Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli aiuti umanitari arrivano dall’Argentina a Cuba per affrontare la pandemia del virus Corona

La spedizione di solidarietà inviata dall’Argentina include 517.600 siringhe monouso, 31.000 aghi, 10.000 maschere N95, 10.000 maschere chirurgiche, 1.000 schermi protettivi, 10.000 guanti, 2.000 camici medici, 10.000 contenitori per fiale, tra le altre forniture mediche.

La spedizione è stata ricevuta dal Ministro della Scienza, della Tecnologia e dell’Ambiente di Cuba presso l’eliporto dell’aeroporto internazionale Jose Marti dell’Avana. Elba Rosa Perez MontoyaE dall’ambasciatore argentino nell’isola, Luis Alfredo grande, tra gli altri funzionari.

Il diplomatico argentino ha insistito che era necessario “Migliorare e ampliare i legami storici di amicizia” Tra i due paesi, ha detto l’agenzia.

Il Comitato WH è un organo del Ministero degli Affari Esteri, Commercio Internazionale e Culto dell’Argentina, che è responsabile della progettazione e dell’attuazione dell’assistenza umanitaria, basata sulla cooperazione, la solidarietà e la partecipazione della comunità.

Il 1 giugno, i membri di MasCuba, la Federazione dei cubani residenti in Argentina (URCA) e altri gruppi di base hanno inviato una donazione di 380.000 siringhe e 359.000 aghi all’isola, da utilizzare nelle masse. Il programma di vaccinazione COVID-19 in fase di sviluppo in quel paese.

Finora Russia, Messico, Nicaragua, Bolivia, Spagna, Italia, Venezuela, Cina e Vietnam, tra gli altri paesi, hanno effettuato donazioni umanitarie a Cuba, che sta attraversando una crisi economica, aggravata dagli effetti della pandemia e dall’intensificarsi dell’embargo economico, commerciale e finanziario imposto dagli Stati Uniti.

READ  Offrono un piano completo di salute e benessere per il personale addetto alla sicurezza