Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Figli di ex calciatori famosi presi di mira da Italia e Spagna: chi sono i cinque che hanno convocato Scaloni per la Nazionale argentina

ricoperta dalle sue camicie. Ceralnik ha già indossato quelli della nazionale

Lionel Scaloni Sono stato sorpreso di nuovo. In continuazione del suo piano per continuare a vedere i giocatori di calcio dal vivo e direttamente per espandere la base e assorbire lo spirito di Albiceleste e il clima in cui vive il complesso di Ezeiza, Rilasciato un pre-elenco di 44 giocatori Le ultime doppie qualificazioni sono in arrivo in Qatar 2022. E così, i duelli di venerdì affronteranno 25 contro Venezuela (A Buenos Aires, la posizione rimane sconosciuta) Sono 29 contro Ecuador (A Guayaquil), l’allenatore ha aggiunto diversi “coperti” al libro paga. Giovani con un bel presente e un futuro stimolante, in coordinamento con Javier Mascherano, attuale allenatore della squadra Sub 20.

Ci sono alcune cose ben note come Mattia Soleil (Juventus, che già faceva parte della squadra) e Luca RomeroIl giocatore più giovane ad apparire per la prima volta nel campionato spagnolo, oggi in Lazio, in Italia. E ci sono altri nomi che non sono nel radar del tifoso medio, però, perché sono della Scaloneta. loro sono Franco e Valentin Carboni (Inter), Nicholas Paz (Real Madrid), Thiago Giralnik (Villarreal) e Alejandro Garnacho (Manchester United)..

Queste sono alcune delle promesse seguite da vicino oggi dalla divisione scouting con cui l’AFC è stata incorporata in Europa. Juan Martin Tassi Al timone, il coordinamento generale dello staff tecnico di Scaloni e Bernardo Romeo.

Con questo nuovo gruppo di giovani, El Gringo vuole ripetere ciò che ha ottenuto con loro Julian Alvarez: Stanno crescendo insieme a superstar globali come Lionel Messi, Dipo Martinez o Angel Di Maria. “Forse non te ne rendi conto, ma allenandoti con loro, aggiungendo allenamenti, partite, guardandoli, ovviamente impari. Forse non me ne rendo conto, ma aggiunge molto stare con i giocatori che giocano principalmente in Europa “, lo stesso Alvarez ha accettato nel 2021.

READ  L'ex calciatrice Hope Solo sarà ricoverata in ospedale per dipendenza da alcol dopo il recente incidente con i suoi figli

Romero è un caso speciale. Fu il primo ad essere avvicinato da Mascherano per renderlo partecipe del progetto. È nato in Messico, con passaporto spagnolo, lo hanno derubato tutti. Ma ha scelto la nazionalità del padre, Diego Romero, ex giocatore. E dal 15° sotto-distretto, nonostante le tentazioni, il “nuovo Messi”, come veniva battezzato nella penisola iberica, veniva sempre scelto nel Becheleste.

Romero, intonacando la Lazio, club in cui è arrivato dopo aver lasciato il Maiorca (Marco Rosi / Getty Images)
Romero, intonacando la Lazio, club in cui è arrivato dopo aver lasciato il Maiorca (Marco Rosi / Getty Images)

Uno per uno coperto da

Franco Carboni (Inter): Figlio di Kelly Carbone, centrocampista con una lunga carriera al Lanus e non solo (poi allenatore), è passato da Grana e Catania ed è arrivato all’Inter come esterno, anche se oggi percorre tutta la corsia sinistra. Classe 2003 (18 anni), ha superato il 17° e il 19° ramo d’Italia, ma ha la doppia cittadinanza e l’Argentina è andata avanti. È già stato cinque volte in panchina in Neroazzurro e deve ancora fare la sua presentazione ufficiale.

Valentino Carboni (Inter): Anche il figlio Kelly, classe 2005, ha fatto la stessa via del fratello; Lanus, Catania e Inter da metà 2020. Centrocampista, è stato convocato dalle giovanili italiane… Ma il sangue è finito ed è arrivata la convocazione dell’Argentina.

Nicholas Paz (Real Madrid): Il figlio di un altro famoso ex giocatore; Pablo Paz, nato a Newells, ha un passato nell’Independiente, una lunga vita in Spagna e un giocatore di Coppa del Mondo con l’Argentina in Francia 98. Paz Jr è un centrocampista mancino e fa parte della Juvenil B. È nato a Tenerife e ha 17 anni.

READ  SIP23: Lo sport è tornato in borsa a maggio e ha nuovamente superato i 20.000 punti

Thiago Giralnic (Villarreal): Gioca anche in Juvenil B, ma per Yellow Submarine. Un abile centrocampista con una mappa del campo negli stivali. Il 31 marzo compirà 19 anni. Apparteneva alla squadra inferiore del River, ha giocato nella competizione U16 con la nazionale e ha ricevuto offerte dall’estero. Il gruppo spagnolo, che lo ha preso sotto la potestà dei genitori, ha deciso in anticipo con la band a titolo di risarcimento.

Alejandro Garnacho Ferreira (Manchester United): È nata il 1 luglio 2004 a Madrid, in Spagna. Ma sua madre è argentina, motivo per cui ha la doppia cittadinanza. La sua presenza nell’Under 19 dello United ha un enorme impatto: ha segnato sei gol nelle ultime 10 partite. Attaccante veloce, esordì all’Atletico Madrid, che non riuscì a trattenerlo e lo vendette per 500mila euro quando aumentarono le offerte per il giocatore (lo volevano anche Real Madrid e Borussia Dortmund). Ha già giocato nella selezione Under 18 della Spagna, ma ha risposto alla convocazione della nazionale.

Continuare a leggere: