Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Giannina Maradona ha riattivato il suo account Instagram con un post sorprendente: le persone online

un po ‘di tempo fa, Gianna Maradona Ha deciso ancora una volta di chiudere i suoi conti pubblici sui suoi social e da allora non ci sono molte indicazioni delle sue attività. Indicato da uno degli ultimi record in Italia con il tuo compagno Daniele Osvaldoche ha anche mantenuto un basso profilo sulla sua vita privata.

Per questo motivo, le lettere taglienti che stava postando, le foto d’archivio e i testi accorati per ricordare suo padre non si vedono più. Diego. In effetti, non ha menzionato pubblicamente la nascita blula piccola ragazza Delmache è nato poche settimane fa.

Tuttavia, la stilista di abbigliamento ha sorpreso i netizen riattivando il suo account. Instagram Venerdì sera. Prima dei suoi 1,2 milioni di follower e con la stessa immagine del profilo che aveva quando ha deciso di chiuderla, ha condiviso un profilo di una storia Rispose con suo padre e sua sorella, ai quali lasciò sincera devozione.

Fotografia in bianco e nero Diego In primo piano al centro con gli occhi chiusi trasmettono calma e felicità. alla tua sinistra Delma e alla tua destra Guyanama entrambi quando erano bambini.

I due baciano le guance del padre in una cartolina piena d’amore. “è tutto tuo. Ne abbiamo vinto un altro. Dalma Maradona Ti voglio bene. amo noi‘”, ha scritto di seguito indicando chiaramente che l’amore duraturo tra le sorelle non è cambiato.

L’account è stato riattivato poche ore dopo la vittoria delle sorelle nel mezzo di una battaglia legale sull’uso del marchio Maradona Per colpa di Giustizia degli Stati Uniti Sospensione del divieto di utilizzo da parte dei bambini e promozione di prodotti che portano l’immagine del padre. La nuova decisione è dovuta a una questione procedurale Sospensione fino a quando non saranno debitamente informati.

READ  Verona, la città di Romeo e Giulietta e la più visitata d'Italia

Maggiori informazioni su gente.com.ar

Fili

Commenti