Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Elias Lopez ha iniziato a prepararsi per la stagione al Godoy Cruz e ha lasciato di nuovo il River

passare il mercatoCommenti

Il terzino destro si è presentato questa mattina ad allenare Tomba a Mendoza e tutto lascia pensare che resterà lì.

© Tweet incorporatoIl lato è vicino a lasciare di nuovo il fiume.

Ci sono orologi chiave e molto movimento in passare il mercato Fiume. La dirigenza ha salutato l’arrivo di quattro giocatori nella squadra guidata da Marcelo Gallardo: Thomas Pochettino, già chiuso, e il ritorno del giocatore. Emmanuel Mamana, Leandro Gonzalez Perez e Juan Fernando Quintero. E che in termini di arrivi, a sua volta, partenze, Ci sono anche giocatori che stabiliscono le proprie posizioni Elia Lopez, che torna dal suo prestito in Godoy Cruz.

Anche se inizialmente si pensava che Gallardo avrebbe preso in considerazione il terzino destro, viste le scarse prestazioni di Alex Figo e per aggiungere un altro nome per competere da questo lato della difesa, tutto fa pensare che il giocatore fosse presente in Millonario. Continuerà un altro anno al Godoy Cruz. Sono diversi giorni che ci sono trattative tra i dirigenti e per Tomba è una priorità tenerlo in squadraTanto che oggi ha ricevuto buone notizie su di lei.

Lopez ha iniziato la pre-stagione con Godoy Cruz

Anche se il suo prestito è scaduto il 31 dicembre, questa mattina Elias Lopez è apparso nel primo allenamento dell’anno di Godoy Cruz. È stato eseguito un tampone protettivo e Risultato positivo al Covid Ecco perché alla fine non poteva allenarsi e doveva rimanere in isolamento per alcuni giorni. Sebbene non ci sia ancora una licenza ufficiale, tutto fa pensare ad essa, come previsto Pagina del milionarioe Continuerà a prestare un altro anno a TombaConsiderando che, la regolazione dell’importo dell’opzione call come l’opzione precedente era piuttosto bassa data la sua performance (era $ 700.000). eQuesta settimana sarà la chiave per chiudere l’affare.

READ  L'epidemia è costata al calcio italiano più di un miliardo di euro