Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Giorgia Meloni pone le basi per l’Unione Europea: impedisce lo sbarco dei migranti in Sicilia

Roma. – È come un deja vu. Come se l’Italia tornasse al 2018-2019, quando c’era un governo populista formato dal Movimento Cinque Stelle e dalla Lega xenofoba e dal suo leader, Matteo Salvinil’allora ministro dell’Interno, che iniziò a chiudere i porti alle imbarcazioni delle ONG che soccorrevano i migranti.

genera un nuovo conflitto nell’Unione europea e la reazione rabbiosa delle organizzazioni per i diritti umani, Ora è il governo della destra Giorgia Meloniil leader della confraternita postfascista italiana, che impedisce lo sbarco dei disperati.

Il nuovo ministro dell’Interno, Matteo Bentidosi, capo di gabinetto di Salvini quando nel 2018 era responsabile del portafoglio interni, ha adottato la stessa linea dura, chiudendo i porti, alle navi delle Ong che soccorrevano le persone in fuga dal Nord Africa.

Un piccolo numero di immigrati è stato autorizzato a sbarcare oggi a Catania, in SiciliaAgenzia di stampa francese

Dopo aver rifiutato il permesso di entrare nei porti italiani per la nave battente bandiera tedesca Humanity 1 e altre due (Ocean Viking e GeoBarents), che trasportava un totale di 1.000 persone lasciate alla deriva, in tragiche condizioni di salute, nel giro di dieci giorni, Piantedosi lo ha autorizzato. Arrivo al porto di Catania venerdì. Lo ha fatto dopo il primo volo internazionale di Meloni a BruxellesLa questione dei migranti è stata toccata e il nuovissimo presidente del Consiglio ha chiarito di volere un cambiamento nella sua amministrazione perché tutto il peso di solito ricade sull’Italia.

E così il governo di estrema destra ha firmato un nuovo decreto che cerca di cambiare le regole attuali (in base alle quali il Paese di sbarco deve prendersi cura dei soccorsi in mare), con l’obiettivo che d’ora in poi vi vengano accolti i migranti soccorsi dalle barche delle ONG provenienti da un determinato paese. In tale contesto , L’Italia ha annunciato che consentirà lo sbarco di persone “vulnerabili” solo per “motivi umanitari”.Cioè in cattive condizioni di salute. Che ha fatto urlare in paradiso le organizzazioni che difendono i profughi, che ha sottolineato che chiunque decida di fare un giro rischioso in barca e pagare migliaia di dollari ai trafficanti per attraversare il Mediterraneo e sfuggire a guerre, miseria e persino torture nei campi di concentramento virtuali in Libia, È chiaro che sono un popolo fragile e debole.

READ  Alberto Fernandez davanti al Summit delle Americhe, con assenze che aprono opportunità | Aspettatevi il discorso del Presidente oggi in plenaria

Con questo nuovo e controverso protocollo, Le autorità italiane hanno consentito lo sbarco ieri sera a 145 persone di Humanity 1, lasciando a bordo 35 migranti chiaramente ritenuti vulnerabili. o in buone condizioni. Sebbene alla nave fosse stato ordinato di lasciare il porto, il suo capitano rifiutò, dando inizio a un nuovo conflitto che avrebbe potuto avere conseguenze legali (Salvini È ancora sotto processo perché gli è stato impedito di sbarcare dalle barche delle ONG, disperando per la sua posizione di ministro dell’Interno).

“È mio dovere completare il salvataggio delle persone in pericolo sbarcando tutti i sopravvissuti al porto di Catania come luogo sicuro”, ha affermato il comandante Joachim Ebeling. Ha sottolineato che “non posso lasciare il porto fino a quando tutti i sopravvissuti salvati dall’emergenza non sono sbarcati in mare”, sottolineando che il diritto del mare lo obbliga a spostare “tutti coloro che sono stati salvati dall’emergenza” in un luogo sicuro.

TE la nave di MSF Geo Barents, con a bordo 572 migranti – tra cui 60 minorenni, 50 donne e donne incinte non accompagnate – stava arrivando nello stesso porto di Catania, dove le autorità si stavano dirigendo per valutare le vulnerabilità. “Dopo aver rischiato la vita in mare per fuggire dalla Libia, 572 persone sono state tenute in ostaggio a causa di politiche disumane per più di dieci giorni, e sono rimaste su una nave. Dopotutto, queste persone dovrebbero anche partecipare allo spettacolo politico satirico che ha un ruolo in le loro vite”, ha così gridato Juan Matías Gil, capo missione di MSF. “Tutti a bordo della Geo Barents dovrebbero poter sbarcare immediatamente, ricevere assistenza e vedere riconosciuto il loro diritto a chiedere protezione”, ha aggiunto.

Il presidente del Consiglio dell'Unione europea, Charles Michel, ha ricevuto la scorsa settimana a Posilas Giorgia Meloni
Il presidente del Consiglio dell’Unione europea, Charles Michel, ha ricevuto la scorsa settimana a Posilas Giorgia MeloniAgenzia di stampa francese

Al di là del déjá vu, la nuova crisi degli immigrati, in cui la Francia è intervenuta, manifestando la propria disponibilità ad accogliere alcuni profughi, ha aperto per Meloni un nuovo fronte temporalesco. L’opposizione di centrosinistra è uscita per attaccare un’amministrazione “inaccettabile” e ha invitato Piantidosi a spiegare al Parlamento decisioni “illegittime” che violano il diritto internazionale e “inaccettabili dal punto di vista umanitario”.

READ  Borek Caste sarà sconfitto al secondo turno delle elezioni cilene | I sondaggi danno un vantaggio ai candidati di sinistra

“Il governo deve rispondere a questa amministrazione inaccettabile”, ha esclamato Deborah Seracciani, presidente del caucus del Pd di centrosinistra. Ha denunciato: “In questo momento a Catania non si seguono regole internazionali e nazionali”, ma “lavorando con protocolli che non hanno precedenti o giustificazioni che ledono gravemente i diritti di chi fa un ‘errore’ solo per scappare dall’inferno”.

Vieni a conoscere The Trust Project