Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Giuseppe Conte mantiene il suo sostegno a Mario Draghi in cambio delle sue richieste

aggiornato

Il leader del Movimento 5 Stelle presenta al “premier” italiano un documento in nove punti dopo giorni di forti tensioni nella coalizione

Conte, davanti ai media, dopo l’incontro con Draghi.EFE
  • Italia Grande crisi di governo in Italia con la firma del campionato e dei cinque stelle

Leader del Movimento 5 Stelle (M5E), Giuseppe ConteMercoledì conteneva voci di un’imminente rottura della coalizione di governo italiana e mantenuto – almeno per ora – il sostegno di Mario Draghi dopo giorni di forti tensioni tra i partner. Il presidente del Consiglio ha incontrato Conte nel tentativo di chiarire le contraddizioni interne e di avvicinare le posizioni, dopo che la scorsa settimana era scoppiata una crisi nei rapporti tra i due, mentre Draghi era al vertice della Nato, quando L’ex “Primo Ministro” ha accusato l’ex capo della Banca Centrale Europea di averlo criticato E anche dopo aver “chiesto la sua testa” in una conversazione telefonica con il fondatore di M5E, Grillo bambino.

Draghi si è affrettato a smentire quelle accuse al suo ritorno anticipato in Italia dal vertice una settimana fa e ha convocato Conte alla riunione tenutasi oggi per ridurre il rischio di rottura dell’alleanza, Supportato praticamente da tutte le parti in bicicletta Fatta eccezione per gli Ultra Brothers in Italia e altri gruppi minoritari.

“Ha trasmesso ai confetti il ​​potente tumulto politico nella comunità del Movimento 5 Stelle. Siamo disposti a condividere le responsabilità di governance in modo equo e costruttivo, ma abbiamo bisogno di un forte segnale di cambiamento“, ha annunciato Conte ai media uscendo da Palazzo Chigi. Le modifiche richieste dal M5E sono state consegnate al ‘Presidente del Consiglio’ in un documento contenente nove punti, tra cui ‘misure straordinarie’ sulla gestione dell’economia e sulle tasse .

READ  Gli economisti prevedono un aumento dell'inflazione media quest'anno al 7,1%.

Il testo trapelato ai media inizia con Una lunga introduzione ricca di lamentele e accuse Criticare il “Primo Ministro”. Il documento dice in uno degli attacchi più diretti a Draghi.

Nel mirino dei cinque stelle sono anche le forze della maggioranza nell’alleanza: “Abbiamo sempre lavorato per la discussione pacifica dei problemi, e diamo il nostro contributo senza riserve per trovare soluzioni utili, senza mai creare difficoltà. Questa non era la posizione di tutte le principali forze politiche. Abbiamo subito assalti offensivi, e una mancanza di rispetto, al punto da essere bersaglio di un calunniatore con lo scopo di distruggere la nostra stessa esistenza. Troppo spesso c’era indifferenza alle nostre legittime richieste”.

Dopo la colpa, il testo dettaglia le accuse del partner dell’alleanza: Misure contro l’inflazione, abbassamento del cuneo fiscale per lavoratori e imprese, accordo sul salario minimo e salvaguardia del “reddito di cittadinanza”un sistema di supporto istituito da M5E durante il suo periodo al governo (2018-2020), tra gli altri.

Conte ha detto che è “giusto” concedere al presidente del Consiglio alcuni giorni per studiare il documento, ma lo ha notato Il suo partito “si aspetta risposte per il mese di luglio”. Visto che “ora tocca a Draghi dare al movimento ragioni per restare”. Conte Alarm è già stato aggiunto Matteo Salviniil leader della Lega, che ha parlato con parole molto simili a quelle di Conte, sulla necessità di cambi di passo e “valutazioni politiche” nell’esecutivo: “Sto aspettando le risposte di Draghi. Lo valuterò a settembre”.

Un altro punto su cui il Presidente del Consiglio dovrà riconsiderare se vuole che l’Alleanza per l’Unità Nazionale continui a resistere, si concentra Domani si vota il decreto sugli aiuti contro il rialzo dei prezzi Alla Camera per recepire in legge, tra l’altro, la distribuzione di bonus da 200 euro a lavoratori e pensionati con un reddito inferiore a 35.000 euro annui, che Conte non ritiene sufficienti.

READ  L'impegno di Solaris per l'idrogeno arriva a Francoforte

Un altro problema importante nelle incongruenze del M5E con l’Alleanza è il cosiddetto “Meravigliosa ricompensa”, che rappresenta una detrazione fiscale del 110% sulle spese destinate a migliorare l’efficienza energetica in casa, oltre che a ridurre il rischio sismico. Five Stars richiede una serie di modifiche al punto da evitare potenziali frodi. “Dobbiamo risolvere il problema con urgenza. Ci sono migliaia di aziende sull’orlo del fallimento, ci sono famiglie che non riescono a finire le imprese e non possiamo permettere tutto questo”.

come standard

Progetto Fiducia

sapere di più