Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Giovanni Paolo I, Papa dei trentatré giorni, è stato beatificato da Francesco in Vaticano

Giovanni Paolo I saluta dopo la sua elezione a Papa nel 1978

Papa Francesco Beatificazione questa domenica Giovanni Paolo I In Piazza San Pietro, sarà così Il quinto papa nel Novecento arriva alle stragiDopo Pio X, Giovanni XXIII, Paolo VI e Giovanni Paolo II.

Nell’ottobre dello scorso anno papa Francesco ha approvato miracolo Necessaria per la beatificazione di Giovanni Paolo I, il cui pontificato è continuato Solo 33 giorniuna delle strade più brevi della storia, che fece segnare nel 1978 (quando fu eletto) tre successori di Pietro.

Con un sorriso, Papa Giovanni Paolo ha saputo comunicare la bontà del Signoreha detto Francesco durante la messa domenicale. “Che bella chiesa con un volto allegro, calmo e sorridente, che non chiude mai i battenti, non indurisce mai i cuori, non si lamenta né nutre risentimento, non si arrabbia né si spazientisce, non sembra mai severo né nostalgico…”

Il miracolo approvato da Francesco (un passo necessario per la beatificazione) è La straordinaria guarigione di una ragazza argentina di 11 anni affetta da una grave forma di encefalopatia.

Giovanni Paolo I è stato il primo papa nato nel XX secolo e anche l’ultimo a morire in quel secolo. È anche l’ultimo papa italiano fino ad oggi e l’ultimo di una lunga e ininterrotta serie di papi italiani nell’arco di più di quattro secoli, a cominciare da Clemente VII nel 1523. Dopo la sua prematura morte, gli successe il cardinale polacco Karol Wojtyla, che assunse la presidenza. Il nome di Giovanni Paolo II.

Dichiarò il suo successore Giovanni Paolo II servo di DioIl 23 novembre 2003 è stato il primo passo sulla via della santità. Francesco ha affermato le sue virtù eroiche l’8 novembre 2017 e lo ha dichiarato venerato.

Nell'ottobre dello scorso anno Francesco ha approvato il miracolo necessario per beatificare Giovanni Paolo I
Nell’ottobre dello scorso anno Francesco ha approvato il miracolo necessario per beatificare Giovanni Paolo I

Albino Luciani nasce il 17 ottobre 1912, a Forno di Canal (oggi Canal d’Agordo), Italia. Figlio di un vetraio, ha perso la madre all’età di dieci anni; Il padre, Giovanni Luciani, contrasse un secondo matrimonio con una donna molto religiosa che sarebbe stata determinante per la vocazione religiosa del bambino.

READ  Stati Uniti: l'FBI conferma l'uccisione dell'influencer Gabi Pettito | Il corpo è stato trovato nel Wyoming

Si forma al Liceo Scientifico di Feltre e alla Scuola Gregoriana di Belluno Albino Luciani ordinato sacerdote nel 1935Nello stesso anno si trasferisce a Roma, dove studia filosofia presso la sua Università Gregoriana e ottiene il dottorato in teologia.

Fu professore e direttore del Seminario di Belluno prima di essere nominato Vescovo di Vittorio Veneto nel 1959, e dieci anni dopo Patriarca di Venezia. Nel 1973 fu insignito del Cardinale ed entrò nella Congregazione dei Segreti e del Culto Divino. Simile alla corrente di rinnovamento iniziata con il Concilio Vaticano II, Albino Luciani partecipò alle sue sessioni dal 1962 al 1965, pur preferendo la pastorale a quella di Correa.

È molto sensibile alla povertà e ha anche sottolineato l’importanza del dare Stipendi giusti per tutti. Con “grande semplicità e forte tessuto pastorale”, Giovanni Paolo I ha “umanizzato il ministero” [papal] e semplificare tutto ciò che era ufficiale”, ha spiegato Christoph Henning Agenzia di stampa francese.

Albino Luciani è nato il 17 ottobre 1912 ed è stato eletto Sommo Pontefice nel 1978.
Albino Luciani è nato il 17 ottobre 1912 ed è stato eletto Sommo Pontefice nel 1978.

Suor Margarita Marin, che aiutò Giovanni Paolo I nella residenza pontificia, ricorda l’uomo «gentile con tutti». Trattava i suoi subordinati con grande rispetto e si scusava per averli disturbati. “Non l’ho mai visto diventare così impaziente con nessuno”, ricorda la suora venerdì in una conferenza stampa.

Il Il “Padre sorridente” ha lasciato il segno nella mente delle persone per la sua semplicità e il suo talento per gli scambi semplici e casualiSoprattutto con i bambini. Rimase molto popolare in Italia e nel resto del mondo.

La mattina presto del 29 settembre 1978 una suora scoprì il suo cadavere, seduto sul letto, gli occhiali appesi e alcune carte in mano. Non è stata eseguita l’autopsia per confermare la causa della morte.

READ  La Spagna ha donato all'America Latina 750.000 dosi di vaccini contro il coronavirus AstraZeneca: quali paesi li riceveranno

Il suo annuncio di morte è stato circondato da contraddizioni e false informazioni E ha persino alimentato la teoria dell’omicidio per avvelenamento per impedirgli di organizzare gli affari della Chiesa, soprattutto nella Banca Vaticana, dove sono state rivelate irregolarità finanziarie.

Ma questa “ipotesi del complotto” è dovuta principalmente a “tragiche comunicazioni” dal Vaticano, secondo Christoph Henning, giornalista e autore di “Petite vie de Jean Paul Ier” (Breve vita di Giovanni Paolo I). Come Henning, molti specialisti rifiutano questa ipotesi, ritenendola basata più su un insieme di coincidenze che su elementi concreti.

Anche la giornalista italiana Stefania Valasca – che sostiene attivamente la canonizzazione di Giovanni Paolo I – ha smentito queste voci in un libro pubblicato nel 2017 e preparato dall’arcivescovo Pietro Parolin, ministro di Stato per la Santa Sede (il secondo in Vaticano).

Il processo di beatificazione è iniziato nel 2003, dopo che la Conferenza episcopale brasiliana ha lanciato la sua petizione di beatificazione negli anni ’90.

Giovanni Paolo I sarebbe il sesto papa del Novecento elencato nel Libro dei Beati. I quattro papi del secolo scorso, che hanno coperto gran parte della storia della Chiesa, erano stati canonizzati già prima e dopo il Concilio Vaticano II: Pio X (1903-1914), Giovanni XXIII (1958-1963), Paolo VI (1963 -1978) e Giovanni Paolo II (1978-2005). Papa Francesco ha dichiarato personalmente santi Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II nel 2014, prima della canonizzazione di Paolo VI nello stesso anno e poi canonizzato nel 2018.

(Con informazioni da Europa Press e AFP)

Continuare a leggere: