Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Elezioni negli Stati Uniti: Trump soffocato e Biden ritrova il sorriso | La lotta per il Senato continua a votare votando

da Washington

se fosse Elezioni di medio termine negli Stati Uniti Sono un termometro per sapere cosa pensano gli elettori della gestione del governo e cosa aspettarsi per le prossime elezioni presidenziali, Il Pd ritiene che l’esito non sia così negativo Come previsto. Sebbene 39 seggi siano ancora indeterminati alla Camera dei rappresentanti, le aspettative sono quelle Il Partito Repubblicano avrà la maggioranza, anche se con un margine inferiore al previsto. Non c’è ancora un chiaro vincitore al Senato.

Sarebbe potuta andare peggio. stime Il New York Times Indica che l’opposizione otterrà 223 dei 218 seggi necessari per ottenere la maggioranza alla Camera dei Rappresentanti. A partire da mercoledì, NBC News ne prevedeva 220. È probabile che la Camera dei rappresentanti al Congresso degli Stati Uniti finisca nelle mani dei repubblicani.Ma il partito al governo ha scelto di esentare dai risultati. Il Pd analizza che le prime elezioni di medio termine che un presidente deve affrontare dopo il suo insediamento sono sempre sfavorevoli e che solitamente l’opposizione spazza. Non è il panorama lasciato dalla normativa di quest’anno.

Puntare sulla democrazia

I risultati lasciano due possibili letture. La prima, più ottimisticamente per il Pd, è che il malcontento nei confronti dell’attuale governo non è grande, nonostante lo stia affrontando. Il tasso di inflazione più alto degli ultimi 40 anni. L’altro sta parlando Ruolo radicale del Partito Repubblicano. Il partito al governo potrebbe essere riuscito a lanciare una campagna incentrata sul parlare di come la democrazia è in pericolo negli Stati Uniti.

In un’intervista alla stampa, Biden ha affermato che gli elettori “hanno espresso chiaramente le loro preoccupazioni: l’economia, l’insicurezza,” la democrazia e il diritto di decidere “,” Come mostrato. Ha fatto una leggera autocritica e ha ritenuto che dopo alcuni “anni difficili” le persone “si sentono ancora frustrate”.

READ  Elicottero si schianta in mare su una spiaggia in Brasile: ci sono tre feriti

Il presidente ha anche interrogato i media per aver previsto un'”ondata rossa” per i repubblicani. “Non è successo”, ha detto dalla Casa Bianca, ma ha aperto l’ombrello prima della possibilità di un’acquisizione repubblicana della Camera dei rappresentanti. Qualunque sia il risultato, ha detto, è “pronto a lavorare” con l’opposizione. Tuttavia, aspettalo Metterà il veto a qualsiasi modifica al sistema di sicurezza sociale o al diritto all’aborto E che cercherebbe di “raggiungere accordi su questioni logiche”.

Ron DeSantis su Lo stagista con Trump

Donald Trump Ha concorrenza. Se l’ex presidente stava cercando di sfruttare l’ondata rossa di voti repubblicani per annunciare la sua candidatura per il 2024, i risultati non sono stati dei migliori. Giornale Posta di New York, di proprietà dello stesso gruppo mediatico della catena conservatrice Fox News, lo considera già un pensionato. “DeFuture” ha intitolato il tabloid, in un gioco di parole tra il futuro (futuro, in inglese) e il cognome Ron DeSantis, governatore della Florida Chi era la star repubblicana alle elezioni? Non solo è stato rieletto, lo ha fatto con entusiasmo: ha ricevuto quasi 20 punti dal candidato democratico. Ha l’aspirazione di raggiungere la Casa Bianca nel 2024 e combattere Trump per la nomina del partito.

Il diritto all’aborto è importante

Non c’è stata una valanga rossa come i sondaggisti avevano previsto e il partito al governo temeva, ma c’è stata un’onda verde installata nella campagna. Alcuni stati hanno questo problema esplicitamente nelle elezioni.

Il Vermont, nel nord-est, ha votato per incorporare il diritto nella costituzione dello stato. Il Kentucky nel sud ha respinto un emendamento volto a includere un divieto assoluto. Il movimento pro-aborto ha anche celebrato vittorie in Michigan e California.

READ  Perché la mano di re Carlo III è gonfia e rossa?

I giovani andarono a votare e vennero al Congresso

carta Generazione Z, Un gruppo di età specificamente interessato ai cambiamenti climatici, ai diritti riproduttivi e alla comunità LGBTQ è stato un fattore importante nel contrastare l’avanzata repubblicana. Un sondaggio della CNN ha mostrato che le persone di età compresa tra i 18 ei 29 anni hanno votato a stragrande maggioranza per il Partito Democratico. Tra le generazioni più giovani e i millennial, il partito al governo ottiene 28 punti dal Partito Repubblicano.

La nuova generazione avrà il suo primo rappresentante al Congresso. Il decimo distretto della Florida, che comprende principalmente la città di Orlando, ha eletto il democratico Maxwell Alejandro Frost, un organizzatore di comunità di 25 anni con problemi di controllo delle armi e giustizia sociale. Sarebbe anche il primo afrocubano a raggiungere la Camera dei rappresentanti.

Faccia a faccia al Senato

La definizione del Senato potrebbe ancora dipendere dalla Georgia. Lo stato meridionale si dirige al ballottaggio a dicembre, con il candidato democratico leggermente in vantaggio al primo turno. Nel 2020, è stato determinante nel conferire a Biden il controllo marginale del Senato. Attualmente, il corpo di 100 seggi è diviso 50-50, con il vicepresidente Kamala Harris che vota in caso di parità.

I risultati sono attesi anche dall’Arizona e dal Nevada. Due paesi che si sono presi del tempo per contare i voti alle ultime elezioni e che anche questa volta ci vorrà tempo per farlo. Le prospettive per ora sono favorevoli per il partito al governo dell’Arizona e il partito repubblicano in Nevada, ma potrebbero volerci alcuni giorni prima che si sappia con certezza chi ha vinto ciascuno. Se queste aspettative si avvereranno, il Partito Democratico può solo aspirare a mantenere il seggio in Georgia per mantenere una parità di 50-50 e fare nuovamente affidamento sul voto di Harris.

READ  L'ossessione di Paolo Rocca per il rapporto commerciale con la Cina | Parla all'anniversario della fondazione dell'Osservatorio per le PMI sponsorizzato da Techint