Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Elezioni in Italia: Indecisi, il voto dei giovani e dei non elettori, le grandi incognite

Roma.- Due giorni prima Elezioni legislative in Italia Ciò significherebbe un terremoto in tutta Europa Vittoria per populismo e sovranitàC’erano candidati importanti La caccia agli indecisi è stimata al 40% Importante per decidere il destino del futuro governo.

Per la prima volta voteranno per il Senato, non solo i rappresentanti, ma anche i giovani che hanno compiuto i 18 anni – una novità, fino ad ora potevano farlo solo a 25 anni -, entrambi favoriti, Georgia MeloneyIl suo rivale della coalizione di centrosinistra del partito postfascista Fratelli d’Italia, Enrico Letta E altri contendenti miravano proprio a conquistare quegli elettori.

Così, superando l’inerzia alla porta, il fretta Alla fine sono arrivate promesse di ogni tipo.

Letta, che venerdì ha concluso la sua campagna elettorale in Piazza del Popolo a Roma, ha promesso lo stesso luogo iconico – ma con meno persone – scelto dal suo avversario il giorno prima. Una “dote” di 10.000 euro per i minori di 18 anni da famiglie senza risorse. Inoltre, il salario minimo e Tassa sul lavoro bassa E quelli che hanno meno.

Per la sua parte, Matteo SalviniDalla Liga di destra e alleata di Meloni, Ha promesso di abolire la tassa generale obbligatoria per finanziare la RAI, Televisione pubblica di Stato. Ex primo ministro Silvio Berlusconi85 anni e un partner in quella coalizione, era assicurato Un aumento della pensione per “mamme e nonne” ad almeno 1.000 euro.

battili Quattro milioni di nuovi giovani elettoriCavaliere anche Atterrato su TikTok. Con la sua nota storiografia e bravura ShowmanConosciuto anche come “Berluska”. Ha ottenuto milioni di Mi piace Cercando di catturare la loro attenzione con voce divertente e umorismo.

READ  L'Italia ha arrestato 20 persone per rapimento di immigrati

Oltre i 18 anni ha parlato con te, non per presentarmi la tua ragazza, no – ha avvertito, feste bunga bunga e giocare con le amiche. io”, Ha chiesto il cancelliere la scorsa settimana.

La cosa più preoccupante per molte di queste elezioni anticipate: il frutto Il governo di Mario Draghi è crollato inaspettatamente il 21 luglio– Egli è Il fantasma dell’abbandonoPuò raggiungere quasi un terzo dell’elettorato di quasi 50 milioni di persone (sei milioni all’estero).

“Per la prima volta nella mia vita non vado a votare”, era assicurato Nazione Raffaella Valloni è una rumena di 56 anni che lavora nel settore turistico e fa parte dell’esercito dei non elettori. “E’ un circo, la politica non c’è più, è morta, è uno spettacolo e ai politici interessano solo gli ascolti, i like e i follower. Non sono solidi, non sono affidabili”Condannò e si arrabbiò.

C’è stata una mobilitazione sui social di molte celebrità che, in coro, hanno chiesto di votare di fronte alla dirigenza politica più criticata, che, al di là dello scetticismo generale e del disappunto, è considerata lontana dalla realtà. “Fai sentire la tua voce, vota per decidere se l’Italia deve andare avanti” Lo ha chiesto su Instagram Chiara Ferragni, celebrity influencer con oltre 27 milioni di follower. Da parte sua, la stilista Donatella Versace ha scritto: “Queste elezioni sono così importanti per il nostro Paese, votare per proteggere i nostri diritti, pensare al progresso e guardare al futuro”.

Marina Dolce, italo-argentina madre di due figli grandi che vive a Spoleto nel centro Italia da 20 anni, è inclusa in quel 30-40% di frustrazione indecisa. “La verità è che prima di tutto non voterò perché non sono rappresentato da nessun candidato o partito.concordato Nazione.

READ  Italia: le donne, i giovani e gli immigrati sono i più colpiti ...

“Poi, ho ripensato, ho pensato che dovevo votare, non cercando di essere vuoto, ma la verità è che è molto difficile. Non voglio votare il PD, che sarà il mio voto, perché lui mi ha ingannato e l’ha fatto Non fare proposte interessanti. Ma è andato solo per alimentare la paura del fascismoHa commentato l’avvocato 57enne, che insegna lezioni di spagnolo e organizza tour privati.

«Se la destra è forte è anche per la debolezza del centrosinistra, che non ascolta la gente. Vivo in Umbria, che è tradizionalmente una regione Rosa Prima di un comunista e dopo il Pd, oggi qui sta vincendo la destra, qualcosa di molto radicale”, ha aggiunto, sia per votare per il Movimento 5 Stelle (M5E) dell’ex presidente del Consiglio Giuseppe Conte o per More Europe dell’ex commissaria europea Emma Bonino. la festa.

Nonostante avesse già deciso, c’era suo marito Marco Picconi. “Voterò per rifiutare, per non credere. Quando voti per rifiutare, sei sempre indeciso”.ha detto questo avvocato, che lavora per un’azienda produttrice di rimorchi. “Cercando di scegliere tra i meno cattivi, alla fine ho deciso che voterò M5E per Giuseppe Conte”Doles si è fatto avanti e, infine, è stato lui a guidare il Paese dall’inizio dell’epidemia, e in quei due anni difficili tutto è stato chiuso, ospedali crollati, centinaia di morti, no. Il governo fa una brutta cosa.

“Inoltre, penso che sia meglio di Tragi, anche se, ripeto, non sono convinto di tutte le idee della M5E”, ha spiegato. “Non posso votare Meloni o Salvini Perché sono partiti pericolosi per l’attuale situazione italiana, ultranazionalisti e di estrema destra, e il PD mi sembra ‘non votabile’ perché (Enrico) Letta sapeva di avere una coalizione di destra con più voti. Davanti a lui, il terzo palo del centrosinistra e il M5E avrebbero dovuto fare i conti con un’alleanza con lui. Ma lo ribadisco, il mio è un no”, ha concluso.

READ  L'Italia impone oggi passaporto sanitario al primo traffico e domani scatena minacce