Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Elezioni in Germania: i sondaggi portano a un legame tra i conservatori della Merkel e il suo rivale, il Partito socialdemocratico

I sostenitori dell’Unione Cristiano Democratica (CDU) reagiscono dopo i primi sondaggi di opinione nelle elezioni generali a Berlino, in Germania, il 26 settembre 2021. REUTERS/Fabrizio Bench

I conservatori del cancelliere Angela Merkel e i socialdemocratici di centrosinistra sembrano essere alla pari nel voto di domenica per scegliere il suo successore, secondo i sondaggi di opinione, in Una delle elezioni più imprevedibili degli ultimi decenni nella più grande economia europea.

I sondaggi di opinione diffusi dalla televisione pubblica dopo la chiusura delle urne alle 18:00 (1600 GMT) hanno messo i democristiani della Merkel e il suo candidato Armin Laschet con circa il 24-25% dei voti, approssimativamente alla pari con i socialdemocratici. Olaf Scholz guida come candidato con il 25-26%.

Foya persona alle elezioni generali a Berlino, Germania.  26 settembre 2021. REUTERS/Fabrizio Pinch
Foya persona alle elezioni generali a Berlino, Germania. 26 settembre 2021. REUTERS/Fabrizio Pinch

Data l’elevata percentuale di elettori che hanno inviato per posta le loro schede, I risultati finali possono ancora riservare sorprese per tutta la notte.

elezioni domenicali Segna la fine dei 16 anni al potere della MerkelStanno anche spingendo la Germania, sinonimo di stabilità, in un nuovo periodo di incertezza politica.

Se non vi è separazione tra le due parti principali, CDU-CSU e SPD potrebbero tentare di separare la formazione in una lotta di potere, un lungo processo che potrebbe lasciare la Germania sulla scena internazionale per qualche tempo. Per la SPD tedesca Schulz ha un “chiaro mandato di governo”, mentre il segretario della Cdu di Merkel parla di “amare perdite”.

Gli operatori dei sondaggi preparano lettere di voto per posta durante le elezioni generali tedesche, a Monaco, in Germania, il 26 settembre 2021. REUTERS/Michaela Riehl
Gli operatori dei sondaggi preparano lettere di voto per posta durante le elezioni generali tedesche, a Monaco, in Germania, il 26 settembre 2021. REUTERS/Michaela Riehl

Due uomini sono in lizza per la posizione della Merkel: il ministro delle Finanze e vicecancelliere Olaf Schulz, 63 anni, della SPD, e Laschet, 60 anni, della CDU-CSU.

READ  Dal selfie più commentato al più triste: Ndakasi, il famoso gorilla del Congo morto tra le braccia del suo custode.

Dietro i due principali partiti ci saranno Los Verdes, che riceveranno il 15 per cento dei votiIl Partito Liberal Democratico (FDP) avrà un sostegno dell’11%. Nella parte posteriore ci sono l’estrema destra Alternativa per la Germania (AfD 11 percento) e Laszquerda (5 percento).

Questi numeri presumono Miglioramento significativo per la SPD e il suo candidato Olaf Schulz rispetto al 2017Quando ha ottenuto il 20,5% di approvazione, era ben lontano dalla chiara vittoria che si aspettavano di poter formare comodamente un governo. Invece, l’alleanza CDU/CSU è lontana dal sostegno del 32,9% per il 2017 nelle prime elezioni senza Angela Merkel come candidata in 16 anni.

In una votazione complessa, i tedeschi elessero i deputati che avrebbero formato il Bundestag, rappresentanti che si sarebbero poi assunti la responsabilità di formare una coalizione di governo. Gli elettori hanno due caselle per contrassegnare le loro schede elettorali. Prima hanno votato, nella loro circoscrizione, per un candidato al Bundestag, cioè un legislatore. Chi vince avrà un posto in Parlamento.

D’altra parte, a causa del sistema elettorale del Paese, hanno votato per una seconda opzione, in questo caso non diretta ma proporzionale, una lista di rappresentanti di un partito politico. Il sistema dei contrappesi, molto equilibrato e non cercando di generare una maggioranza, assegna i seggi in base alle percentuali raggiunte da ciascuna formazione.

sviluppando…

Continuare a leggere: