Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Elezioni in Perù: Pedro Castillo e…

Candidato peruviano alla presidenza del Perù, Pedro CastilloE il È andato a condurre il controllo rigoroso Ancora in corso quando ha ricevuto il 50,076% dei voti contro il 49,924% della destra Keiko Fujimori, È stato contato il 94,059% dei voti.

Quest’ultimo rapporto si trasforma – in parte – in una conclusione che ha favorito Keiko per tutta la mattina, e cConferma il trend apparso con l’andamento del conteggioIl che restringe sempre di più la differenza.

Poche ore prima del conteggio, un sondaggio Ipsos aveva dato a Fujimori un vantaggio del 50,3% sul 49,7% del rivale, ma per aumentare l’incertezza, dopo Un rapido conteggio dei voti dello stesso sondaggista ha prodotto il risultato opposto, con il 50,2% per un insegnante di scuola rurale e il 49,8% per la figlia dell’ex presidente in carcere Alberto Fujimori.

Fernando Twista, ex presidente dell’ONPE, ha affermato che il conteggio rapido, che ha un margine di errore dell’1%, “non è mai stato sbagliato” nelle elezioni presidenziali peruviane.

“La cosa più vicina al risultato finale è [conteo rápido] Ipsos”, ha commentato Tuesta via Twitter.

in questo modo, I voti delle campagne, delle foreste e dell’estero possono determinare il voto presidenziale di domenica in Perù, che aggiunge incertezza politica a un Paese devastato dalla pandemia e dalla recessione.

Nelle zone rurali, le preferenze del candidato Castillo sono state considerate centrali per la definizione finale del voto.

ore fa, Il primo conteggio ufficiale dei voti del 42% dei seggi elettorali ha suscitato un giubilo nei quartieri benestanti di Lima, come Miraflores, mentre la gente si recava alle finestre per celebrare la vittoria parziale di Fujimori. (A quel tempo circa sei punti).

READ  Elezioni in Perù: Pedro Castillo con cinque lievi...

“Viva il Perù!” ha confermato un giornalista dell’Afp. , “Kiko ha vinto!” Un rombo dagli edifici in mezzo a strade deserte a causa del coprifuoco notturno imposto dalla pandemia.

“Questi risultati sono stati accolti con gioia ma dato che il margine è molto piccolo, È inoltre necessario mantenere la prudenza“E lo dico a tutti i peruviani”, ha detto ieri sera Fujimori in una breve dichiarazione al quartier generale della sua campagna a Lima.

“La campagna è finita e sarà necessario costruire ponti e creare spazi di dialogo tra tutti i gruppi politici”, ha affermato la figlia dell’ex presidente Alberto Fujimori.

“Guardando la mappa dei punti di uscita, quello che emerge sono due grandi blocchi, con tutti i cittadini che vogliono il cambiamento, ma con una visione diversa del Paese” e “quel cambiamento va cercato chi vince”, ha detto. , come mostrato nella trasmissione in diretta del canale peruviano Panamericana TV.

Castillo, 51 anni, ha risposto con calma all’esame parziale e “Dobbiamo ancora contare i nostri voti dalle aree rurali”, ha avvertito dalla sua nativa Cajamarca (nord).