Russia dopo l’attacco, secondo i servizi.

Ilya Ponomarev, un ex membro della Duma di Stato russa che ha votato contro l’annessione della Crimea, ha dichiarato: Un gruppo di combattenti filo-ucraini e anti-Putin operanti in Russia, noto come Esercito nazionale repubblicano, era responsabile dell’assassinio.

Scritto da Julian E. Barnes, Adam Goldman, Adam Entous e Michael Schwartz

Il New York Times

Conosci il progetto Trust